Le regole del delitto perfetto, su Fox la nuova serie tv prodotta da Shonda Rhimes (che conferma il mix tra irrealismo, trash e colpi di scena)

Su Fox (canale 112 di Sky) Le regole del delitto perfetto, serie tv prodotta da Shonda Rhimes con protagonista una professoressa di legge che si ritrova, con alcuni suoi studenti, alle prese con un delitto che la riguarda

Shonda Rhimes ancora una volta ha portato in televisione un drama che è diventato un piccolo evento: Le regole del delitto perfetto, in onda da questa sera alle 21:00 su Fox (canale 112 di Sky), non è però scritto da lei. La Rhimes qui è solo produttrice, mentre a creare la serie è stato Peter Nowalk, già al lavoro su Grey’s anatomy e Scandal, le altre due serie tv dell’autrice.

La serie si differenzia dalle altre due ma ha anche alcuni aspetti simili: protagonista è Annalise Keating (Viola Davis), avvocato penalista e professoressa di legge nell’immaginaria Middleton University a Philadelphia. Dura, severa ma anche capace di vincere i casi a cui lavora, le lezioni di Annalise sono molto seguite dagli studenti, che vedono in lei un modello da imitare.

Ogni anno, Annalise seleziona i migliori studenti per farli lavorare nel suo studio legale: la scelta cade su Connor Walsh (Jack Falahee), disposto a sedurre chiunque pur di ottenere ciò che vuole; Michaela Pratt (Aja Naomi King), ambiziosa studentessa; Asher Millstone (Matt McGorry, John in Orange is the new black), figlio di un giudice; Laurel Castillo (Karla Souza), idealista e Wes Gibbins (Alfred Enoch), da poco ammesso all’Università.

I cinque hanno l’opportunità di lavorare ai casi della professoressa, che hanno a che fare con personaggi accusati di omicidio e che lei deve scagionare. Gli studenti devono lavorare molto per dimostrare ad Annalise di valere e di meritarsi un trofeo, simbolo della giustizia, che assegna al migliore degli studenti. Tra i vari reati su cui lavorano, c’è anche l’omicidio di Lila Stangard (Megan West), di cui è accusata Rebecca Sutter (Katie Findlay, Rosie Larsen in The Killing), vicina di casa di Wes.

I protagonisti, però, si ritrovano loro stessi nel mezzo di un delitto, la cui vittima è svelata nel finale del primo episodio: i primi nove episodi della serie raccontano come gli studenti si siano dovuti mettere al lavoro per cercare di occultare le prove che potrebbero collegare l’omicidio a loro, ed al tempo stesso si mostra come siamo arrivati a quel punto.

Lo show non è solo tribunale e prove: gli studenti scoprono che la vita di Annalise non è facile come pensavano: la donna, infatti, tradisce il marito Sam (Tom Verica) con il detective Nate Lahey (Billy Brown), non riuscendo a vivere una vita serena, sempre impegnata nel lavoro e con poco tempo per sè, nonostante l’aiuto dell’associata Bonnie Winterbottom (Liza Weil, Paris in Una mamma per amica) e di Frank Delfino (Charlie Weber), che si occupa delle situazioni più scomode.

Nonostante la Rhimes non scriva la serie, la sua impronta si sente: How to get away with murder -questo il titolo originale della serie- mescola sapientemente drama, azione e suspence, non dimenticandosi di qualche scena di sesso e di dialoghi che solo i personaggi delle sue serie tv possono dire. Lo show è un legal drama diverso dagli altri: si concentra maggiormente sul lavoro dei protagonisti che sulla causa, lasciando che il pubblico si appassioni alla trama orizzontale che troverà le risposte entro la fine della stagione, composta da quindici episodi (su richiesta della Davis, che così può anche lavorare ad altri progetti).

A tratti irreale, Le regole del delitto perfetto è semplice intrattenimento, capace di divertire il pubblico che già apprezza le altre due serie tv della Rhimes: non è un caso che la Abc abbia deciso di collocare questo nuovo show al giovedì sera, creando un palinsesto serale interamente prodotto dalla Rhimes, con ascolti che hanno permesso a Le regole del delitto perfetto di diventare il nuovo drama più visto dell’autunno: dopo il debutto con 14,1 milioni di telespettatori (3.8 rating nella fascia 18-49 anni), la serie si è assestata sopra gli 8,5 milioni di persone.

La Rhimes, insomma, anche se non da autrice è riuscita ancora una volta a trovare uno show che non deluderà i fan del Seattle Grace e di Olivia Pope: con storie sopra le righe e personaggi carismatici, la sua capacità di capire cosa vuole il pubblico e di aggiungerci un tocco di trash non è cambiata.


Le regole del delitto perfetto

I Video di TvBlog

Ultime notizie su How to Get Away With Murder

How to get away with murder è un legal thriller prodotto da Shonda Rhimes, che ABC ha ordinato per la stagione 2014-15.

Tutto su How to Get Away With Murder →