Home Mediaset Infinity Gotham, la terza stagione su Premium Action: la città è sempre più pazza

Gotham, la terza stagione su Premium Action: la città è sempre più pazza

Su Premium Action di Mediaset Premium la terza stagione di Gotham. Mentre Jim lavora come cacciatore di taglie, mentre Bruce cerca la verità su suo padre e nuovi personaggi arrivano in città

pubblicato 15 Febbraio 2017 aggiornato 1 Settembre 2020 13:20

La città del Cavaliere Oscuro riserva nuove sorprese, sempre più coinvolta e vittima di pazzi visionari e squilibrati: la terza stagione di Gotham, in onda da questa sera alle 21:15 su Premium Action di Mediaset Premium, ci porta in una città sempre più allo sbando, dove la criminalità imperversa ed anche i suoi eroi sembrano aver perso la retta via.

-Attenzione: spoiler-
La stagione parte sei mesi dopo gli eventi della seconda: Jim (Ben MacKenzie), espulso dalla Polizia, lavora come cacciatore di taglie, alla ricerca dei metaumani rilasciati da Indian Hill, che ora fanno capo a Fish (Jada Pinkett Smith), anche lei dotata di un potere. Il protagonista, nella sua caccia non approvata da Harvey (Donal Logue), fa la conoscenza della giornalista Valerie Vale (Jamie Chung), con cui proverà a dimenticare Lee (Morena Baccarin) che, intanto, ha iniziato una nuova vita con Mario Calvi (James Carpinello).

Ma a Gotham i pericoli non mancano: in città infatti, arriva Jervis Tetch (Benedict Samuel), ipnotizzatore meglio noto nei fumetti di Batman come il Cappellaio Matto. L’uomo è a Gotham per cercare la sorella Alice (Naian Gonzalez Norvind), anche lei dotata di un potere particolare, che però sta scappando dal fratello.

Bruce (David Mazouz), invece, è appena rientrato dalla Svizzera e, nonostante le speranze di Alfred (Sean Pertwee), è ancora deciso a scoprire la verità su suo padre. La sua tenacia, così, lo porta a venire a conoscenza della Corte dei Gufi, la cui portavoce Kathryn (Leslie Hendrix) sembra intenzionata a fermare il giovane che, però, può avvalersi dell’aiuto di Selina (Camren Bicondova). Quest’ultima ha anche un’altra preoccupazione, ovvero la sua amica Ivy (Clare Foley), sparita dopo una fuga e ricomparsa sotto le sembianze di una giovane donna (Maggie Geha).

Cobblepot (Robin Lord Taylor), infine, sempre in cerca di scalare i Palazzi di Gotham, non solo si ritrova a doversi guardare le spalle da Fish, ma decide di candidarsi a sindaco, sostenuto da Edward (Cory Michael Smith), con cui è disposto a tutto pur di ottenere ciò che vuole.

Con il sottotitolo di “Mad City”, la prima parte della terza stagione di Gotham (la seconda parte ha il sottotitolo “Fallen City”) si allontana dalla storyline di Batman e si concentra sui personaggi che circondano la sua crescita. Personaggi che crescono con Bruce ma che, evidentemente, risultano più affascinanti del protagonista stesso, il cui percorso per diventare Batman segue ritmi diversi. Così, Gotham riserva ancora qualche sorpresa, sebbene in alcune puntate senta la necessità di allungare il tutto, pur di riuscire a raccontare con tensione la storia di un eroe che deve ancora diventare tale.

Mediaset Infinity