Iris e Bis: Mediaset lancia due nuovi canali free

Mediaset amplia l’offerta gratuita della tv sul digitale terrestre lanciando il 30 novembre un nuovo canale, Iris, dedicato al cinema e al teatro e nei primi sei mesi del 2008, Bis, il cui palinsesto sarà costituito dalla storia dell’intrattenimento della tv commerciale con show quali Il Pranzo è Servito, Risatissima, Drive In, Emilio e tanti

di share

Logo Iris
Mediaset amplia l’offerta gratuita della tv sul digitale terrestre lanciando il 30 novembre un nuovo canale, Iris, dedicato al cinema e al teatro e nei primi sei mesi del 2008, Bis, il cui palinsesto sarà costituito dalla storia dell’intrattenimento della tv commerciale con show quali Il Pranzo è Servito, Risatissima, Drive In, Emilio e tanti altri. I due canali saranno diretti da Miriam Pisani, già vicedirettore di Canale 5.

Iris partirà prestissimo: il 30 novembre il canale si accenderà sul cinema con una library di oltre 1.000 titoli diversi tra film d’autore che sempre più raramente trovano spazio sulle tv generaliste a quelli più recenti con commedie italiane, internazionali e B-movies.

Verranno proposti veri e propri cicli relativi ad un particolare autore o regista e, in occasione di ricorrenze o eventi, la programmazione sarà arricchita di monografie ad hoc.

I telespettatori del DTT di Mediaset avranno la possibilità di seguire cicli di film durante tutta la giornata per 18 ore di programmazione.
Eccone alcuni:

Made in Usa: sarà quello che proporrà il cinema americano di ieri e di oggi. Alcuni titoli: da Il Laureato a Benvenuti in Paradiso, da Malcolm X di Spike Lee a Il Colore viola di Steven Spielberg e poi Trixie, Giulia, Music Graffiti, Anithing Else di Woody Allen.

Sguardo d’autore: verranno proposti film dedicati ai grandi registi internazionali, da Fango di Elia Kazan alla versione integrale in prima tv de L’Infernale Quinlan di Orson Wlles, all’epico 2001 Odissea nello spazio di Stanley Kubrick, a Fight Club di David Fincher, Million Dollar Hotel di Wim Wenders, Dogville di Lars Von Trier e a Sabotatori di Alfred Hitchcock.

Fellini&Co: il ciclo dedicato ai grandi del cinema italiano. Tra i titoli storici come Boccaccio 70 (quattro episodi diretti da Fellini, De Sica,Visconti, Monicelli), Il tè nel deserto di Bernardo Bertolucci, L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore, La rivincita di natale di Pupi Avati, E venne un uomo di Ermanno Olmi, Lo sceicco bianco di Federico Fellini, Medea regia di Pier Paolo Pisolini, Ladri di biciclette di Vittorio de Sica,Viva l’Italia di Roberto Rossellini e I vinti di Michelangelo Antonioni.

Ritratto d’attore: proporrà una serie di film con protagonisti attori che hanno reso celebre il film italiano nel mondo, da Totò ad Alberto Sordi, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi e Vittorio Gassman.

Miriam PisaniMa Iris non sarà solo cinema. Prenderanno posto al venerdì piece teatrali, opere liriche, musica classica e documentari.
Per quanto riguarda il teatro, verranno presentati tra gli altri Il medico dei pazzi regia di Carlo Giuffrè, Margherita e il gallo con Maria Amelia Monti di Ugo Chiti, Il giorno della civetta con Giulio Base di Fabrizio Catalano, Tootsie con Marco Columbro per la regia di Maurizio Nichetti, La bisbetica domata con Tullio Solenghi regia di Matteo Tarsco, A pretty story of woman con Manuela Arcuri di Ennio Coltorti, Delitto e castigo per la regia di Glauco Mauricon Roberto Sturno.

Il mercoledì in prima serata un ciclo di pellicole denominate Film Opera: da Il Trovatore a Il Barbiere di Siviglia, Puccini, Cenerentola e tanti altri. In seconda serata, i Concerti della Filarmonica della Scala diretti da Riccardo Muti, Claudio Abbado, Carlo Maria Giulini e Yuri Termirkanov.

Spazio anche ai documentari con Iris natura, un programma di divulgazione che tratterà il tema del cambiamento climatico, i classici sugli animali e monografie di personaggi storici e di grandi eventi che hanno segnato un’epoca.

Su Iris anche serie tv: Chicago hope, Squadra Emergenza e West Wing e la prima televisiva della sitcom Still standing, che ha per protagonisti marito, moglie sposati da 17 anni con tre figli.
In seconda serata arriva sul digitale terrestre un cult della comunità omosessuale: Queer as Folk.

Infine, varie edizioni speciali delle pillole di TgCom e una, dedicata espressamente allo spettacolo, che sarà in esclusiva per Iris.

Bis LogoEntro il primo semestre del 2008 verrà acceso un ulteriore canale, Bis, dedicato esclusivamente all’intrattenimento.
Sarà l’occasione per rivedere produzioni, varietà, quiz, serie tv che hanno caratterizzato 25 anni di televisione commerciale.

Tre cicli diversi in rassegna.

Mediaset Graffiti: un viaggio tra i ricordi della tv commerciale attraverso le produzioni passate

Mediaset Cult: una rassegna delle trasmissioni che hanno segnato un’epoca diventando dei veri e propri fenomeni di massa (un esempio tra tutti, Drive In)

Mediaset Greatest Hits: i più grandi successi tra varietà, quiz, reality di 25 anni di tv commerciale.

Su Bis, inoltre, sarà possibile seguire l’edizione del TG5 subito dopo il termine di quella appena andata in onda su Canale 5.

Mediaset, che per prima ha creduto nello sviluppo del digitale terrestre, arricchisce dunque la propria offerta con due canali completamente gratuiti.
Due canali che seguono la nascita di Boing, risalente a tre anni orsono, oggi indiscusso successo di Auditel, dato che lo posiziona al quarto posto tra le reti digitali dopo Sky.
Per quanto riguarda i canali a pagamento e la rete all-news, l’appuntamento è rimandato nel corso del 2008.