PIF dalla Leopolda a Quelli Che il Calcio: "Devo imparare a fare il testimonial di un politico"

"Le legge sull’autoriciclaggio effettivamente è una minchiata": PIF ha sparato a zero ai microfoni dei giornalisti dopo la sua partecipazione alla Leopolda e a Quelli che il Calcio spiega cosa è successo.

"Magari devo imparare un po' meglio a fare il testimonial di un politico":

questo il commento (e il 'mea culpa') di PIF sulle polemiche scoppiate per le 'incaute' dichiarazioni rilasciate alla stampa all'uscita dalla Leopolda 2014.

Una legge sull'autoriciclaggio venuta male, il 'brivido' che lo avvolge sapendo di Renzi che prende accordi con Verdini, le dichiarazioni anti-Crisafulli: PIF lascia che sia Pierfrancesco Diliberto a parlare alla stampa e la polemica è servita.

1026_181548_Quellicheilcalcio

 

E così, ospite di Quelli che il Calcio per promuovere la campagna di Amref "Mai più senza mamma" per la diminuzione delle morti di parto in Africa (si può donare fino all'8 novembre con un SMS al 45507), PIF viene 'interrogato' da Nicola Savino proprio sul polverone venuto su alla Leopolda.

"In realtà io è da un po' che sostengo le iniziative della Leopolda. E anche se non sembra, anche quest'anno ho sostenuto la Leopolda..."

dice ridendo a Savino, consapevole di aver combinato un mezzo guaio lasciandosi andare ai microfoni dei giornalisti senza tanti freni.

"Diciamo che non sono un buon testimonial per un politico, ecco. tutto posso essere tranne questo... Ma io veramente ci credo, sennò non ci andrei. Nel mondo dello spettacolo appoggiare pubblicamente un politico è sempre rischiosissimo. Il problema è che io non mi sono reso conto che in effetti la mia vita è cambiata... non sono più il minchione di prima, o meglio sono sempre un minchione ma adesso mi cagano un po' di più"

dice PIF che quindi si sta rendendo conto forse solo adesso che se non vuole risultare controproducente alla 'causa' deve quanto meno imparare a gestire i media. Beh, forse proprio ora ora no, visto che già a luglio, a Giffoni, notava di essere ormai preso sul serio e di essere "una Belen al maschile".

PIF_Quellicheilcalcio_Leopolda

 

In effetti le cose dette su Crisafulli, ad esempio, non sono affatto nuove, anzi, le ripete fin dalla prima Leopolda. Oggi, però, fanno 'notizia'. Oggi ancora più di un anno fa: nel mezzo c'è stato Sanremo 2014 e i vari premi per La Mafia Uccide solo d'Estate.

"Fin che posso, però, voglio essere libero e appoggiare chi voglio. Magari devo imparare un po' di più a fare il testimonial..."

dice PIF a Savino che gli consiglia di stare un po' più in campana con i giornalisti.

Le intenzioni di PIF, insomma, erano ottime. E in fondo perché imparare a fare il testimonial di un politico. PIF, non ci diventerai come tutti gli altri?

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: