• Tv

Calcio, Nazionale resta in esclusiva sulla Rai

Tutte le partite amichevoli delle Nazionali azzurre di calcio saranno trasmesse dalla tv pubblica

La Rai e la Figc hanno siglato l’accordo che consolida per altri 4 anni il rapporto esclusivo per l’offerta televisiva della Nazionale italiana di calcio.

Il contratto di cessione dei diritti è stato perfezionato ieri e completa la titolarità dei diritti già ottenuti dalla Rai per le gare di qualificazione della Nazionale A e – si legge nel comunicato emesso – “conferma l’interesse della FIGC e della stessa Rai per la massima diffusione al pubblico degli incontri delle Squadre di Calcio Nazionali, maschili e femminili”.

L’accordo, valido fino al 2018, riguarda in particolare le partite amichevoli della Nazionale A, le partite le amichevoli e le gare interne ufficiali della Under21, nonché tutti gli incontri delle altre Nazionali di Calcio, le Giovanili, le Femminili (A, U19, U17) e quelle di Calcio a 5 (A e U21), riconoscendo inoltre a Rai tutti i diritti televisivi, radiofonici, internet e mobile sul territorio.

L’accordo garantisce anche agli italiani all’estero la possibilità di seguire gli azzurri.

Intanto sono iniziate dallo scorso 23 marzo le trattative private (le offerte ufficiali dovranno essere presentate entro e non oltre il prossimo 10 aprile) per i diritti di Coppa Italia e Supercoppa italiana. Il triennio in considerazione è il 2015-18; il primo bando – con base d’asta incrementata del 40% – è andato deserto.

Per il pacchetto televisivo sono in lizza Rai, Mediaset e Discovery che però hanno chiesto un piccolo sconto sui diritti tv. I presidenti della Lega Serie A chiedono una media di 28 milioni all’anno, ma Infront punta a guadagnare una cifra superiore a quella del triennio precedente e potrebbe quindi cedere i diritti delle due competizioni per non meno di 84 milioni di euro per il triennio. Realizzando un altro colpo dopo quello messo a segno a ottobre scorso quanto ha venduto a Sky e Mediaset la Serie A per 945 milioni di euro.