Il papà di Buffy ed Angel torna con Dollhouse

La notizia farà contenti i numerosi fan di "Buffy" ed "Angel": Joss Whedon, creatore delle due serie appena citate, torna in tv dopo il flop di "Firefly" (da noi andato in onda su Canal Jimmy) con un nuovo telefilm, "Dollhouse", che avrà come protagonista una sua (e nostra) vecchia conoscenza: Eliza Dushku, già Faith nelle serie sopra citate e protagonista delle due stagioni di "Tru Calling" (in fondo al post la sua gallery)

Trovo Whedon uno dei migliori sceneggiatori degli ultimi anni. Nei suoi lavori non manca mai quel mix di azione, suspence ed ironia, che rende ogni episodio dei suoi telefilm una sorpresa, proprio perché non si sa dove andrà a parare.
Con le serie passate, infatti, Whedon si è occupato non solo di mistero (e non poteva non essere così, essendo i suoi telefilm appartenenti al filone dello sci-fi), ma ha anche dato sfogo alla sua creatività, in particolare con "Buffy", attraverso una gamma di caratteri imprevedibili ed in continua evoluzione: un esempio tra tutti è l'episodio-musical ("Once more with feeling", sesta stagione), che ha ispirato "Scrubs" ("My musical", sesta stagione), e "Desperate housewives" (stagione attualmente in onda).

Nel nuovo telefilm, la Dushku sarà Echo, una ragazza che vice con altre persone in un moderno laboratorio nel quale, a lei così come ai suoi compagni, di volta in volta viene "installato" un carattere ed una memoria sempre nuova, in modo da poter compiere per conto dello stesso laboratorio una serie di missioni sempre diverse. Una volta compiuto il proprio dovere, Echo ed i suoi amici vengono "svuotati" e lasciati vivere senza memoria e senza esperienza, pronti ad essere riutilizzati un'altra volta, proprio come delle bambole (da cui il titolo).

La storia prenderà il via nel momento in cui la protagonista inizierà a fare domande sulla propria vita passata, mettendo in pericolo sia la compagnia per cui lavora, sia sé stessa ed i suoi compagni.
Per saperne di più, dovremo aspettare la primavera/autunno del 2008, quando è prevista la messa in onda dei sette episodi commissionati dalla Fox e prodotti dalla stessa attrice protagonista.

La trama, stando alle dichiarazioni dello stesso Whedon, ricorda molto altri due telefilm di successo del passato: "Quantum Leap" ed "Alias".
Il punto di forza, dunque, più che nel plot potrebbe essere ricercato negli stessi personaggi: a questo proposito l'ideatore di personaggi esilaranti e, a mio parere, memorabili come Anya, Willow e Cordelia, non dovrebbe deludere.


Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku
Eliza Dushku

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: