• Tv

Enrico Berlinguer: il ricordo in tv a 30 anni dalla sua scomparsa

Mai come quest’anno la tv ricorda il segretario del PCI e non solo perché sono passati 30 anni: in fondo è stato uno dei protagonisti, suo malgrado, della campagna per le Europee 2014.

11 giugno 1984, Enrico Berlinguer muore dopo quattro giorni di coma dopo essere stato colpito da ictus mentre stava tenendo un comizio a Padova. Comizio rimasto nella memoria collettiva, non solo di chi quel 7 giugno era a Piazza della Frutta e lo vide improvvisamente accasciarsi sul palco, salvo poi riprendere, terreo, il suo discorso. Nonostante l’ictus che l’aveva colpito, Berlinguer portlò a termine il suo discorso, tornò in albergo, si addormentò ed entrò in coma senza riprendere conoscenza.

Una morte quasi epica per il segretario del PCI, mai tanto nominato come nella campagna elettorale delle Europee 2014 e ora ricordato dalla tv con un paio di appuntamenti, al via già oggi, lunedì 9 giugno.

La prima a omaggiarlo è stata Rai 3 che lunedì alle 23.10 ha proposto uno speciale Correva l’Anno intitolato Berlinguer – Un grande leader del XX secolo. Una puntata biografica che ne ripercorso la storia politica e quella umana, strettamente legate, come testimonia chi lo ha conosciuto. Uno speciale che ha raccolto materiali di repertorio e puntellato dai commenti di Paolo Mieli.

Stasera mercoledì 11 giugno, esattamente nel giorno del 30° anniversario della morte, Sky Cinema e Sky Arte HD trasmettono Quando c’era Berlinguer, il docufilm diretto da Walter Veltroni, che approda per la prima volta in tv. In basso il trailer

Ma nel giorno del 30° anniversario la Rai ricorda Berlinguer con una serie di appuntamenti al via già al mattino.
Alle 9.30 su Rai Storia la replica di Berlinguer, passione politica, una puntata monografica di Eco della Storia che racconta il segretario del PCI con le testimonianze di giornalisti e politici, da Gianni Riotta a Emanuele Macaluso, da Walter Veltroni e Ugo Magri.
Sempre su Rai Storia, alle 20.50 e alle 23.30, va in onda La voce di Berlinguer, docufilm presentato all’ultimo Festival del Cinema di Venezia e firmato da Mario Sesti e Teho Teardo. Un viaggio nel quale la ‘voce’ di Berlinguer affronta la ricerca della felicità, le riflessioni sul miglior modello di sviluppo e la questione morale.

La serata si chiude alle 23.20 su Rai 1 con Porta a porta che dedica parte della puntata proprio al segretario del PCI, con ospiti in studio, filmati di repertorio e le testimonianze di Alfredo Reichlin, Achille Occhetto, Fabrizio Cicchitto, Paolo Cirino Pomicino.

L’omaggio Rai si conclude giovedì 12 giugno su Rai Storia alle 19.20 con il cortometraggio Enrico Berlinguer 1984-2014, un percorso tra le parole dell’uomo politico nei suoi dodici anni alla segreteria del PCI, cominciata il 17 marzo 1972 al XIII Congresso a Milano e terminata alla vigilia delle elezioni per il Parlamento Europeo del 1984. Si tratta di una selezione di brani estrapolati da Tribune politiche, interviste in studio – come Ring del 25 ottobre 1976, intervistato da tutti i giornalisti del neonato Tg2 – e dichiarazioni ai microfoni dei Tg Rai.

Noi però vi lasciamo con gli ultimi, drammatici, minuti del comizio di Padova nel video di apertura: è il vero addio di Berlinguer.