Miss Italia 2014, Patrizia Mirigliani a Tvblog: "Simona Ventura? La persona giusta. Questa edizione segnerà un grande passaggio"

Tutto quello che c'è da sapere sulla nuova edizione di Miss Italia direttamente dal patron Patrizia Mirigliani

A margine della conferenza stampa di presentazione di Miss Italia 2014, abbiamo incontrato il patron Patrizia Mirigliani per approfondire alcuni aspetti della kermesse di bellezza in onda su La7 domenica 14 settembre 2014 con la conduzione di Simona Ventura (giovedì 11 e venerdì 12 due puntate speciali in seconda serata con le selezioni):

Salve Patrizia. Secondo anno a La7, come sarà questa seconda edizione di Miss Italia?

Sarà sicuramente con una connotazione molto moderna, giovane. Il cambiamento era nell'aria. Quest'anno abbiamo avuto la possibilità di poterlo attuare perché c'è stato più tempo. Andiamo in onda nuovamente nel periodo canonico. Siamo supportati molto bene dai social. C'è, dunque, una grande condivisione e una forte squadra che sta lavorando, con passione e determinazione, a questo progetto.

Conduzione al femminile, quest'anno, con l'ingaggio di Simona Ventura...

Con lei i rapporti sono ottimi. Quando si lavora con le donne c'è sempre grande entusiasmo. Si crea una coesione unica. In passato, ho già avuto una fortunata esperienza accanto a Milly Carlucci. Simona capita a fagiolo nell'anno della modernizzazione del concorso. E' la persona giusta al momento giusto.

miss italia 2014 simona ventura patrizia mirigliani

Quale è la novità di cui è più orgogliosa? Insomma il suo fiore all'occhiello...

Quello di avere 24 ragazze in finale... non si è mai visto precedentemente nella storia di Miss Italia. Un programma incentrato su un numero ristretto di partecipanti puo' raccontare finalmente le ragazze con le loro storie. Non è che, in passato, le ragazze non parlassero ed oggi sì. Non c'erano i tempi tecnici. Oggi li abbiamo per fortuna!

L'introduzione delle due puntate di selezione ha sicuramente contribuito ad una visione più massiccia delle finalisti?

E' stata una scelta ottima e lo trovo assai divertente. Si conosce uno spaccato inedito di queste donne... molto interessanti. E' bellissimo vedere queste ragazze sul palco nella loro prova. Miss Italia è un imbuto. Già dalle selezioni regionali le ragazze gareggiano.... man mano la realtà diventa più complessa. Diciamo che, nel giro di pochi mesi, sono passate dal liceo all'Università... e, in futuro, le attende un Master.

Con questa edizione, siamo ad una vera e propria svolta per il concorso?

I cambiamenti sono lenti. Quando nell'immaginario collettivo esiste un qualcosa di ben radicato ci vuole del tempo. Come succederà per le trentenni, le multietnie (ovvero le straniere italiane). Sono convinta che questa edizione segnerà un grande passaggio.
  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: