• Tv

Santoro viola il pluralismo, secondo l’Authority

Il presidente dell’authority Corrado Calabrò fa sapere che è stato inviato un richiamo alla Rai in quanto a Annozero sarebbero stati violati i principi di completezza e correttezza dell’informazione.In particolare, Calabrò si è schierato contro i processi mediatici: In televisione il processo, lo pseudo processo o la mimesi del processo non si possono fare. L’informazione

di

TvBlog Awards 2008

Michele Santoro Il presidente dell’authority Corrado Calabrò fa sapere che è stato inviato un richiamo alla Rai in quanto a Annozero sarebbero stati violati i principi di completezza e correttezza dell’informazione.

In particolare, Calabrò si è schierato contro i processi mediatici:

In televisione il processo, lo pseudo processo o la mimesi del processo non si possono fare. L’informazione deve essere equilibrata, obiettiva e deve garantire il contraddittorio senza anticipare giudizi su questioni ancora subiudice. Cosa che non vuol dire porre limiti alla libertà di informazione. Ma l’informazione non può diventare gogna mediatica nè spettacolarizzazione ispirata più all’amore per l’audience che all’amore per la verità


Come al solito, il garante si mette in evidenza per la condivisibilità delle sue opinioni e dei concetti espressi, quale che siano il programma o la rete sanzionati o semplicemente richiamati.

Le puntate di Annozero cui si riferisce Calabrò sono quella del 4 ottobre (Mastella-De Magistris), del 6 dicembre (riforma Tv con il il ministro Gentiloni) e del 20 dicembre (caso Forleo-D’Alema e intercettazioni Berlusconi-Saccà).