Caso Bill Cosby, The Celebrity Apprentice fa parlare Keshia Knight Pulliam de I Robinson

Keshia Knight Pulliam, interprete di Rudy ne I Robinson, a seguito della puntata di Celebrity Apprentice andata in onda domenica sulla Nbc ha commentato le recenti notizie sullo scandalo di Bill Cosby, con cui ha lavorato nella popolare serie tv

E’ servito The Celebrity Apprentice per sentire le dichiarazioni di un componente del cast de I Robinson a proposito dello scandalo che in questi mesi sta coinvolgendo Bill Cosby. Keshia Knight Pulliam, che ne I Robinson interpretava Rudy, la più piccola dei figli del protagonista, è tra i concorrenti della versione vip del talent show in onda sulla Nbc, la cui prima puntata è andata in onda domenica scorsa.

Come nella versione per concorrenti “comuni”, anche in quella con i personaggi famosi (che gareggiano per raccogliere soldi da dare in beneficenza) questi devono portare a termine delle missioni per evitare di essere licenziati dal boss, che nella versione americana è Donald Trump.

Nel primo episodio, i due team dovevano realizzare e vendere torte. Il programma prevede che i vip possano e debbano cercare finanziamenti anche da esterni, cercando di far entrare nel programma altre celebrity. La Pulliam, però, ha deciso di non contattare Cosby. Come risultato, la squadra di cui era leader ha perso ed è stata eliminata.

L’attrice ha scelto di non chiamare Cosby non per lo scandalo delle scorse settimane, ma per un’altra ragione. La stagione ora in onda dello show è infatti stata registrata quasi un anno fa, quando le accuse contro l’attore non erano ancora al centro dei giornali. La Pulliam non ha voluto chiamare Cosby perchè non lo sente da anni, e non trovava giusto chiamarlo a causa di uno show.

Intervistata da TvGuide, la Pulliam si è vista però “costretta” a commentare lo scandalo in cui è coinvolto Cosby, con cui ha lavorato in televisione per otto stagioni:

“Ciò che posso dire è che non c’ero, nessuno era lì, eccetto per le due persone che sanno esattamente cosa sia accaduto. Posso parlare dell’uomo che conosco ed apprezzo il fatto che sia stato un esempio e non lo si può portare via dalle cose grandi che ha fatto, i milioni e milioni di dollari che ha dato ai college e per l’educazione, e ciò che ha fatto con I Robinson e quanto sia stato innovativo”.

La Pulliam non punta il dito contro Cosby, e quando le si chiede se è rimasta scioccata da queste voci, risponde senza timore:

“Alla fine sono questo: voci. E se ne è parlato molto in pubblico. Ma siamo ancora in America, dove sei innocente fino quando non si dimostra la colpevolezza, ed io non ero lì, e quello non è l’uomo che conosco. Non posso parlarne”.

Il gioco ha, così, permesso al caso Cosby di avere anche una dichiarazione da parte di una delle attrici della celebre sit-com della Nbc, ritrovandosi così ad alimentare una serie di notizie che hanno stupito l’opinione pubblica.