Otto e mezzo senza Gruber, Floris ride a Striscia: "Lilli da quello che so sta pure bene". Mentana: "Basta dietrologie"

Contrastanti le versioni sulla salute di Lilli Gruber: per Cairo e Mentana sta male, per Floris sta bene

gruber striscia

C'è un Giovanni Floris istituzionale e quello ridanciano. Quello che apre Otto e mezzo (perché oggi si scampa a un flop facendo il supplente di un programma di successo) dichiarando:

"Ma evidentemente sono ospite anch’io. Condurrò Otto e Mezzo fino a che non tornerà Lilli Gruber, quindi speriamo tutti il prima possibile e che quindi io conduca per il minor tempo possibile. Un saluto a Lilli, andiamo in pubblicità ed iniziamo con Otto e Mezzo".

floris

E, poi, invece, c'è quello attapirato a Striscia la notizia che, quando Staffelli gli domanda che fine ha fatto la Gruber, risponde con occhiali da sole e sorriso sulle labbra:

"Lilli da quello che so sta pure bene. Fino a che ci sarà da sostituirla io sono qua e poi torna lei. L'ho letto ora sui siti che prendo il suo posto".


Ma come, sta bene? Prima La7 ha parlato a noi di TvBlog di un calo di voce, ora Salvo La Fata, noto fotografo professionista dei tabloid nostrani, ci fa sapere che ha il mal di schiena. Fatto sta che la salute della Gruber è una cosa seria, come ci ha tenuto a ribadire Cairo in un comunicato ed Enrico Mentana, addirittura, in apertura del TgLa7 serale (sì, perché ormai è diventato un affare di stato aziendalista, più importante dei titoli):

"Vi dico subito che non avete visto Diciannovequaranta prima di noi perché da questa sera, fino a quando Lill Gruber non si ristabilirà - ancora sincerissimi auguri e un abbraccio da parte nostra - sarà Giovanni Floris a condurre Otto e mezzo subito dopo il telegiornale. Speriamo almeno che coloro in cerca di dietrologie non dicano 'non è vero che è stata male'. La si smetta, è abbastanza indecente il balletto a cui si sono associati anche i giornali di dietrologie prive di senso e del tutto irrispettose come una cosa mai piacevole, come il non star bene. Speriamo, non per Floris che seguiremo con la stessa passione, che Lilli torni presto".

Per non parlare dell'annuncio promozionale sui titoli di coda del TgLa7:

"Allora come detto dopo di noi Giovanni Floris prende da stasera, finché non si sarà ristabilita, il posto di Lilli Gruber a Otto e mezzo".

Lo stesso Floris, sempre a Striscia, è stato ben più diplomatico verso il suo competitor di RaiTre:

"Capisco che loro abbiano fatto tanta pubblicità sui giornali a Ballarò per far capire che, pure se cambiavano il conduttore, il programma rimaneva. Magari, se fossi stato il nuovo conduttore, avrebbero agevolato anche me. Hanno fatto benissimo. Quando partono le nuove trasmissioni si fa così. Non ci vedo nulla di strano e di scandaloso, hanno fatto bene. Quello che posso dire è che, oltre a essere un bravo giornalista, Giannini è un giocatore di calcio molto forte".

Quanto all'allusione al suo flop su La7, il giornalista ha glissato con furbizia:

"Noi stiamo iniziando un bel lavoro, ora dopo questa visibilità a Striscia immagino che lo sapranno tutti, magari prima non lo sapevano in tanti".

Quando si dice negare l'evidenza con una faccia da schiaffi, ecco il vero Floris. Mentre la vera chiave di lettura di tutta questa vicenda l'ha data Mentana, chiudendo così il suo Faccia a faccia d'emergenza: "La7 è una rete in cui ormai si naviga a vista".

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: