L'Arena, 28 settembre 2014: George Clooney e Amal salvano il Giletti furioso

Prima puntata stagionale per l'approfondimento domenicale condotto da Massimo Giletti.

023_Arena_Giletti

L'Arena di Giletti è sempre più rotocalco e dà il meglio tra gossip e intrattenimento: per fortuna la pagina dedicata alle nozze di George Clooney e Amal Alamuddin a Venezia hanno salvato una puntata che stava già 'annegando' non nella Laguna affollata di paparazzi, ma nella pozzanghera della pseudo-indignazione del solito scandalo all'italiana in cui sembrano avere tutti colpa meno chi delinque.

La prima parte, circa un'ora di programma, è stata tutta dedicata ai 'furbetti del lavoro' e ciasuno dei presenti aveva la sua parte in commedia: Davi attaccava la 'kasta' dei medici che prendono mazzette per dichiarare il falso, la Bonafè nel ruolo di chi vuole cambiare le cose, ma è osteggiata dai 'poteri forti' (giusto per citare un'espressione usata oggi da Renzi), Luisella Costamagna che a mo' di pitbull scattava contro la Bonafè, con piglio da oppositrice, Angeletti che stava lì a parar colpi e in sottofondo un'unica cruciale domanda: e la politica, i sindacati, i magistrati, la giustizia, il parlamento, i medici, i controllori che fanno? Del Debbio tra noi, insomma.

Nel primo quarto d'ora, in breve, si era già delineata la linea dell'indignazione e il percorso di 'costruzione della puntata', tra falsi invalidi e articolo 18. Il percorso era più o meno questo: i dipendenti pubblici 'imbrogliano' (non tutti), con la compiacenza di politica e corporazioni (non tutta/e), ma quando si tratta di punire chi sbaglia e compie reati diventa impossibile perché i dipendenti pubblici 'non si possono' licenziare a causa dell'articolo 18. Più o meno questo il percorso che in tralice ha attraversato la puntata, scandita comunque da continue dichiarazioni sul necessario garantismo in relazione a una inchiesta (ma con condanna già passata in giudicato decretata in diretta tv per un indagato nell'operazione agrigentina de La Carica dei 104 - un bidello accusato di organizzare false invalidità per godere della legge 104 - rappresentato da un avvocato in studio. E il legale, che ha scaricato le presunte responsabilità del suo cliente sull'andazzo in zone con poco lavoro e necessità di arrangiarsi, ha scatenato le ire funeste di Giletti.

"Ho 53 anni, è da 11 che faccio questa cosa qui e mi sono rotto le scatole di sentire scuse per difendere persone indifendibili"

sbotta il giornalista nei confronti dell'avvocato, chiamato in fondo per poter 'processare' il suo assistito a favor di telecamere. Cosa vuoi che dica l'avvocato? Che le accuse sono giuste e che la colpa di tutto è del suo assistito? Lo sa bene anche Giletti che non lo avrà mai. Oppure spera in una 'confessione' per interposta persona?

Per fortuna ci sono le nozze di George Clooney e Amal. Per fortuna la coppia real... ehm no, presidenz...., no, non ancora ... diciamo semplicemente 'hollywoodiana' lascia l'hotel salutando il popolo festante e lasciando agli inviati (tra cui un divertito Enzo Miccio) e agli ospiti in studio qualche briciola per raccontare un matrimonio 'fantasma', celebrato ma non valido, festeggiato ma non ratificato, che sta facendo brillare Venezia come raramente prima d'ora con una tre giorni di feste e balli degni dei Dogi.

Il finale è con l'intervista a Luca Argentero: bello, bravo e interessante da ascoltare e che avemmo il piacere di conoscere a Giffoni 2014. Tra il suo film con Bova (Fratelli Unici), il suo matrimonio con Myriam Catania e qualche osservazione sulla politica giovane e belloccia di Renzi e del suo Governo scivola via l'ultima mezz'ora.

Per me continua a essere indigeribile il primo atto 'rotocalco' gilettiano: sembra di assistere a una commedia dell'arte, con un canovaccio già definito e parti sembre perfettamente assegnate, in cui si sanno già le battute e in cui si sa già come va a finire. E' il male dei talk show italiani, potrebbe obiettare qualcuno. Ci può stare. Ma la costruzione del racconto e gli interventi dei comprimari sembrano rivelare un 'copione', uno schema stucchevole, difficile da seguire con partecipazione. Meglio il Giletti un po' 'piacione' e 'mondano', che racconta i suoi aneddoti e scherza con le nozze di una coppia di sconosciuti che nessuno sta seguendo nel mondo. Meglio. E basta, per favore, con l'indignazione fine a se stessa: se inchiesta deve essere, meglio un pizzico in più di Report e qualche 'chilo' in meno di Del Debbio.

L'Arena, 28 settembre 2014, prima puntata live su TvBlog


16.34

E la prima puntata de L'Arena finisce qui: la prossima settimana non ci sarà, ma debutteranno Perego e Insegno. Appuntamento tra due settimane.

16.33 "Buttarsi un po' di più, aggredire un momento storico difficile. E vale la pena proprio adesso di provarci con tutto se stesso": questo il consiglio di Argentero ai ragazzi.

16.30 Ma si torna a Venezia: Miccio e Pietracalvina vanno ai Granai della Repubblica per la cena finale: Miccio ipotizza un tavolo imperiale per i 100 ospiti e consiglia ad Amal di andare in comune domani in corto. Comunque Miccio e Ilenia si sono divertiti come i pazzi e questa gita in Laguna per gli inviati de L'Arena è un bell'inizio di stagione per loro. Miccio poi si dara definitivamente al ballo per la Carlucci.

16.30 Non ho capito se Giletti vuole conoscere la sorella 33enne di Argentero...

16.26 "L'amore quando arriva arriva. Devo molto a Myriam: mi ha dato molto equilibrio l'idea di avere un percorso, un progetto ben definito. Mantenere un rapporto è una battaglia, è una guerra di trincea, in senso buono. E' combattiva come tutte le ragazze interessanti. Io non voglio passare come un martire, ma il rapporto è interessante quando chiedi sempre qualcosa in più".

16.23 Vita matrimoniale: "Lei non mi chiede di vedere il cellulare. Magari lo fa di nascosto. Poi se ti arrivano tre messaggini di fila magari l'occhio glielo lanci". Ma l'immagine che Argentero propone è quella di una coppia come tante altre, con lei che al cinema si stringe al suo braccio di fronte a scene 'paurose'.

041_Arena_Giletti

16.21 Cosa fanno le ragazze quando vedono Argentero? Giletti mostra il Blue Carpet di Giffoni 2014 (e noi eravamo lì).

16.21 Enzo Miccio su Argentero: "Tanta roba! Noi ce l'abbiamo in nostro George Clooney".

16.20 Al portiere del Cipriani Giletti chiede di fare un gesto per sapere se Amal è bella., Per fortuna lui risponde limitandosi a un pollice alzato.

16.17 Ma si torna a Venezia. Perché? Ah sì, per sapere che al Cipriani sono arrivati al dolce e che i bagagli di Amal sono stati trasferiti nell'albergo del marito. Finalmente insieme. Argentero si diverte.

16.17 "Non vedo la controindicazione ad avere ministri belli, che siano preparati. Avere riferimenti politici per la nostra generazione è importante, finora non rappresentata".

16.15 La politica all'epoca della Boschi: Argentero l'ha conosciuta e l'ha trovata preparata e 'vicina' a sé. Giletti tira fuori la polemica intervista della Bindi a Corriere.tv, sulla bellezza e la giovinezza delle ministre che dovrebbero concedere meno interviste personali... Complimenti, Rosy.

16.13 A me hanno dato subito come dritta "Non ti innamorare mai sul set" e poi alla prima occasione ho conosciuto mia moglie (Myriam Catania, ndr). "Ci siamo incontrati a Città della Pieve. Io le chiesi cosa avrebbe fatto la sera e lei mi rispose 'Quello che fai tu'. Insomma, fu lei a prendere l'iniziativa".

16.12 La bellezza aiuta: "E' lampante che la bellezza all'inizio abbia aiutato". La capacità però è quella di dimostrare le proprie qualità. E lui, diciamocelo, ci è riuscito (no, non mi riferisco alle foto galeotte in barca di qualche settimana fa).

037_Arena_Giletti

16.10 Ma anche i belli 'piangono': quando fece il provino per il GF, nel 2003, si doleva del fatto di non riuscire ad affezionarsi a nessuna.... "Era anche un po' una scusa. Quello era il periodo di cui ti parlavo prima. Poi però è vero che sono sempre stato lasciato...". Ho anche una mezza idea del perché...

16.09 "Lavoravo in discoteca come barman... ebbene sì, tutto quello che potevo dare l'ho dato a quell'età lì. Io comunque consiglio di fare il barman, perché è il punto in cui tutte le ragazze passano prima o poi": sì, tesoro mio, ma non tutti sono come te, eh.

16.05 Un estratto del film e una introduzione alla storia. Lui è il fratello 'buono', Francesco, che si ritrova a gestire un fratello che per un incidente perde la memoria e alcune abilità cognitive facendolo tornare ad essere un bambino di 8 anni. Le loro vite si erano allontanate e ritrovano il loro legame.

16.02 Si parla di Fratelli Unici, dal 2 ottobre nei cinema. "Mai che lavoriate con attrici brutte, eh. So che proprio tra le belle attrici scatta un po' di rivalità. Ma gli uomini sono diversi dalle donne?" domanda Giletti. Grande sintonia con Bova, conferma Argentero: Raoul si è aperto con lui in un periodo un po' 'burrascoso' della sua vita privata, diciamo.

033_Arena_Giletti

16.01 No, è un Luca, ma è Argentero: è lui il protagonista de L'Arena Protagonisti.

16.00 Ultima mezz'ora de L'Arena con un attore serio, già sposato, grande talento, affascinato. Dimmi che è Zingaretti.

L'Arena, 28 settembre 2014: George Clooney e Amal sposi in diretta

009_Arena_Giletti


L'Arena, George Clooney e Amal sposi: le immagini

15.54 "Ma se domani Veltroni e Clooney scappano insieme prima delle nozze": Abbate, ma quanto sarai simpatico.

032_Arena_Giletti

15.51 E la Sferrazza si mette sulle tracce di Veltroni, che domani vergherà il matrimonio di Clooney, ma che declina l'invito a parlare delle nozze. Beh, se ci sono accordi di riservatezza...

031_Arena_Giletti

15.50 Gianni Ippoliti mostra che 'tutto era già scritto' e che Extra nel 2009 parlava di un rapporto tra Clooney e Canalis con data di scadenza luglio 2011. "Hanno scommesso e hanno vinto" commenta, senza alimentare 'scoop' Brindani.

030_Arena_Giletti

15.46 "Siamo riusciti ad avere, non so come, le immagini del vestito di ieri sera di Amal" dice Giletti. Per fortuna Miccio non ci sta a fare figuracce: è l'abito dell'altra sera, dell'addio al nubilato. E sono uscite sulla stampa, Massimu'.

15.45 Diamante taglio smeraldo per l'anello di findanzamento. Ma perché ci si sposa a Venezia? "Ovvio, per farsi vedere" commenta Marisela. La campagna elettorale è iniziata. E continua con un nuovo parti questa sera alla Giudecca. Un tour de force questo matrimonio. Ah, si dice che le nozze siano state pagate dalla famiglia della sposa. Come tradizione.

029_Arena_Giletti

15.42 Se si parla delle nozze di Clooney si parla anche di quelle della Canalis. Un contratto di riservatezza le impedirebbe di parlare dei suoi due anni con Clooney. facciamocene una ragione.

028_Arena_Giletti

15.41 Siamo alla bisessualità di massa... vabbè, ma allora non è questione di provocazione. Fulvio Abbate ci crede proprio a quel che dice.

15.40 Clooney è gay? "Secondo me ci gioca molto" risponde Brindani. Ambè.

L'Arena, 28 settembre 2014: Francesca Pascale al Gay Village


15.39

L'operazione Pascale è politica: è quella di mettere un cuneo del dentrodestra in un tema tipicamente di sinistra" commenta Brindani.

15.38 "Superato un certo 730 si è obbligati a essere gay. E' un fatto di status": liquido personalmente questo intervento come una mal riuscita (e pessima) provocazione.

027_Arena_Giletti

15.36 Ma complimentoni per l'aggancio tra la dinastia Clooney e quella Berlusconi, con la Pascale al Gay Village ospite d'onore che apre ai matrimoni e adozioni gay. Chapeau.

025_Arena_Giletti

15.34 Si recupera un vecchio filmato de Le Iene sull'omosessualità di Clooney, ai tempi di una sua visita a Venezia con la Canalis.

023_Arena_Giletti

15.33 Ma la foto di Giletti, Clooney e Giulio Base? Siamo alla sindrome di d'Urso?

15.32 "George Clooney è gay? Se non ne parlassimo saremmo ipocriti": mito Giletti.

15.31 Ci si collega con Brindani, ma presto dalle nozze si passa alle ex di lui, le cosiddette 'fidanzate yogurt', con le data di scadenza.

15.23 Si sprecano i servizi degli inviati alla ricerca di scoop e di esclusive.

15.15 Si apre la pagina delle nozze di Clooney con Marisela Federici. Si svela il segreto di Pulcinella: l'ha fatto per iniziare la carriera presidenziale. Il cammino verso la Casa Bianca passa per Venezia.

014_Arena_Giletti

15.17 Si torna a Venezia: Miccio commenta l'abito con gonna a corolla, rosa schiaparelli e bianco. Sposi e invitati sono al brunch al Cipriani.

L'Arena, 28 settembre 2014: i furbetti del lavoro


013_Arena_Giletti

15.15 La battibecco passa tra Bonafè e Angeletti, tra art.18 e tutela dei precari. "Avremo tutto l'autunno per parlarne". Ottimo.

15.14 Come parla la Bonafè interviene la Costamagna: studia da candidata? Mamma mia, si parlando addosso in maniera pessima.

L'Arena, 28 settembre 2014: il medico che lavora 15 giorni in 9 anni


15.09

Revocata intanto un'ennesima richiesta di aspettativa per un dottorato di ricerca.

15.08 "La casta dei medici vive di protezioni": chi l'ha detto?

012_Arena_Giletti

15.06 "Se tutti facessimo così potremmo chiudere i pronto soccorso" dice il responsabile ASL Catania che racconta che in estate hanno avuto problemi di organico e hanno fatto una ricerca. Evidentemente però il medico superspecializzato non era l'unico ad essersi preso dei permessi...

15.05 Se poi lavorava non autorizzato dall'ASL questa è un'infrazione...

011_Arena_Giletti

15.01 Un medico ha lavorato 15 giorni in 9 anni, a norma di legge. "La legge italiana questo fa" dice Giletti. La responsabilità, quindi, torna ai legiferatori. Il medico, in servizio a Giarre, intanto ha preso specializzazioni e dottorati di ricerca: ma il contratto dei lavoratori lo prevede, con tanto di retribuzione, nel caso di dottorato senza borsa. Beh, non è la legge sbagliata. Il punto è che c'è chi se ne approfitta. Se poi lui fa servizio privato, siamo nell'illegalità. Ma è un'altra cosa. E non c'entra la legge.

14.59 Si continua a parlare in studio, ma io sto pensando solo a George e Amal. Intanto il secondo atto della puntata si sta compiendo. Il sindaco di Locri dice la frase magica: "Non si può licenziare. Nonostante questi non vengano a lavorare, non si possono licenziare i dipendenti pubblico". Ecco qui. Ora la palla passa alla magistratura?

L'Arena, 28 settembre 2014, George Clooney e Amal sposi in diretta


009_Arena_Giletti

14.54 Nooo, ridanno la linea ad Angeletti per parlare di sindacato! Noooo, lasciateci con Enzo Miccio che commenta l'abito bianco e rosa di Amal, mentre Pietracalvina descrive l'abito /(perfetto) dio Clooney, sempre in Armani. Una Venezia splendida, per una cartolina di altri tempi e una coppia perfettamente a proprio agio nel corteo di motoscafi che li accompagna. La dinastia Clooney è pronta alla politica.

14.50 Bella Amal. La vedo riposata, mi hanno detto che in questi giorni dormono in due hotel separati": eh, quel maliziosetto di Giletti cosa avrà voluto insinuare?

007_Arena_Giletti

14.51 Gli inviati Petracalvina e Miccio salutano Clooney, mentre Giletti si vanta del mezzo accordo tramite amici (dai bodyguard a Giulio Base) per far uscire Amal e George in orario per l'Arena. Lodi, lodi alla produttrice che ha strappato un motoscafo con i potenti mezzi della Rai.

005_Arena_Giletti

14.48 E a proposito di regole, quella della diretta vuole che la linea venga passata a Venezia.

14.46 Eccola, l'aspettavo: "Bisogna premiare il merito!" dice il medico Falconi. Gli si aggancia alla perfezione la Bonafè: "Ed è proprio premiare il merito e cambiare le regole quello che vogliamo fare...". Uno scambio di battute davvero perfetto, da ripetere in una ipotetica parodia.

002_Arena_Giletti

14.43 Davi ha una sola battuta oggi: "E' colpa dei medici! Controllate i medici!".

004_Arena_Giletti

14.42 Intervistato uno dei medici di Locri dice di non poter dire no a chi, come una donna venuta qualche tempo prima, con un figlio, un marito in una situazione particolare... non se l'è sentita di non dare un permesso anche consistente. E' uan questione di reponsabilità.

14.38 Tutta colpa della politica, sempre e comunque? No. Giletti presenta il sindaco di Locri, che ha scritto a Gesù Cristo per avere una mano, che pulisce le aiuole, che guida lo scuolabus quando i suoi dipendenti si danno tutti in malattia. E il suo Comune ha il 70% di assenteisti. Ma la colpa allora è dei medici consenzienti...

L'Arena, 28 settembre 2014: La Carica dei 104, i furbetti del lavoro


14.38

Giletti, non invitare i legali di inquisiti e non pretendere che ti dicano che sono colpevoli.

14.35 Battibecco tra avvocato e Giletti, che il legale accusa di fare confusione: "Quel signore che lei difende, e io sono garantista, lasciava il posto di lavoro per prendere le mazzette". "Ho 53 anni e da 11 anni faccio questo lavoro e mi sono rotto le scatole di sentire le scuse di persone indifendibili!": Giletti si inalbera. "Mi devo sentir dire che non capisco le cose!". Ma ci si accorda per un'altra puntata sul tema.

14.34 Ma non è mai colpa di chi delinque, eh? Mai?

001_Arena_Giletti

14.31 Intervistati i barellieri dell'ambulanza beccati a prendere dei soldi dai parenti dei pazienti, la risposta è: "Non era una mazzetta, era una mancia... per un caffè". E si parla della delega ai privati del servizio ambulanze collegandolo ai buchi della Sanità italiana. La colpa è dei dirigenti. Delle regioni che hanno sperperato.
14.28 Tutto questo primo atto serve a introdurre il secondo, incentrato sull'articolo 18. Chi si comporta male dev'essere licenziato, no? E' ingiusto che il bidello mantenga il suo lavoro, che i medici continuino a operare. Ma l'art.18 lo impedisce. Questo quello cui si vuol portare il pubblico a casa. (il terzo sarà il malfunzionamento della giustizia che lascia a piede libero i cattivi, immagino). Per ora pubblicità.

0928_142527_Arena

14.25 L'isola felice? L'imprenditoria...

14.24 E' colpa della politica! No, di chi non controlla! Dei sindacati! Della Kasta! Della classe dei medici! Di chi non mette in galera. Come sempre di tutti e di nessuno.

14.23 Davi ha la sua parte in recita, il fomentatore a prescindere: "La classe dei medici non fa niente!". Falconi si sgola a dire che i medici, quelli veri, sono incazzati.

0928_142052_Arena

14.20 Moderato il giudizio del medico chiamato a rappresentare la categoria al termine di un'intervista a uno dei medici accusato di far parte dei vertici dell'organizzazione. "Io spero che questo medico sparisca dalla faccia della Terra" e poi raddrizza "... che venga radiato dall'Ordine". Con lui l'indignazione di Davi fa palla corta: "Dice a me di controllare? Ma quando ero io a capo dell'ordine ne ho radiati tanti".

0928_135534_Arena

13.55 Si parte con la notizia del giorno, le nozze di Clooney. Ambè. E poi si parla anche del medico che ha lavorato pochi giorni negli ultimi anni.

Roma - Trasmissione Domenica In - Massimo Giletti

13.48 Ultimi minuti di Tg1 prima della nuova stagione de L'Arena.

L'Arena, 28 settembre 2014, prima puntata: anticipazioni

Massimo Giletti è pronto alla prima puntata dell'undicesima stagione della sua Arena, che parte oggi, domenica 28 settembre, alle 14.00 e che seguiremo live su TvBlog. L'Arena parte con una settimana di anticipo rispetto alla nuova Domenica In, che debutterà invece domenica prossima, 5 ottobre, con l'inedita coppia Paola Perego e Pino Insegno al comando. Un esordio 'anticipato', quindi, quello di Giletti, quasi a voler marcare 'l'autonomia' dal contenitore storico della Rai, da anni in cerca di identità.

Ma veniamo all'Arena: Giletti non vuole svelare le sue carte in anticipo e quindi non si ha idea di quel che ci aspetta in questa prima puntata che, eccezionalmente, durerà fino alle 16.30, mentre dalla prossima settimana la puntata si 'asciugherà' di mezz'ora per dare la linea a Perego e Insegno alle 16.00. Fatto sta che non ci sono anticipazioni sugli ospiti e sugli argomenti di questa prima puntata: l'unica cosa 'concessa' nell'intervista rilasciata a Hit è che ci saranno al massimo un paio di ospiti politici. Certo, se ci fosse Alessandra Moretti, deputata PD con la quale è stato paparazzato in estate, darebbe molti punti alle rubriche gossippare della concorrenza.

Per quanto riguarda i temi del dibattito, una parte della puntata sarà dedicata all'operazione "La carica delle 104", con la quale la Digos della Questura di Agrigento che ha smascherato un giro di falsi invalidi nella provincia.  Immaginiamo si spazi anche sulla situazione politica italiana, tra i Mille Giorni di Renzi e i progetti di riforma, sull'articolo 18 e Job Act, ma anche sulla cronaca. E se Barbara d'Urso ospita per la sua prima puntata di Domenica Live la mamma di Ciro Esposito, non escludo che Giletti si faccia un giro per Rione Traiano sulle orme del caso Bifolco.

Due ore e mezzo di tempo, quindi, per raccontare un po' di questa Italia alla maniera di Giletti, ormai diventato uno stile di conduzione e di trattamento delle notizie riconoscibile, ormai inquadrato nella collocazione della domenica post-prandiale.

"Credibilità" è la missione cui guarda Giletti per la sua Arena, da sempre. Vedremo come sarà declinata a partire dalle 14.00 live su TvBlog.L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata

L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata

L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata
L'Arena di Giletti, 28 settembre 2014: foto prima puntata

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: