Nautilus, Federico Taddia torna su Rai Scuola con ‘I protagonisti della scienza’

La scuola è finita, ma non quella della Rai che approfondisce i misteri della scienza intervistando grandi protagonisti della ricerca.

Su Rai Scuola (DTT, 146) questa sera alle 21.00 torna Nautilus, programma firmato da Cristoforo Gorno e Federico Taddia, che si conferma anche alla conduzione, e che si avvale della collaborazione di Paola Manduca, della regia di Piccio Raffanini, a cura di Simona Bazzi.

“I protagonisti della scienza” è il sottotitolo scelto per accompagnare il ciclo di appuntamenti, partito ormai da qualche settimana, che vede Federico Taddia intervistare grandi nomi dell’astrofisica, della biologia, della medicina e della geologia per raccontare i fenomeni più interessanti della scienza da un punto di vista ‘diverso’ dal solito, dalla prospettiva di chi li osserva e li vive dall’interno, attraverso, quindi, lo sguardo di chi in fondo li ama, avendone fatto il fulcro della propria vita. Un modo senza dubbio più coinvolgente ed appassionante del ‘solito’ documentario: il viaggio di Nautilus – come quello del sottomarino del Capitano Nemo, cui si ispira – vuole attraversare i ‘mari della conoscenza, facendosi guidare di volta in volta da un ‘nocchiero’ d’eccezione, da un capitano appassionato e desideroso di arrivare alla conoscenza, proprio come il personaggio raccontato da Jules Verne.

 

La rotta di questa sera ci porta alla scoperta dei “Neuroni specchio, le cellule dell’empatia”, per capire le ragioni di certi nostri comportamenti, anche quelli che saremmo portati a definire più ‘istintivi’, come sorridere a qualcuno che ci sorride. I neuroni specchio ci permettono, infatti, di comprendere e condividere le emozioni altrui: a raccontarne la scoperta e la ricerca sulle loro caratteristiche  ci pensa il professor Giacomo Rizzolatti, vincitore del Brain Prize proprio per i neuroni specchio. Per gli aspetti legati al linguaggio, invece, Federico Taddia intervista il neuroscienziato Leonardo Fogassi dell’Università di Parma.

A un viaggio offerto, in fondo, non conviene mai dire no. Appuntamento alle 21.00 – e in replica ogni quattro ore – su Rai Scuola (DTT, 146) a partire dalle 21.00.