• Tv

Amanda Knox: Colpevole o innocente?, su Giallo in prima tv il doc BBC con audio inediti e testimonianze esclusive

L’omicidio di Meredith Kercher visto attraverso un’unica prospettiva: Amanda Knox è colpevole?

“Is Amanda Knox guilty?”: questo il titolo originale del documentario realizzato dalla BBC e trasmesso sul terzo canale della tv di Stato britannica lo scorso febbraio, che arriva questa sera, martedì 26 agosto, alle 21.00 in prima visione tv su Giallo (DTT, 38) col titolo di Amanda Knox: Colpevole o innocente?.

Si tratta della ricostruzione dell’omicidio di Meredith Kercher, la studentessa inglese trovata morta nella notte del 1 novembre ottobre 2007 nella villetta di Perugia che divideva con l’americana Amanda Knox, anche lei in Italia per ragioni di studio e da poco insieme a un giovane studente di giurisprudenza, Raffaele Sollecito, accusato con la ragazza dell’omicidio di Meredith.

Al centro del documentario, seguito in UK da 700.000 su BBC 3 lo scorso 17 febbraio, il lungo e frastagliato iter processuale che ha avuto come protagonista – soprattutto oltremanica e oltreoceano – la figura ambigua di ‘foxy knoxy’. Il doc ripercorre, quindi, gli eventi con audio inediti e testimonianze dirette dei principali protagonisti di questa storia, che si trascina senza certezze dalla fine del 2007: dall’interrogatorio del 17 dicembre 2007 della Knox in carcere, di cui stasera sarà trasmesso per la prima volta l’audio originale, alle varie ricostruzioni di quella notte, dal coinvolgimento di Patrick Lumumba, indicato dalla Knox come colpevole e poi risultato del tutto estraneo ai fatti, dalla sentenza che ha condannato l’ivoriano Rudy Guede colpevole di omicidio in concorso con Knox e Sollecito, poi dichiarati innocenti nella prima sentenza di appello, ribaltata a gennaio 2014. Sei anni di lavoro per questo reportage, già trasmesso anche in Australia, Svezia, Finlandia e Belgio, che cerca di raccontare quanto è successo a Perugia la notte dell’omicidio e nelle aule di tribunale negli ultimi sette anni.

 

Intanto la Knox è tornata negli States, da cui proclama la sua innocenza in tv e dalle pagine della sua autobiografia. Certo è che il doc BBC guarda al caso nella prospettiva della vittima, la compatriota londinese Meredith, e cerca il colpevole del suo omicidio, o meglio ‘la’ colpevole, visto che il co-protagonista italiano di questa storia, Raffaele Sollecito, viene lasciato in secondo piano. Anche il titolo originale punta, in fondo, tutto sulla colpevolezza della protagonista (la versione italiana in questo senso è più ‘morbida’), ma lascia che sia il pubblico a dare la risposta. Se ce ne sia una ‘indotta’ (e quale sia) lo vedremo stasera alle 21.00 su Giallo.