The Following, la seconda stagione da questa sera su Italia 1

Su Italia 1 la seconda stagione di The Following, con Ryan che sembra essersi lasciato alle spalle Joe, dopo la sua scomparsa, mentre la setta dei suoi alleati è pronta a tornare a colpire, con personaggi che saranno vicini anche al protagonista della serie tv

La seconda stagione di The Following, in onda da questa sera alle 23:05 su Italia 1, farà ricredere il pubblico sul finale della prima stagione, quando sembrava che Ryan (Kevin Bacon) avesse finalmente sconfitto Joe (James Purefoy). In realtà, la setta che vuole seguire le sue orme è ancora attiva e pronta a vendicarsi.

-Attenzione: spoiler-
La seconda stagione riprende da dove si era chiusa la prima: Ryan è a terra, mentre Claire (Natalie Zea) è stata colpita da una seguace di Joe. Scopriremo subito il destino della donna, per fare un salto in avanti di un anno: Ryan sembra aver messo da parte la sua ossessione verso il serial killer, ucciso in un incendio, ma dovrà affrontare alcuni personaggi pronti a ricordarlo con azioni che riporteranno il panico tra la popolazione.

Durante uno di questi attacchi, il protagonista conosce Lily Gray (Connie Nielsen), commerciante d’arte che riserverà molte sorprese. A preoccupare Ryan, però, sono Gillian (Camille De Pazzis) ed i fratelli gemelli Luke e Mark (interpretati da Sam Underwood), convinti che l’operato di Joe debba essere portato avanti dai suoi sostenitori. Anche per questo, contatteranno Emma (Valorie Curry), convinta che la setta non esista più. In realtà, sono numerosi coloro che sono pronti a continuare nel lavoro avviato dal loro mentore.

Ryan decide così di investigare, ma senza l’aiuto dell’Fbi, nonostante Mike (Shawn Ashmore) insista perchè collabori con le forze dell’ordine. Il protagonista, però, preferisce fare per conto suo, aiutato dalla nipote Max (Jessica Stroup), poliziotta. Se l’Fbi, quindi, cerca di trovare chi sta seminando il panico a New York, Ryan proverà a trovare i colpevoli da solo. E Joe, possibile che sia morto davvero, o ha inscenato tutto per fuggire ed organizzare un nuovo piano? Fin dal primo episodio, scopriremo che fine ha fatto realmente: un colpo di scena che sarà al centro degli episodi successivi.

La seconda stagione di The Following perde quel fascino con cui si era mostrata al pubblico l’anno precedente, diventando una serie a volte esagerata ma sempre in cerca di colpi di scena che possano tenere alta l’attenza dei telespettatori. La caccia di Ryan ai seguaci di Joe non è più un evento, rendendo la serie un thriller che gli appassionati del genere gradiranno ma con alcune scene che faranno storcere il naso.

Con una media di 8,2 milioni di telespettatori, The Following è stato rinnovato dalla Fox per una terza stagione, in cui Ryan sarà ancora una volta al centro dei perfidi piani della setta del suo nemico, cercando così di ritrovare quella capacità di sorprendere che nel corso delle puntate era svanito, deludendo alcuni telespettatori.

The Following 2

The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2
The Following 2

Ultime notizie su The Following

The Following è un psychological thriller americano, creato da Kevin Williamson, interpretato da Kevin Bacon, trasmesso da Fox dal 2013 e in Italia, in contemporanea da Premium Crime e Sky Uno.

Tutto su The Following →