Vanished: la scomparsa di Sara Collins appassionerà il pubblico?

I misteri attirano sempre pubblico in tv, ma ogni regola ha la sua eccezione. E così, dopo le indagini su chi avesse ucciso Laura Palmer, su cosa nasconda l’isola catodica più famosa al momento, e l’invasione aliena di qualche anno fa, ora tocca alla moglie di un Senatore della Georgia, tale Sara Collins (Joanne Kelly),

Vanished
I misteri attirano sempre pubblico in tv, ma ogni regola ha la sua eccezione. E così, dopo le indagini su chi avesse ucciso Laura Palmer, su cosa nasconda l’isola catodica più famosa al momento, e l’invasione aliena di qualche anno fa, ora tocca alla moglie di un Senatore della Georgia, tale Sara Collins (Joanne Kelly), a riempire l’estate di Italia1 col suo mistero, quello che la vede protagonista di “Vanished” (gallery), serie poco fortunata che, per fare fede al suo nome, è scomparsa anche dal palinsesto della Fox, dopo i disastrosi risultati di pubblico e critica. Da noi inizia stasera, alle 21:10, per poi cambiare giorno di trasmissione già da questo venerdì.

Eppure, la trama è di quelle che terrebbero incollati alla poltrona il telespettatore tipo delle serie precedentemente citate: una scomparsa misteriosa, un segreto che la donna stava per rivelare al marito, la possibilità della cospirazione politica, e tanti scheletri negli armadi dei vari personaggi che lavorano al caso, dall’agente dell’Fbi Graham Kelton (Gale Harold, Brian in “Queer as folk”), accompagnato dalla collega Lin Mei (Ming-Na, la Dott.sa Chen di “E.r.” ), alla giornalista a caccia di scoop Judy Nash (Rebecca Gayheart, “Dead like me”).

Una regia che ricorda i vari “C.S.I.” -e non è un caso che il creatore della serie, Josh Berman, sia anche sceneggiatore del crime più famoso al mondo-, scene d’azione alla “24” e misteri sulla scia di “Prison break” sono ingredienti che rendono appetibile il tutto, con l’unico rischio che, a forza di rincarare la dose di suspense, poi si perda il filo della narrazione, e si deluda il pubblico.

Cosa che è successa negli States, dal momento in cui la tanta carne al fuoco messa dagli sceneggiatori non è servita neanche ad ottenere l’ordine di una stagione completa -gli episodi prodotti sono 13-. Anzi, oltre al danno, la beffa, purtroppo a svantaggio degli spettatori: senza anticiparvi nulla, siamo di fronte al solito finale che accontenta ma allo stesso tempo delude.

La troppa somiglianza con altre serie, ed il chiaro intento di volere fare qualcosa di simile ma non di originale al 100% sono probabilmente i difetti da attribuire a “Vanished”, che si colloca quindi bene nel palinsesto estivo di Italia1, che cerca l’ “evento” -come annunciato nei promo trasmessi- ma sa di non trovare il nuovo “Dr. House”.

Ma, con una buona regia ed un ritmo che sostiene la vicenda e le diverse sottotrame, vale la pena comunque di seguire questa serie, o almeno di darle una possibilità: se poi non sarà di vostro gradimento, basterà un colpo di telecomando per farla sparire dal vostro schermo.



Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished
Vanished

I Video di TvBlog