Bruno Vespa, la campagna ‘social’: dal plastico di The Voice al selfie con Matano

Bruno Vespa cerca di incrementare i suoi follower e accoglie con l’entusiasmo di un bambino la proposta di un selfie con Frank Matano.

Bruno Vespa sempre più ‘social’ e sempre meno ingessato nel ruolo di ‘quarta’ carica istituzionale dello Stato in questa stagione tv: oltre ad aver cambiato struttura al suo Porta a Porta per allontanare da sé la crisi del talk show politico, Vespa sembra sempre più proiettato alla conquista del pubblico giovane e forse a una nuova gioventù mediatica che passa per i social.

E così nella puntata di Porta a Porta di ieri sera, lunedì 2 marzo (visibile su Rai.tv), dedicata per buona parte al lancio di Ma che bella sorpresa!, con Bisio, Matano, Pozzetto e Vanoni, ha riconosciuto a Frank Matano l’onore delle ‘armi’ social in una timida disfida a colpi di followers. Con i suoi 88.000 followers (“Ma ho iniziato da poco” si difende Vespa), il giornalista sa di non poter competere con Matano (a 217.000), che però, in un impeto di generosità, gli propone un endorsement a base di selfie.

“Un selfie? Veramente!”

La faccia entusiasta di Vespa all’idea di un selfie ritwittabile da tutta la platea di Matano è fantastica. L’entusiasmo di chi ha sempre qualcosa da conquistare.

E questo è il risultato, con tanto di faccetta da photobombing.

 

Ma l’ultima settimana di Vespa è stata caratterizzata anche da un magnifico crossover con The Voice of Italy, con tanto di plastico del palco per ricostruire con toni da “Real tv” la caduta di Roby Facchinetti, la rottura del suo piatto tibiale e la sua rapida ripresa.

0225_221546_TheVoice

Il Re dei Plastici sa prendersi in giro: come detto più volte, ormai è un format di se stesso. E funziona.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Porta a porta

Porta a porta è il talk show ormai storico della seconda serata di RaiUno, in onda dal 22 gennaio 1996 (inizialmente solo al lunedì e mercoledì, poi dal lunedì al giovedì) con la conduzione di Bruno Vespa.

Tutto su Porta a porta →