Ti lascio una canzone: un chiarimento su "come Vania ha rubato il posto" a Mattia Lever

Il post dell'altro giorno su Ti lascio una canzone è stato scritto con una certa "superficialità" dal sottoscritto, nel senso che - preso dall'impatto generale di un verdetto ambiguo - non ho da subito indagato in maniera puntuale (sul web i tempi sono così serrati che può accadere).

Ho deciso di prendermi del tempo per tornarci su con cognizione di causa, perché qui non strumentalizziamo gli incidenti televisivi per accanirci contro un dato conduttore o un programma.

Da ambienti vicini alla produzione ci è stato chiarito quanto un nostro lettore beninformato (chissà che non fosse un addetto ai lavori) aveva già dedotto. Poiché in tv per legge devono proiettare sul grande schermo il risultato del televoto, abbiamo visto la percentuale che vedeva vincente Mattia e non Vania.

La vittoria finale, invece, viene decretata dalla somma dei voti telefonici con i voti della giuria presente in studio, che evidentemente, in questo caso, ha fatto rimontare la ragazza. Nelle settimane precedenti, invece, le due votazioni collimavano e quindi non ci sono stati fraintendimenti.

Ora, però, vorrei riservarmi una riflessione che non vuole essere dietrologica, ma obiettiva. In rete - soprattutto sulla pagina ufficiale Facebook di Mattia Lever - vedo molto sgomento e delusione per la sua inattesa eliminazione.

Alla fine, se si è reso Ti lascio una canzone un talent show, è giusto che la giuria intervenga come a Ballando con le stelle per una scrematura iniziale, ma poi il giudice sovrano finale dovrebbe restare sempre il pubblico.

Invece qui accade che la giuria esprima solo delle preferenze palesi (con Cecilia Gasdia che ammette senza spiegare: 'Ho votato spesso per Mattia, io adoro Mattia. Questa sera voto per Vania' e Pupo che la segue a ruota, mentre Pani resta fedele a Lever), ma non si sappia effettivamente come i voti dei giudici si combinino col televoto.

Di fatto è evidente che la giuria, sabato scorso, ha fortemente orientato l'esito finale, visto che il confronto tra Mattia e Vania si era già verificato in precedenza con l'incontrastata supremazia del primo.

Stiamo parlando di un supercampione, rimasto al podio per sette settimane, che è stato scalzato all'improvviso senza più possibilità di ritornare in gara (mentre gli sfidanti, le settimane precedenti, potevano farlo).

Un meccanismo, il seguente, a metà tra quello delle sfide di Amici e l'ultima spiaggia dell'Isola dei famosi, per cui un Muniz poteva perdere lo scettro di naufrago solitario in qualsiasi momento (ma il televoto non lo consentì).

Tra l'altro rivedendo la registrazione della puntata - proprio perché, nel tornare sull'argomento, fossi più informato che nell'altro post - ho sentito la Clerici, a un certo punto, esclamare:

"Ora mischiamo la classifica della giuria a quella del televoto. Mattia Lever sta da sette settimane su quel podio e il vincitore di questa puntata deve cercare di rubargli il posto".

Qui non si vuole essere moralisti, ma dire a un bambino di rubare il posto in un altro non è bello. E pensare che, poi, sia andata veramente così - facendo fuori il vero preferito del pubblico - i brividi li dà.

A questo aggiungerei che Ti lascio una canzone Smile andrebbe riservato, più che al backstage e al meglio di, a dei chiarimenti "tra adulti" sulle votazioni. Con la scusa della fretta (perché a mezzanotte tutti a nanna) la Clerici non ha mai il tempo di spiegare le motivazioni dei verdetti settimanali e di farne il punto con i giudici, a questo punto diventati decisivi come quelli di X Factor.

  • shares
  • Mail
11 commenti Aggiorna
Ordina: