Sanremo 2015, il Volo vince il Festival-varietà dell’Italia renziana

La finale del Festival di Sanremo 2015, vinta dal trio Il volo

di ,

15 febbraio 2015 – Con la conferenza stampa di oggi, Sanremo 2015 finisce ufficialmente anche per la stampa, ed è il momento di trarre un bilancio.

I numeri, l’abbiamo detto e ripetuto, premiano Conti e Leone. Non solo dal punto di vista degli ascolti (anche se non è stato questo clamoroso boom, soprattutto nella finale) ma anche dal punto di vista dei ricavi.

Bene. Tutto questo non basta a rendere il Festival di Sanremo un prodotto di grande qualità.

Il Festival-di-Sanremo-Conti-primo è stato un varietà trapiantato all’Ariston, che dura cinque giorni di fila invece di essere spalmato su cinque (o magari otto o dodici) settimane. Tutto qui. Non c’è un guizzo, non c’è una folgorante idea autoriale, la regia è quella classico-statica totale-piano americano-primo piano-cambio di fuoco-braccio-primo piano-mettece la steady e ricominciamo da capo, ah, sì, c’è la motorizzata dall’alto a fare il controcampo.

Conti professionale e professionista conduce la barca dall’inizio alla fine, con l’intoppo finale dei conti che non tornano: il primo errore grave del Festival arriva sulla classifica finale. “N” di Nek, “N” di Nina Zilli scambiati al nono posto? Ebbene sì. Ovviamente dobbiamo accontentarci di questa spiegazione data sul palco dell’Ariston, e non ha proprio senso mettersi a fare i dietrologi (anche se in conferenza stampa Leone ha offerto una versione differente, comunque un errore di software). Poi ci sono le piccole furberie: la finta diretta con Cristoforetti; Conchita Wurst che non ha mai accordato a Conti di chiamarla “Tom”. Tutto passa in cavalleria: «sì è vero, ma che bisogno c’era di dirlo», «eravamo d’accordo così, mi capita di chiamare Ron Rosalino». Provi a far notare queste cose? Sei un polemico. E ti dimentichi che questo è il festival delle non-polemiche.

Eccola, l’Italia renziana: gli errori sono gaffe oppure bischerate, se qualcuno si offende chiediamo scusa, gli amici sono sul palco, poi se ne vanno, gli argomenti passano via superficiali, dalla grande musica alle grandi tragedie Pfm-Ilva-migranti morti-foibe-Dio-patria-famiglia-neocatecumenali. Mancano solo i marò all’elenco dei cliché ricordati sul palco del Festival passando poi al punto successivo della scaletta.

È l’Italia renziana che non approfondisce. Quella dei Tweet e del pensiero unico, che tutto va ben, che siamo giovani e cambiamo.

È l’Italia renziana legittimata dal “popolo”, qualunque cosa significhi: l’hanno detto, i signorini de “Il Volo”, in conferenza stampa:

«Il popolo è dalla nostra parte».

Vaglielo a spiegare che no, non è propriamente così, che la legittimazione popolare è un’altra cosa: vaglielo a spiegare, in un paese dove le elezioni non contano più niente, figurarsi il gusto medio. In un paese dove il gusto medio si appiattisce e si abbatte, ogni giorno di più, seguendo il vento che tira.

Questo vento di cambiamento, anche sul palco dell’Ariston, odora di restaurazione.

Direte voi: che c’entra la politica, che c’entra il renzianismo? C’entra, perché se è vero – come è vero – che il Festival di Sanremo è la “cosa” più nazional-popolare (anzi, “pop”, “ganza”, per dirla con Conti) che abbiamo, allora dev’essere, in qualche modo, specchio del Paese. E lo è, eccome.

Uno specchio non deformante, purtroppo.

Il prossimo anno ci sarà il Conti-bis. Lo scrivo ora, a scanso di equivoci. Questa è la mia previsione (che si basa su un’analisi storica recente e meno recente): non cambierà nulla. Andrà peggio di questo, perché verrà fatto allo stesso modo o un po’ peggio, e i giornalisti che hanno sempre associato l’Auditel alla qualità potranno affondare il coltello nella piaga, quindi ci si ritroverà a chiedersi chi mettere sul palco dell’Ariston. E magari si chiamerà Bonolis, che poi non farà il secondo anno. E si ri-evocherà Fiorelllo. Ad libitum. Gufi e sorci verdi inclusi.

Noi ci saremo, per seguirlo anche nel 2016, con pazienza, professionalità, passione, impegno e onestà intellettuale.

Sanremo 2015, finale. La gara dei big: vince Il Volo

01.55: la conferenza stampa si dipana lenta lenta. I ragazzi de Il Volo mostrano parecchia sicurezza in loro stessi e ringraziano «il popolo». Rappresenteranno l’Italia all’Eurovision Song Contest di Vienna (e ci andranno, verosimilmente, per vincerlo e per riportarlo in Italia). Dicono di essere cresciuti, fisicamente e artisticamente.

Affrontano il dissenso (che è evidente, in sala stampa) e se la cavano egregiamente, abituati come sono a stare davanti alle telecamere. È così che si chiude il Festival di Sanremo.

Noi ci rileggiamo domani per i nostri saluti finali, per il diario, per tirare le somme.

Sanremo 2015 - Sala stampa

01.29: la sala stampa accoglie i vincitori e il podio con tranquillità e senza fretta.

Il Volo ha vinto il Festival di Sanremo 2015

L’annuncio è stato accolto da un boato al Roof, non certo di gioia e di piacere. Qualcuno ha applaudito. Qualcuno ha sventolato il tricolore.

Si segnala, con una certa soddisfazione da parte del sottoscritto, se devo dirla tutta, che quest’anno non è stato comunicato in sala stampa il vincitore finale. Ottima mossa. Si è evitato così il rischio di vedere embarghi violati.

Il volo rappresenterà – se accetteranno, ma è ovvio che sì – l’Italia all’Eurovision Song Contest.

Inspiegabilmente tagliato Rocco Tanica, anche se qui al Roof era pronto il collegamento.

Sanremo 2015 - Finale

00.58: mentre in sala stampa si prepara il consueto collegamento con Rocco Tanica e sul palco dell’Ariston c’è Enrico Ruggeri e qui si parla già del fatto che toccherà rassegnarsi alla vittoria de Il Volo (lo si dice più per scaramanzia, ne sono certo), non posso non ribadire la spiegazione di Conti per l’errore sul finale:

«Un semplicissimo, gravissimo errore della grafica»

che avrebbe preso la “N” di “Nina Zilli” anziché la “N” di “Nek”. E va be’. Da lì, va tutto “in vacca”, come si suol dire.

Sanremo 2015 - Finalisti

00.37: Nek, Malika Ayane e Il volo sono i tre finalisti.

00.36: solo che Nek non era nono, al nono posto c’è Nina Zilli. Si va avanti di foglietto.

Classifica - Sanremo 2015

00.33: un “noooooooooooooo” grosso come una casa, con fischi e lamentele accompagna il nono posto di Nek dal roof dell’Ariston. Segue un «Ma stanno male, ma chi cazzo vota». Poi c’è un errore. Il roof rumoreggia assai.

00.32: ecco la classifica.

00.22: stop al televoto. La sala stampa si stiracchia.

00.17: bella la gag con Pino Insegno e Will Smith sul doppiaggio. L’attore americano sente la sua voce italiana, qui all’Ariston ridono tutti. E Insegno ribalta la battuta del conduttore: «È più chiaro di Carlo Conti». Ride anche Smith, ma la bellezza del momento sta nella sua parte “involontaria”: cosa penserà, Will Smith, di questa italietta qua? Chi può dirlo.

Sanremo Will Smith

00.10: è il momento di Will Smith. Il disinteresse in sala stampa è alle stelle (mentre dal Palafiori non giungono notizie: una ventina di minuti fa il wi-fi risultava non pervenuto).

00.02: Nesli si becca il passaggio dopo la mezzanotte, con Buona fortuna amore. È il sedicesimo e ultimo big in gara.

23.58: Coruzzi e Di Michele, con Io sono una finestra. Sempre più intensa, ogni sera che passa, l’interpretazione della mia canzone favorita per il premio della critica.

23.56: Conti “onora” la scommessa con Pif e accenna Giorgio del Lago Maggiore.

23.50: Gianluca Grignani è il quattordicesimo campione in gara, con Sogni infranti. Poi Conti anticipa Will Smith: «un signore più scuro di me», la battuta di silviesca memoria. Pubblicità. Ormai anche queste battute pessime lasciano tutti indifferenti. Tranne me. Nel frattempo, a proposito di battute e uscite discutibili del conduttore, ecco che Vladimir Luxuria lo “smaschera” su Twitter. Non era affatto d’accordo con Conchita Wurst nel chiamarla “Tom”.

Moreno - Sanremo 2015

23.38: tocca a Moreno, che viene accompagnato da un videomessaggio rap di Flavio Insinna, nell’indifferenza del roof.

23.30: Lorenzo Fragola, manco a dirlo, si prende l’endorsement di Fedez (i due li abbiamo intervistati insieme qualche giorno fa).
Il palafiori canta il ritornello di Fragola: il ritornello, come si dice, “arriva”.

Sanremo 2015 - Irene Grandi

23.20: Irene Grandi con Un vento senza nome fa ondeggiare un po’ di teste, al roof. Ma suscita più entusiasmo l’in bocca al lupo di Stefano Bollani che la sua canzone.

23.14: a Sanremo 2015 è la volta di Alex Britti con Un attimo importante. Per lui endorsement di Edoardo Bennato. Cosa si dice sempre di Britti? Certo che come suona la chitarra lui…
Nel frattempo, mi sono collegato in diretta con gli amici di Radio Popolare, raccontando per loro il clima che si respira in sala stampa e qualche aneddoto gustoso che riguarda i “big” fra giornalisti presenti.

23.00: Ed Sheeran ospite internazionale (finalmente a orari probabili). Applausoni per lui.

22.54: Annalisa riceve sommessi apprezzamenti con la sua Una finestra tra le stelle.
Il Palafiori applaude l’outfit di Annalisa (e un incomprensibile “va a cag…”)

Il volo - Sanremo 2015

22.46: tocca a Il Volo. Qui gli acuti-sfottò si sprecano.
Ma poi, alla fine, la sala stampa del roof si spacca: c’è chi applaude e chi fa “buuuuuu”. Vincitori annunciati del Festival?

22.27: Al Palafiori salta il collegamento per qualche secondo. I presenti rumoreggiano come se si stessero perdendo i rigori della finale dei mondiali di calcio. E intanto, dietro le quinte…

22.21: ecco Panariello.

22.16: Max Biaggi e Eleonora pedron tifano per Nek. Che è il prossimo big in gara, con Fatti avanti amore. Qui al Roof in tanti battono le mani a tempo dell’intro (che è copiata da Narcotic dei Liquido) e di tutto il brano, come se fosse bello sul serio. È una specie di delirio collettivo.
Al Palafiori (ma anche al Roof) tutti sanno il ritornello, si battono le mai, si urla, si balla.
Diciamolo: i gusti musicali dei giornalisti italiani sono terribili. Ecco il video, pubblicato da Erika Brenna su Twitter.

Gianna Nannini a Sanremo 2015, vista dal roof

22.00: Gianna Nannini super-ospite italiana. Qui si applaude (ma poi si scrive, si scrive. Chi sui pezzi, come il sottoscritto, chi sui social network). Qualcuno canta, esattamente come Camila Raznovich in platea, anche se Gianna sembra De Gregori, che cambia le parole nei live per ingannare il pubblico canterino. Oltre a questo, ci sarebbero anche le note: la Gianna, stasera, non ne prende una.

Malika Ayane - Sanremo 2015

21.56: è il turno di Malika Ayane, che prende l’endorsement, ovviamnete, di Caterina Caselli (Miss Sugar, che ha già piazzato la combo fra i giovani con Giovanni Caccamo), con Adesso e qui (nostalgico presente).

Caterina Caselli fa l'in bocca al lupo a Malika

La sala stampa applaude.
Al Palafiori applausi a scena aperta per Malika e anche un fan che urla: “Brava!”

Coniugi Manenti - Sanremo 2015

21.43: i coniugi Manenti (Concetta e Bartolomeo), da Scicli, provincia di Ragusa, sono sul palco dell’Ariston in virtù dei loro 65 anni di matrimonio. 65, come gli anni del Festival. Commenti dal Roof: «Più simpatici della famiglia sfornatutto».
Manco a dirlo, la loro canzone è Nel blu dipinto di blu, di Domenico Modugno.
Al Palafiori applausi a scena aperta per il bacio tra i coniugi Manenti.

Sanremo 2015 - Dear Jack

21.37: tocca ai Dear Jack, con Il mondo esplode (accanto a noi) che si prendono l’in bocca al lupo da Kekko dei Modà. Un bell’argh lo accoglie in sala stampa.
Al Palafiori, invece l’ingresso dei Dear Jack è totalmente ignorato . Fischi per Kekko dei Modà. Dalle retrovie: “Devi morire, sei peggio di Modugno!” (va be’, ndr)
Al roof, invece, si disserta sul senso dell’appello di Kekko. Perché i brani in gara scritti da lui sono quelli di Atzei, Annalisa e della fu-concorrente Anna Tatangelo.

21.35: entra Rocio. Commenti al Roof, da colleghe, sia chiaro: «Oh, un po’ di gnocca, finalmente». Amen.

Sanremo 2015 - Chiara

21.30: Chiara viene confortata dal videomessaggio di Fiorella Mannoia. Il suo Straordinario viene preceduto da un vero e proprio giallo al roof dell’Ariston: non si trova la proprietaria di una borsa, che è stata rinvenuta dallo staff (sapete: in assenza di polemiche si deve scrivere di tutto). Finalmente a proprio agio, la timidissima Chiara. Era la mia preferita a X Factor. Un po’ di applausi per lei dal roof, se li merita tutti. Nel frattempo ci annunciano il premio della critica, sul quale ovviamente c’è l’embargo fino all’annuncio in trasmissione.

21.25: ecco Nina Zilli, con il suo blues. L’endorsement per lei è di J-Ax. Solito annuncio finto-vero-svaporato di Arisa. Basta, davvero. Basta.
Elegantissima, la Zilli. Per il giudizio sulle canzoni vi rimando alle nostre pagelle e alla mia personalissima rassegna delle canzoni, iniziata con il giorno del preascolto.
Intanto, dal Palafiori, Diego Odello e quel che resta della redazione di Blogo al lavoro (Grazia Sambruna, Fulvio Nebbia, Iacopo De Gregori, special guest Giulio Pasqui), mi scrive:
«Al Palafiori quattro idioti (la reda di Blogo, ndr) cantano a squaciagola Masini. Accoglienza tiepida per Nina Zilli».

Sanremo 2015 - Finale - Marco Masini

21.19: il primo campione in gara è Marco Masini con Che giorno è. Masini ha l’endorsement da Pieraccioni («Ciao Maso, arriva ultimo, così rido per tre giorni e tre notti). Timide le reazioni del roof (io canto il ritornello, con quel crescendo lì, sanremese-masiniano).

21.17: reazioni dal roof. Canta Nek e tutti applaudono (ma perché? non me ne capacito proprio) canta Il volo e partono i “buuuh” (qui i perché sono più comprensibili).

21.15: come in tutto il Festival contiano, si passa velocemente da un argomento all’altro, e quindi la PFM viene congedata al volo, per lasciar spazio a una gag (ehm) fra Emma e Arisa. Ancora chiacchiere al roof. Poi braccia alzate per il primo fra i big: Masini, con il suo crescendo e il vero hashtag del Festival: #smettiladismettere.

Sanremo 2015 - PFM e Banda dell'esercito

21.09: tutti in silenzio (o quasi), per questa versione dell’Overture del Nabucco proposta dalla PFM che suona insieme alla Banda dell’esercito italiano. Inizio “alto”, come poteva essere, per dire, un inizio alla Fazio edizione del 2013.
La messa in scena televisiva purtroppo non è spettacolare come potrebbe.

21.05: qui al Roof ci si prepara per la maratona e si approfitta della pausa pubblicitaria. La scaletta ci è stata consegnata, siamo pronti per fare il nostro. Anche se il clima è goliardico, il chiacchiericcio imperversa ed è evidente la voglia di molti di andarsene a casa.

Sanremo 2015, Finale, anteprima

Sanremo 2015 - Finale - Carlo Conti

21.00: dopo la presentazione della giuria di qualità, Conti saluta Anna Maria Tarantola, presidente della Rai. Poi saluta Cristina Parodi (con Giorgio Gori, sindaco di Bergamo in platea), Pino Insegno, Paola Perego: è il promo di rito per Rai1, che non si ferma qui. Perché tocca a Braccialetti rossi.

Sanremo 2015, Kaligola premio miglior testo

20.57: vince il premio Sergio Bardotti per il Miglior testo Kaligola, il più giovane fra le nuove proposte, con “Oltre il giardino”. L’annuncio viene effettuato da Claudio Cecchetto, che presiede la giuria di qualità.

Ecco il testo di Oltre il giardino.

Sanremo 2015 - Davide Merlini e Giulia Luzi

20.54: sono Davide Merlini e Giulia Luzi a cantare Ama e cambia il mondo, brano tratto dal musical di David Zard. In sala stampa l’attenzione è ancora rivolta alle questioni occorse in questi giorni, c’è ancora tempo per concentrarsi sul Festival.

Sanremo 2015 - Finale - Romeo e Giulietta

20.47: si comincia. Carlo Conti inizia con una coppia di fidanzati (Fabrizio di Caserta e Cristina di Padova): la “gag” serve per introdurre il cast di Romeo e Giulietta. È con l’esibizione dal musical che inizia ufficialmente l’anteprima della Finale.

Sanremo 2015 - Finale - Roof dell'Ariston

20.37: Sanremo 2015 – eccoci qui nella sala stampa dell’Ariston. Mentre Giorgia Iovane segue la diretta televisiva di questa finale del Festival, io sono qui a seguirla dal Roof, pronto a commentarla con voi.

Finito il collegamento col Tg1, con un Will Smith in gran forma, siamo pronti per iniziare.

Sanremo 2015, la finale del Festival in attesa del vincitore

14 febbraio 2015 – Sanremo 2015 arriva alla serata finale, forte di una scorta numerica a dir poco eccellente.

Dopo la vittoria a mani basse di Giovanni Caccamo fra i giovani, questa sera verrà decretato il vincitore finale. Tutti scommettono su Il Volo (primi su iTunes, signore e signori).

Premio della critica in bilico, dovessi fare un pronostico direi Malika. Il mio voto – tanto il segreto è di pulcinella – è andato a Coruzzi-Di Michele.

Ospiti: Gianna Nannini, Pfm, Giorgio Panariello, Enrico Ruggeri, Ed Sheeran, Will Smith e Margot Robbie.

Sanremo 2015, quarta serata | Biggio e Mandelli, Lara Fabian, Raf e Anna Tatangelo eliminati, Giovanni Caccamo vince nei giovani

(di Fabio Morasca)

sanremo 2015 4 2

Sbrighiamo subito le pratiche più annose.

La quarta serata del Festival di Sanremo 2015 ha emesso i seguenti verdetti: Giovanni Caccamo è il vincitore nella sezione Nuove Proposte, aggiudicandosi tutto l’aggiudicabile; per quanto riguarda la gara dei Campioni, invece, Biggio e Mandelli, Lara Fabian, Raf e Anna Tatangelo hanno detto addio alla gara e non saranno presenti alla serata finale di domani sera.

Scritto ciò, procediamo con il commento della quarta serata, la più lunga ma, nonostante ciò, priva di tempi morti.

E’ stata una serata sfiancante a causa delle venti performance dei Campioni, al meccanismo dei Giovani che ha prolungato eccessivamente la serata (il vincitore Caccamo ha cantato tre volte e anche i secondi classificati Kutso si sono esibiti due volte), due ospiti musicali, quattro ospiti speciali più gli interventi comici di Rocco Tanica e Boiler: un vero tour de force che, però, non è risultato tedioso proprio grazie ai molteplici contenuti.

Dal punto di vista musicale, è stata la serata più interessante perché il secondo ascolto delle canzoni, ovviamente per chi non ha avuto la briga di riascoltarsi privatamente i brani sul web, riserve sempre delle sorprese.

La comicità, stavolta, c’è stata, grazie ad una bravissima Virginia Raffaele che ha riscattato alla grande un periodo lavorativo poco proficuo, e ci sono state anche le interviste, dimenticabili certo, ma comunque affini al festival più pop degli ultimi dieci anni.

Neanche Morandi e Bonolis, infatti, sono stati accomodanti come lo è Carlo Conti, nei riguardi del pubblico sempliciotto di Rai 1.

Alla fine, il contenuto più di spessore è risultato la canzone di Grazia Di Michele e Platinette che ha trattato, però, un argomento già ampiamente sdoganato sul palco del Teatro Ariston e quindi, ormai, diventato più che mainstream.

E’ mancato quello, sostanzialmente, proprio il contenuto più ricercato, anche di nicchia, e lo scriviamo senza l’aria di chi ha pretese snobistiche.

Perché, alla fine, se non ci fosse stata la follia gioviale di Arisa a mettere un po’ di pepe, questo Festival, oltre che pop, sarebbe risultato anche fin troppo perfettino.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015

sanremo 2015 4 54

01:24 la quarta serata termina con la terza (!) esibizione di Giovanni Caccamo.

sanremo 2015 4 53

01:21 è l’ora delle eliminazioni: Biggio e Mandelli (meritato), Lara Fabian (ci può stare), Raf (immeritato) e Anna Tatangelo (meritatissimo).

sanremo 2015 4 52

01:13 si rimane un po’ svegli con The Avener…

sanremo 2015 4 51

01:09 la rassegna stampa di Rocco Tanica: bravissimo ad essere originale, facendo sempre la stessa cosa.

sanremo 2015 4 50

01:06 il sopravvalutato Giovanni Allevi esegue al pianoforte il brano Loving you e poi commenta il suo album con una frase ad effetto che strappa l’applauso.

sanremo 2015 4 49

00:52 Chiara è l’ultimo big ad esibirsi. Straordinario ha un bel ritornello e Chiara non merita di andare nell’oblio degli ex talent.

sanremo 2015 4 48

00:48 Raf canta Come una favola. Pezzo lento nostalgico. Si rivaluta ad un secondo ascolto.

sanremo 2015 4 47

00:43 Virginia Raffaele ripropone il personaggio di Annamaria Chiacchiera. Si ride molto. La Raffaele va presa in considerazione per la prossima edizione. Perfezione assoluta.

sanremo 2015 4 46

00:37 Alex Britti canta Un attimo importante: un grande chitarrista per una canzone mediocre e scopiazzata dal suo repertorio.

sanremo 2015 4 45

00:34 Nina Zilli canta Sola. Un pezzo soul che sa già di sentito…

sanremo 2015 4 44

00:30 un’elegantissima Elena Sofia Ricci parla del successo di Che Dio ci aiuti. Le sue canzoni di Sanremo sono Almeno tu nell’universo, Spalle al muro e Donne. Esibizione canora per l’attrice toscana.

sanremo 2015 4 43

00:18 Marco Masini non si è lasciato plagiare dalla coppia Camba-Coro che ha uniformato molti cantanti ex Amici. Che giorno è è un pezzo coerente con il suo passato.

sanremo 2015 4 42

00:13 i Boiler simpatici ma se chiedono l’ausilio di Emma, gli sketch poi vengono male…

sanremo 2015 4 40

00:09 Giovanni Caccamo è il vincitore della sezione Nuove Proposte del Festival di Sanremo 2015. Per Caccamo, anche Premio della Critica e Premio Sala Stampa. Un trionfo. Forse esagerato.

sanremo 2015 4 39

00:02 l’istituzionalità di Giovanni Caccamo, però, è favorita per la vittoria…

sanremo 2015 4 38

23:58 è il momento della finale dei giovani. Si apre il televoto. Kutso contro Giovanni Caccamo. Riascoltiamo Elisa. Io direi di premiare con una vittoria gli sforzi fisici del cantante…

sanremo 2015 4 37

23:48 i Dear Jack propongono il giusto seguito di Domani è un altro film. Pezzo pop-rock onesto, un po’ scolastico, adatto ai giovanissimi.

sanremo 2015 4 36

23:45 i membri della giuria esperta, nel frattempo, sono ancora vivi…

sanremo 2015 4 35

23:41 Malika Ayane canta Adesso e qui (Nostalgico presente). Gran bella canzone.

sanremo 2015 4 34

23:39 durante la classica leccata all’Expo, spunta Arisa: “Mi avevano detto che non ero inquadrata…”.

sanremo 2015 4 33

23:34 Emma non si stanca mai: “Dio benedica la musica dal vivo”. BASTA! E’ il momento di Gianluca Grignani che canta Sogni infranti: un’occasione persa per evolversi. Il ritornello, poi, sembra un lamento di dolore.

sanremo 2015 4 32

23:25 anche a Sanremo, dobbiamo pagare il dazio Gabriele Cirilli. Diamo il via alla raffica di battute banali più della banalità stessa. E non poteva mancare il selfie, ovviamente…

sanremo 2015 4 31

23:15 entrano i ragazzi del Il Volo e il pubblico maleducato impazzisce inutilmente. Sarebbe l’ora di dire basta a questa sciocchezza di voler modernizzare a tutti i costi la lirica. Il genere operatic pop avrà sempre un qualcosa di “vecchio”. Proprio come questo brano, “Grande amore”.

sanremo 2015 4 30

23:08 Anna Tatangelo, sexy come non mai, canta Libera. Brano stucchevole.

sanremo 2015 4 29

23:03 Sammy Basso, il ragazzo affetto da progeria, parla di se stesso e della sua Onlus: “Trovo la positività da tutto ciò che mi è intorno, famiglia e amici. Tante buone cose a tutti!”.

sanremo 2015 4 28

22:57 è il turno di Lorenzo Fragola che canta Siamo uguali. Bel lavoro di Fedez, produttore e co-autore di questo pezzo. Siamo uguali è un bel pezzo pop dal sound sia nostrano che internazionale.

sanremo 2015 4 27

22:50 grandissima Raffaele che “rovina”, senza cattiveria, anche l’entrata di Grazia Di Michele e Platinette. Io sono una finestra è una canzone intimista che, però, manca di pathos. Si poteva fare di più. Ottima presenza scenica e interpretazione sentita.

sanremo 2015 4 26

22:44 dopo il “maltrattamento” di Mediaset, la Raffaele si prende la meritata rivincita.

sanremo 2015 4 25

22:40 Virginia Raffaele nei panni di Ornella Vanoni che canta Penso Positivo e L’Aiuola di Grignani. La Raffaele ironizza pure sulla Cristoforetti con un musicista dell’orchestra: “Anche tu sei registrato?”. Bravissima come al solito.

sanremo 2015 4 24

22:28 Emma e la sua retorica straziante: “Facciamo un applauso all’orchestra”. Lara Fabian canta Voce: canzone impalpabilissima.

sanremo 2015 4 23

22:23 Arisa: “Mi vengono tutti a baciare ma mai nessuno lo fa bene bene…”. Strepitosa Arisa. E’ il turno di Moreno, accolto dal pubblico quasi rumoreggiante. Già si sapeva che il rapper genovese è un pessimo autore, non è una novità.

sanremo 2015 4 22

22:18 Biggio e Mandelli cantano Vita d’inferno. Spero solo che Cochi e Renato abbiano perlomeno già incassato le royalties…

sanremo 2015 4 21

22:13 Antonio Conte e la sua playlist: Se stiamo insieme, Uomini Soli e Si può dare di più… Allegria! Alcune dichiarazioni del ct della Nazionale: “Mi rende orgoglioso allenare la nazionale del mio paese. Conti ne approfitta per sfogarsi un po’: “Allenare l’Italia è come condurre Sanremo. Sono tutti allenatori!”. Conte: “Non lascio la nazionale”.

sanremo 2015 4 20

22:03 Bianca Atzei, detta anche “Le Cosce”, canta Il solo al mondo, un’altra “kekkata” di questo Festival…

sanremo 2015 4 19

22:00 il divo Don Mazzi è tra il pubblico. Carlo Conti ci ricorda purtroppo il ritorno di Forte Forte Forte… Entra Rocio Munoz Morales. Carlo Conti al pubblico: “Oh… l’applauso?”.

sanremo 2015 4 18

21:50 le descrizioni della canzoni sono inutili visto che 18 canzoni su 20 parlano d’amore… E’ il turno di Nek con la sua Fatti avanti amore. Canzone facilmente memorizzabile che ha rinfrescato la sua carriera e il suo pubblico.

sanremo 2015 4 17

21:46 Irene Grandi canta Un vento senza nome. La melodia è avvolgente. Bella canzone che la Grandi, però, non canta con convinzione.

sanremo 2015 4 16

21:42 Emma, come sempre, fa la vittima e sfrutta le critiche a proprio favore: “Mettimi una musica figa così mi vivo bene questo sogno perché me lo merito”. Che palle… La simpatia non è proprio il suo forte.

sanremo 2015 4 15

21:39 da quando ha mollato il rap, Nesli le fa tutte uguali. Buona fortuna amore è una “La fine” venuta male e non emoziona nemmeno.

sanremo 2015 4 14

21:37 Carlo Conti annuncia Arisa. Il suo hairstylist è da arrestare. Nesli scende e fa il lecchino, regalandole un mazzo di fiori.

sanremo 2015 4 13

21:33 Annalisa, ormai sempre più da sposare, canta Una finestra tra le stelle. Peccato per la canzone, con quel fastidio e riconoscibile marchio “Kekko dei Modà”…

sanremo 2015 4 12

21:29 Carlo Conti saluta mezzo mondo prima di dare il via finalmente alla gara dei Big. Si apre il televoto.

sanremo 2015 4 11

21:24 in attesa dei Campioni, assistiamo ad una nuova esibizione dei Pilobolus Dance Theater.

sanremo 2015 4 10

21:17 il verdetto tarda ad arrivare e Conti fa di tutto per procurare un esaurimento nervoso ai due cantanti, allungando il brodo a dismisura: “Vince un uomo…”. La semifinale viene vinta da Giovanni Caccamo. Non sono d’accordo.

sanremo 2015 4 9

21:13 Giovanni Caccamo (un nome d’arte, no?) esegue Ritornerò da te. Lui appare freddo e distante ma la canzone è interessante.

sanremo 2015 4 8

21:06 Enrico Nigiotti canta Qualcosa da decidere. La voce non c’è ma il ritornello sì. Ed è tra i migliori sentiti a questo festival.

sanremo 2015 4 7

21:04 vanno in finale i Kutso. Enrico Nigiotti e Giovanni Caccamo, gli altri due semifinalisti, raggiungono il palco.

sanremo 2015 4 6

21:00 la loro canzone Elisa coinvolge e loro hanno personalità. Meritano la finale.

sanremo 2015 4 5

20:58 i Kutso hanno capito come far parlare di loro. Furbetti. Conti azzecca una battuta per la prima volta in carriera, forse: “E’ uno scherzo del Kutso!”.

sanremo 2015 4 4

20:56 Amara canta Credo: canzone che rispetta fedelmente i canoni del Festival di Sanremo. Sufficiente.

sanremo 2015 4 3

20:52 la prima semifinale è tra Amara e i Kutso. Rivediamo il momento in cui Carlo Conti, ieri sera, ha sbagliato nome nel proclamare la vincitrice. Carlo Conti si scusa con Rakele.

sanremo 2015 4 2

20:50 inizio quarta serata. Carlo Conti sul palco ringrazia per gli ascolti di ieri. Si comincia subito con le semifinali delle Nuove Proposte. Conti presenta la giuria degli esperti.

Sanremo 2015, quarta serata | La scaletta

Questo sarà l’ordine delle esibizioni:

Amara vs Kutso
Enrico Nigiotti vs Giovanni Caccamo

Annalisa
Nesli
Irene Grandi
Nek
Bianca Atzei
Biggio e Mandelli
Moreno
Lara Fabian
Grazia Di Michele – Mauro Coruzzi
Lorenzo Fragola

Finale Nuove Proposte

Anna Tatangelo
Il Volo
Gianluca Grignani
Malika Ayane
Dear Jack
Marco Masini
Nina Zilli
Alex Britti
Raf
Chiara

Giovanni Allevi
The Avener

sanremo 2015 4 1

20:33 in collegamento con il Tg1, c’è Carlo Conti: “E’ stato un bel record d’ascolti ieri. Pedaliamo con il sorriso sulle labbra verso la finale. Stasera, entriamo nel vivo nella gara”. Insieme al conduttore, c’è anche Antonio Conte: “E’ la mia prima diretta. Ho sempre seguito il Festival. Mi piace cantare e la canzone italiana. Mi piacciono i cantautori: Ligabue, Antonacci, Ramazzotti… Prima delle partite, facevo sempre karaoke da giocatore…”. Carlo Conti annuncia la presenza di un Mister X.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | Sammy Basso

Un altro ospite della quarta serata del Festival di Sanremo 2015 sarà Sammy Basso, il ragazzo di 19 anni di Tezze sul Brenta, conosciuto in tutto il mondo per essere affetto da progeria, conosciuta anche come la “sindrome da invecchiamento precoce”.

La storia di Sammy, per la precisione il suo sogno di visitare l’America, è stata raccontata nel programma Il viaggio di Sammy, in onda su Nat Geo People, National Geographic Channel e Fox Life.

Queste sono state le dichiarazioni di Sammy Basso rilasciate a Il Corriere della Sera:

E’ da escludere del tutto il fatto che io possa cantare, vado a Sanremo per portare avanti il mio progetto che è quello di far conoscere la mia malattia e far capire che la disabilità non ci rende diversi da tutti gli altri.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | Le condizioni di salute di Raf

Raf, Campione in gara con la canzone Come una favola, è stato colpito da una forte bronchite che ha condizionato negativamente la performance di ieri sera in Rose Rosse, durante la serata dedicata alle Cover.

Riguardo le condizioni di salute del cantautore pugliese, Carlo Conti, durante la conferenza stampa odierna, ha assicurato che Raf farà di tutto per prendere parte alla serata:

Raf mi ha rassicurato che sta meglio, ce la metterà tutta per esserci stasera sul palco, e per cantare al meglio delle sue possibilità. Aveva una tosse tale da non riuscire a parlare ma è riuscito a riposare serenamente, quindi, stasera sarà sul palco.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | I Campioni a rischio eliminazione

Questi sono i Campioni che, durante la prima e la seconda serata, hanno ricevuto meno voti e che, quindi, questa sera sono a rischio eliminazione:

Gianluca GrignaniSogni infranti
Alex BrittiUn attimo importante
Lara FabianVoce
Grazia Di Michele e Mauro CoruzziIo sono una finestra
Anna TatangeloLibera
Biggio e MandelliVita d’inferno;
Bianca AtzeiIl solo al mondo
MorenoOggi ti parlo così.

Le quattro canzoni meno votate saranno eliminate definitivamente dalla gara.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | Semifinali delle Nuove Proposte

Durante la conferenza stampa, è avvenuta l’estrazione per quanto riguarda le due semifinali delle Nuove Proposte.

Le due sfide delle Nuove Proposte sono le seguenti:

Amara con Credo (cod. 21) contro Kutso con Elisa (cod. 22);

Enrico Nigiotti con Qualcosa da decidere (cod. 23) contro Giovanni Caccamo con Ritornerò da te (cod.24).

Dopo la semifinale, si procederà con la finale e con la premiazione del vincitore della sezione Nuove Proposte.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | La giuria di esperti

Gli otto membri della Giuria Esperti sono Claudio Cecchetto, Carlo Massarini, Massimo Bernardini, Andrea Mirò, Camila Raznovich, Marino Bartoletti, Paolo Beldì e Giovanni Veronesi.

Il loro voto avrà il 30% di peso sia per quanto riguarda le quattro eliminazioni nei Campioni che per il vincitore nella sezione Nuove Proposte.

Il sistema di votazione è il seguente: giuria esperti (30%), giuria demoscopica (30%) e televoto (40%).

La media tra i voti della prima esibizione, avvenute martedì e mercoledì, e i voti della seconda performance daranno vita alla classifica finale.

Sanremo 2015, quarta serata | 13 febbraio 2015 | In diretta dalle ore 20:30

sanremo 2015 12 febbraio 2015 p

Sanremo 2015: questa sera andrà in onda la quarta serata della 65esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, condotta da Carlo Conti, con la partecipazione di Emma Marrone, Arisa e Rocío Muñoz Morales.

Questa sera, saranno eliminati i quattro Campioni meno votati e verrà decretato il vincitore nella sezione Nuove Proposte.

Sanremo 2015, quarta serata | Anticipazioni

Durante la quarta serata, si esibiranno nuovamente i venti Campioni. Le loro canzoni sono le seguenti:

Annalisa – Una finestra tra le stelle
Malika Ayane – Adesso è qui
Marco Masini – Che giorno è
Chiara – Straordinario
Gianluca Grignani – Sogni infranti
Nek – Fatti avanti amore
Nina Zilli – Sola
Deaj Jack – Il mondo esplode tranne noi
Alex Britti – Un attimo importante
Biggio e Mandelli – Vita di inferno
Moreno – Oggi ti parlo così
Bianca Atzei – Il solo al mondo
Raf – Come una favola
Lara Fabian – Voce
Grazia Di Michele e Mauro Coruzzi – Io sono una finestra
Il Volo – Grande amore
Anna Tatangelo – Libera
Nesli – Buona Fortuna Amore
Irene Grandi – Un vento senza nome
Lorenzo Fragola – Siamo uguali.

Il voto sarà assegnato da tre giurie: televoto (40%), giuria di esperti (30%) e giuria demoscopica (30%).

La media tra i voti della prima esibizione e le percentuali della seconda esibizione daranno vita alla classifica totale. Le quattro canzoni meno votate saranno eliminate.

Per quanto riguarda le Nuove Proposte, invece, le canzoni in gara saranno le seguenti:

Kutso – Elisa
Enrico Nigiotti – Qualcosa da decidere
Giovanni Caccamo – Ritornerò da te
Amara – Credo.

Le Nuove Proposte si esibiranno in due coppie a sfida diretta con lo stesso sistema di votazione dei Campioni: i due vincitori delle sfide si affronteranno nella finale.

Sanremo 2015, quarta serata | Gli ospiti

Gli ospiti musicali della quarta serata del Festival di Sanremo saranno Giovanni Allevi e The Avener.

Il pianista eseguirà live, per la prima volta in tv, Loving you, una delle 13 canzoni del suo nuovo album Love. Il produttore e dj francese, invece, presenterà il suo album di debutto, The Wanderings of The Avener, che contiene il singolo di successo Fade out lines, vincitore del Disco di Platino in Italia.

La comica e imitatrice Virginia Raffaele, l’attrice Elena Sofia Ricci e l’allenatore della nazionale italiana di calcio, Antonio Conte, che racconterà la playlist musicale della sua vita, completeranno il parterre degli ospiti di questa sera.

Stasera, ci saranno anche i Pilobolus Dance Theater.

La presenza di Gabriele Cirilli è stata confermata durante la puntata odierna de La Vita in Diretta.

Non è esclusa anche la presenza di Psy, il rapper sudcoreano famoso per la canzone Gangnam Style.

Sanremo 2015 | Dove vederlo

La quarta serata del Festival di Sanremo 2015 andrà in onda su Rai 1 a partire dalle ore 20:30.

Per quanto riguarda lo streaming, la quarta serata del festival sarà disponibile sul sito Rai.tv.

La serata intera sarà successivamente disponibile sempre sul sito Rai.tv, sezione Rai Replay, e sul sito ufficiale del Festival di Sanremo.

Sanremo 2015 | #Dopofestival

Dopo il Festival di Sanremo, andrà in onda il #Dopofestival, condotto da Saverio Raimondo e Sabrina Nobile.

Il #Dopofestival sarà visibile esclusivamente sul web, sul sito ufficiale del Festival di Sanremo.

Gli ospiti di questa sera saranno Rocco Tanica, Annalisa, Malika Ayane e i Kutso.

Sanremo 2015 | Second Screen

Il sito ufficiale del Festival di Sanremo è www.sanremo.rai.it.

Su Facebook, il Festival di Sanremo ha una pagina ufficiale.

@SanremoRai, invece, è l’account ufficiale Twitter mentre l’hashtag ufficiale con il quale si può commentare la serata in diretta è #Sanremo2015.

Tweet riguardo #sanremo2015

Per quanto riguarda il liveblogging, il consueto appuntamento è su TvBlog, magazine di Blogo, a partire dalle ore 20:30.

(Fabio Morasca)

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →