Super fun night, su Joi le tre amiche che fan festa cercando una comicità che però non diverte

Su Joi di Mediaset Premium Super fun night, comedy con protagoniste tre ragazze che, dopo anni in cui hanno passato i fine settimana in casa, decidono di uscire per divertirsi

La Abc ha provato a cercare una propria comedy nerd che potesse, se non bissare, trovare un successo simile a The Big Bang Theory. Ma Super Fun Night, in onda da questa sera alle 21:15 su Joi di Mediaset Premium, non riesce ad essere altrettanto divertente, e mostra una serie di situazioni irreali con protagonisti che non catturano l'attenzione dei telespettatori.

Protagonista dello show è Rebel Wilson, attrice comica anche creatrice della serie, nei panni di Kimmie Boubier, giovane impiegata in uno studio legale, tanto brava nel suo lavoro quanto impacciata nelle relazioni sociali. Kimmie ha una cotta per il suo collega Richard Royce (Kevin Bishop), a cui non riesce a dichiarsi, preferendo rintanarsi nella convinzione di non avere possibilità con lui.

Super Fun Night

La vita della protagonista è allietata dalle sue due amiche Marika (Lauren Ash), dura istruttrice di tennis, ed Helen-Alice (Liza Lapira), manianca della pulizia. Le tre, da anni, passano il venerdì sera a casa, organizzando delle feste a cui partecipano solo loro ed alle quali si divertono senza però uscire di casa. Spinta dall'idea di voler cambiare vita, però, Kimmie decide che è il momento di provare a divertirsi fuori casa, girando per locali e facendo cose di cui difficilmente non si vergognerà il giorno seguente. Un modo, questo, anche per avvicinarsi a Richard, che interessa anche a Kendall Quinn (Kate Jenkinson), collega che frequenta ogni festa possibile.

La vita delle tre protagoniste, così, cambia, un po' per forza ed un po' per caso, soprattutto quando nel palazzo in cui abitano si trasferiscono Ruby (Dan Ahdoot), Dan (John Gemberling) e Benji (Paul Rust), anche loro con qualche difficoltà relazionale e con cui stringeranno amicizia le tre ragazze. La serie, così, segue le vicissitudini di Kimmie, alle prese con il lavoro e soprattutto con lo sforzo di avere una vita sociale migliore, aiutata anche dalla sorella Jazmine (Ashley Tisdale).

Inizialmente pensato per la Cbs, Super Fun Night vuole usare dei personaggi insoliti per ironizzare sulla necessità di far festa ogni fine settimana. Il risultato, però, non è dei migliori: la protagonista diventa una vittima, sia del suo aspetto fisico corpulento che del suo modo di pensare, senza riuscire quindi a divertirsi al di là delle apparenze. Girando intorno alla sua necessità di far festa, la protagonista non risulta quindi così strampalata da far ridere, ma insieme alle sua amiche dipinge degli stereotipi già visti e non divertenti che, guadacaso, si trovano a loro agio solo con altri personaggi fuori dal coro, come a dire che per loro non c'è spazio tra coloro che "contano".

Partita con buone premesse, la serie non riesce ad ingranare, tant'è che la Abc ha deciso di mandare in onda come primo episodio il secondo prodotto, mentre il pilot è diventato l'ottavo episodio. Nonostante abbia vinto il People's choice awards come Miglior nuova comedy, Super Fun Night non ha ottenuto buoni ascolti, al punto che il network ha cancellato la serie dopo una stagione: la festa, per le protagoniste, non è durata quanto sperassero.



Super Fun Night

  • shares
  • Mail