Chuck Norris ha trovato un nuovo nemico: è Barack Obama

Chuck Norris, protagonista di Walker Texas Ranger, si schiera a favore di Mitt Romney in vista delle elezioni presidenziali Usa

Nella sfida tra Barack Obama e Mitt Romney per le elezioni presidenziali americane, scende in campo un divo della televisione made in Usa: Chuck Norris. Il protagonista di Walker, Texas Ranger (con la virgola), infatti, attraverso un video-messaggio diffuso su Internet si è schierato apertamente a favore del candidato repubblicano Romney.

Dopo Clint Eastwood, insomma, è la volta di Norris, che, con la bandiera americana sullo sfondo e la moglie Gena al fianco, comprare in uno spot politico pubblicato su Wnd.

No, tranquilli, non dice: “Gli Stati Uniti sono il Paese che amo. Qui ho le mie radici, le mie speranze, i miei orizzonti”. Semplicemente, si schiera contro il rischio di una deriva socialista che potrebbe interessare gli Usa.

Il nostro grande paese e la nostra libertà sono sotto attacco e potrebbero andare persi per sempre se non si cambia rotta.

Nel video, dai toni – a dire la verità – non propriamente ottimistici, i coniugi Norris mostrano preoccupazione per le possibili conseguenze derivanti dalla rielezione di Obama. Dice il vecchio Chuck:

È tempo di serrare i ranghi per Dio e per il nostro paese. Ci vediamo alle urne.

Chuck Norris in Italia è conosciuto soprattutto per la serie Walker, Texas Ranger, trasmessa dapprima da Raiuno, poi da Italia 1 e infine da Rete 4. Membro onorario della Texas Ranger Division proprio per aver interpretato sul piccolo schermo un membro di questo corpo, così come il fratello Aaron, coproduttore della serie, ha da sempre palesato posizioni conservatrici (a volte anche contestabili, come quando disse che le scuole americane erano “troppo gay”).


Ora è il momento del suo appoggio netto a Romney: sarà utile ai repubblicani?

Può darsi, visto che quando Chuck Norris fa una flessione non si sta sollevando da terra, ma sta spingendo la terra verso il basso.