Lorella Landi: "Le Amiche del sabato trattato male senza un perché. Pubblico chiede che torni in onda"

La conduttrice racconta la sua amarezza per la chiusura de Le Amiche del sabato: "Abbiamo impiegato 6 anni per far sì che la trasmissione diventasse leader del sabato pomeriggio. Perché se va bene deve essere tolta? Il pubblico chiede che il programma torni". Il direttore di Rai1 risponde

A me dispiace tanto. Dopo un anno di duro lavoro, due trasmissioni (Le Amiche del sabato e Unomattina Magazine, Ndr) e un contratto in esclusiva. L'azienda aveva puntato molto su di me. Conducevo due trasmissioni vincenti; ho sempre avuto un grande riscontro da parte del pubblico. Per noi ha sempre parlato l'Auditel. A parte me, il pubblico ci è rimasto male. Era una trasmissione storica, il fiore all'occhiello del sabato pomeriggio della Rai.

A parlare è Lorella Landi, intervistata da Giulio Pasqui e Simona Sassetti a 'TeleFatti - La tv in radio', in onda stasera alle ore 20 su Antenna Radio Esse. La conduttrice racconta che è soprattutto il pubblico televisivo a non capacitarsi della chiusura de Le Amiche del sabato, il contenitore che conduceva fino allo scorso anno su Rai1 il sabato pomeriggio.

Quando esco per strade, incontro signore e mi chiedono 'quando inizia la trasmissione, perché è stata tolta una trasmissione gradevole, garbata, che ci teneva compagnia per due ore e mezza, che ci teneva informate'. Ricevo tantissimi messaggi, su Twitter e Facebook, sono amareggiati per questa assenza dalla tv.

La Landi ripercorre l'ultima stagione del programma, non senza qualche riferimento polemico:

L'ultimo anno non siamo stati trattati molto bene. Ad ottobre abbiamo cominciato alle 15.30. A dicembre doveva riprendere l'orario normale, le 14.30. Invece siamo stati uno yoyo, l'orario di inizio di trasmissione variava sempre. Il pubblico è stato sballottato. Anche noi abbiamo lavorato abbastanza male; in redazione scomparivano gli inviati all'improvviso. Venivano spostati in altre trasmissione. Ma quei pochi rimasti abbiamo dato anima e cuore al programma. Abbiamo portato a casa buoni risultati. Poi non si sa perché, non si sa per come è stata levata la trasmissione. Forse c'era già prima un progetto di levarla?(...) Abbiamo impiegato 6 anni per far sì che la trasmissione diventasse leader del sabato pomeriggio. A me farebbe piacere sapere perché, perché se una trasmissione va bene, porta ascolti, deve essere tolta? Il pubblico chiede che Le Amiche del sabato torni.

Oggi, secondo l'ex inviata de La Vita in diretta, il sabato pomeriggio di Rai1 "è abbastanza scarno" e peraltro le interviste di Franco Di Mare andate in onda recentemente in quello slot "non andavano inserite in quella fascia oraria". Per quanto riguarda il suo futuro professionale, la Landi, dopo essersi definita "una giornalista a tutto tondo" in grado di "condurre qualsiasi programma", afferma di sognare per lei "programmi di approfondimenti, che sono più vicini alla mia personalità". Di tornare a fare l'inviata, invece, non ci pensa minimamente, fermo restando che "andrei a fare anche la cameriera se ne avessi davvero bisogno":

L'inviata no. Leggere un tg, sicuramente sì. Nella vita si fanno passi in avanti, non indietro. Se si è conquistata una posizione bisogna tenerla forte. Saper aspettare. (...) Ho impiegato 15 anni per arrivare dove sono. Laurea, master, giornalista professionista. Ho fatto piccoli passettini per arrivare dove sono ora.

Ma il suo futuro sarà in Rai o in un'altra tv?

Sono fedele a mamma Rai, a cui devo tanto. Il mio cuore è per la Rai, non mi piace spostarmi in un'altra azienda. Ma sono aperta a qualsiasi opportunità, purché si lavori. (...) Se la Rai non mi darà la possibilità di continuare un percorso mi toccherà guardare intorno. Perché devo portare la pagnotta a casa.

Infine sul caso Barbara d'Urso (le due non si amano anche per 'colpa' di Raffaella Fico), denunciata dall'Ordine dei giornalista per esercizio abusivo di professione giornalistica:

Non ho nulla contro Barbara d'Urso, ma sono completamente d'accordo con Iacopino. Determinati argomenti dovrebbe essere trattati esclusivamente da giornalisti, ossia persone competenti e che hanno studiato. Barbara d'Urso va bene per fare spettacolo, il mestiere di giornalista lo lasci fare a chi un titolo per farlo.

Tornando al tema caldo della cancellazione de Le Amiche del Sabato, Lorella racconta che il direttore di Rai1, Giacarlo Leone, "mi ha risposto: 'sono scelte aziendali'". Questo invece quanto dichiarato dallo stesso Leone a 'TeleFatti - La tv in radio' in risposta proprio alla richiesta di chiarimenti della Landi:

Lei è un'eccellente professionista. Per me adesso è difficile dire se l'anno prossima tornerà Le amiche del sabato. Sappiamo che tutte le televisioni, Rai compresa, deve fare i conti con i conti. È inevitabile fare scelte nell'ambito delle spending review per rendere più essenziale e più di qualità possibile il palinsesto. Noi siamo pieni di contenitori da Unomattina a Vita in diretta, dal lunedì al venerdì, abbiamo ritenuto che almeno il sabato si dovesse andare incontro a un altro tipo di programmazione. Che da una parte andasse incontro a un migliore uso dei costi e dall'altro a linguaggi nuovi. Sperimentando una soap come Legami e altri generi.

lorella landi tvblog

  • shares
  • Mail
15 commenti Aggiorna
Ordina: