In Onda, Travaglio contro Comi: “Sta in partito fondato da mafioso, si vergogni e stia zitta” (VIDEO)

Ecco cosa è successo nel corso della puntata del 28 agosto di In Onda, su La7

Marco Travaglio ha regalato un nuovo scontro dialettico in diretta televisiva. Dopo lo scazz0 estivo con Giuliano Ferrara, stavolta il condirettore de Il Fatto quotidiano ha discusso in maniera piuttosto accesa nel corso della puntata di ieri sera, 28 agosto, di In Onda, su La7. A farne le spese l’europarlamentare di Forza Italia Lara Comi che ha accusato il giornalista di aver fatto “su Berlusconi un grande business”. Eppure il tema in discussione in quel frangente era un altro, ossia l’elezione di Tavecchio alla presidenza della Figc (con Travaglio convinto che il calcio italiano sia “uno degli ambienti più marci e luridi di un Paese già abbastanza marcio”).

Il giornalista, che tornerà in onda a fine settembre nel cast di Servizio Pubblico, non ha gradito l’interruzione della Comi e si è visibilmente innervosito, fino a zittirla in malo modo:

Lei sta in un partito che è stato fondato da una mafioso. Si vergogni e stia zitta.

Travaglio, dopo aver rivendicato il suo essere giornalista (“ho raccontato agli italiani nel 2001 che Dell’Utri era un mafioso”), ha anche risposto alla critica mossa dalla politica, facendo notare che “è come se lei dicesse ad un attore che fa business facendo film. O a un medico che fa operazioni. Cosa dovrebbe fare?”. Domanda (retorica) rimasta senza risposta. La Comi si è limitata a dare del “permaloso” a Travaglio.

Il botta e risposta è stato contenuto da Alessandra Sardoni e Salvo Sottile, anche grazie all’imminente break pubblicitario. In apertura di post potete gustarvi tutta la scena nel video che vi proponiamo.

I Video di Blogo

La7, Andrea Salerno presenta il palinsesto 2019 – 20 (video)

Ultime notizie su In Onda

Tutto su In Onda →