• Tv

Per fare un albero…

[Posted by Nick]Forse non era proprio un personaggio prettamente televisivo, ma vorrei ricordare per un attimo Sergio Endrigo, nel giorno della sua malinconica scomparsa.Questo cantautore triste e gentile, rimarrà nella mia memoria – non proprio ottuagenaria – sia per la straordinaria Io che amo solo te che per la malinconica Canzone per te (con la

endrigo[Posted by Nick]

Forse non era proprio un personaggio prettamente televisivo, ma vorrei ricordare per un attimo Sergio Endrigo, nel giorno della sua malinconica scomparsa.

Questo cantautore triste e gentile, rimarrà nella mia memoria – non proprio ottuagenaria – sia per la straordinaria Io che amo solo te che per la malinconica Canzone per te (con la quale vinse il Festival di Sanremo 1968), ma soprattutto per la filastricca Ci vuole un fiore, scritta assieme a Gianni Rodari e divenuta, a pieno titolo, una personalissima colonna sonora dei miei anni d’asilo e una delle nenie cantate all’approssimarsi del sonno…

Mi fece impressione, qualche anno fa, una sua intervista nella quale confessava la propria disperazione per l’esilio mediatico cui la televisione l’aveva condannato, come fosse un oggetto non più utile, preferendogli fenomeni giovani ed effimeri. Parlava anche di terribili volontà autodistruttive, di suicidio, di depressione: questa sua esternazione mi aveva fatto molta pena, ripensai alle tante carriere lontane ed esaurite, agli artisti sensibili posti di fronte alla spietata indifferenza del pubblico contemporaneo.