The Sisterhood: Lifetime ordina il docureality dedicato alle suore

In The Sisterhood cinque ragazze dovranno affrontare un percorso di fede e alla fine decidere se prendere i voti o tornare alla vita di tutti i giorni.

di

Lifetime ha deciso di ordinare The Sisterhood, un nuovo rivoluzionario docureality che seguirà il cammino di cinque giovani donne che si affacceranno al mondo della chiesa per decidere se diventare suore o rinunciare alla chiamata del Signore evitando all’ultimo di prendere i voti.

Per la prima volta nella storia le telecamere di una televisione americana potranno accedere all’interno di un convento cattolico e seguire cinque donne, mentre vivono, lavorano e pregano insieme, prima di prendere la decisione che potrà cambiare per sempre la loro vita, prendere i voti e diventare suore.

Durante le sei puntate che compongono la prima stagione, le cinque donne che hanno accettato di farsi seguire dalle telecamere, racconteranno la propria esperienza e testeranno la propria devozione. Il programma cercherà di capire se le moderne donne sono in grado di servire Dio allontanandosi dalle proprie famiglie e dai propri amici, per entrare a far parte di una nuova comunità. Prendendo i voti di castità, di povertà e di obbedienza, ciascuna delle donne presenti in The Sisterhood lascerà alle spalle tutto ciò che ha imparato ad amare, dal fidanzato ai vestiti, dai gioielli agli oggetti più costosi, per decidere se diventare serva della chiesa e sposare il Cristo Salvatore.

The Sisterhood sarà prodotto da Hot Snakes Media (la stessa società di produzione di Breaking Amish, Return to Amich e Breaking the Faith). Le ragazze che vogliono mettere alla prova la propria fede e il convento dove sarà girata la serie non sono state ancora scelte.

Il filone religioso in America, dopo il successo della miniserie History The Bible, sta lentamente rinascendo e appassionando il pubblico. Le reti stanno cercando di cavalcare l’onda Lifetime: ha già investito su Preachers’ Daughters (il racconto della vita di quattro figlie di altrettanti pastori), Oxygen sta cercando una città adatta per proporre lo spin-off di Preachers of L.A. (il racconto della vita di tre vescovi e tre pastori) e OWN lancerà The Jesus Code.

In Italia il filone religioso non si è mai esaurito: oltre alla lunga lista di serie e miniserie dedicate a preti e suore, come Don Matteo e Che Dio ci aiuti, è attualissimo il fenomeno Suor Cristina di The Voice, parodiato dagli stessi americani. Vorreste vedere The Sisterhood? Quale rete dovrebbe acquistare il docureality Lifetime?