Paola Ferrari e il tira e molla con la Domenica Sportiva

Paola Ferrari, dal sottoscritto ribattezzata l’erede della Donna Bionica per la speciale batteria di fari che, sia sul set fotografico che quello televisivo, ne altera i connotati umani, non finisce mai di stupirci. Se c’è un personaggio abile nel rigirare la frittata (e sparare a zero contro tutti) è proprio lei. Stando alle ultime notizie,

paola ferrariPaola Ferrari, dal sottoscritto ribattezzata l’erede della Donna Bionica per la speciale batteria di fari che, sia sul set fotografico che quello televisivo, ne altera i connotati umani, non finisce mai di stupirci. Se c’è un personaggio abile nel rigirare la frittata (e sparare a zero contro tutti) è proprio lei.
Stando alle ultime notizie, sono in corso le frenetiche trattative per scegliere il secondo conduttore della Domenica sportiva, la più longeva delle trasmissioni della Rai .
A scendere in campo con la maglia numero 1 sarà nientemeno che il nuovo direttore di RaiSport, Massimo De Luca. Ad affiancarlo, pare quotatissima la presenza di Paola Ferrari, che si sta giocando la cattedra di sostegno, in un vero testa a testa, con Marino Bartoletti (un po’ sprecato, a dir la verità, nel ruolo di “assistente”). Poi, va detto che l’idea della co-conduzione, già maldestramente sperimentata ai tempi di Mazzocchi e Ferrari, comporta sempre tensioni e scarso feeling, visto che ciascun giornalista, dentro di sé, è un po’ primadonna.
Ora, quel che più colpisce di quest’anticipazione è che contraddice totalmente delle dichiarazioni rilasciate dalla stessa Ferrari in una recente intervista su Chi:

“Nessuno mi ha tolto nulla. Ho lasciato la Domenica Sportiva per mio marito. La scelta di non fare quella trasmissione è stata nostra: mio marito (Marco De Benedetti, amministratore di Telecom Italia ndr) non voleva che io lavorassi la domenica. Quest’anno ho seguito la Champions League, l’estate scorsa i Mondiali, non ho subito nessun tipo di censura”.

Ma a chi la voleva dare a bere? Per una giornalista sportiva non lavorare la domenica è un controsenso. E’ come dire che un prete rinuncia al giorno “di punta” della propria missione. E la Ferrari è reduce da anni di conduzioni domenicali, dall’illustre 90° minuto al Tg Sport. Non sarà che, fino a qualche settimana fa, non aveva ricevuto nessuna proposta e preferiva passare, come spesso avviene in questi casi, come quella subissata da alternative?

“Tornerò in televisione, sono in trattativa per altri due programmi, uno dei quali lontano dallo sport. Si tratta di due cose diverse, una delle quali in Rai. Simona Ventura mi ha chiamato per l’Isola dei Famosi, sono un fan del reality e avrei partecipato volentieri, ma non posso stare più di quindici giorni lontano dai miei figli. Naturalmente sarei stata eliminata subito, ho un carattere difficile”.

Lo sappiamo, cara Paola. Lo sappiamo. E lo sanno anche Ilaria D’Amico e compagnia bella.