Low Budget, su Studio Universal la serie tv sulla passione per il cinema

Su Studio Universal di Mediset Premium Low Budget, la serie tv in cui quattro ragazzi cercano un’idea originale da far produrre, ma ogni loro pensiero si materializza, tra citazioni di film famosi

La passione per il cinema come pretesto per raccontare una storia tra citazioni e tentativi di trovare la propria strada: “Low Budget-Cinema Geneticamente Modificato” è la nuova serie tv prodotta da Nbc Universal Global Network Italia ed I-Mage in onda da questa sera alle 20:30 su Studio Universal di Mediaset Premium (in replica la domenica alle 18:30 ed il martedì alle 23:00).

La serie, scritta da Antonio Pisu e Federico Tolardo e con la regia di Matteo Giangaspro, è composta da dodici episodi di dieci minuti ciascuno, che raccontano il tentativo di un gruppo di attori e sceneggiatori di trovare la storia giusta che possa far decollare la loro carriera: Antonio (Pisu), Federico (Tolardo), Ciccio (Francesco La Mantia) e Piero (Piero Cardano) sono quattro amici disoccupati che si arrangiano come possono per tirare avanti, senza rinunciare alla loro passione per il grande schermo.

Il loro sogno è quello di poter realizzare una storia originale creata da loro, e quando un produttore sembra interessarsi alle loro idee, i quattro si impegnano per scrivere una storia che possa convincerlo a produrla. Il loro problema, però, è che qualsiasi idea gli venga in mente, si materializza, dando il via ad una serie di citazioni di scene e personaggi dei film più famosi.

I ragazzi, così, devono vedersela con film che hanno fatto la storia del cinema, come “Psycho”, la saga di “007” e “Rambo”. Il tutto, cercando di trovare un’idea originale che possa cambiare la loro vita. La serie, in realtà, contiene numerose nozioni di cinema, che spiegano la differenza tra flashback e flash forward, tra parodia e commedia, e tra voce originale e doppiata. Lezioni che, senza essere noiose, possono avvicinare il pubblico a conoscere meglio la realizzazione di un film.

“Dopo tanti anni trascorsi lavorando in produzioni altrui”, hanno detto Pisu e Tolardo, “avevamo voglia di lavorare a qualcosa scritto da noi. Uniti dall’amicizia e dalla disperazione, abbiamo iniziato a scrivere ed è nata Low Budget che, grazie a Giovanna Cucinotta e alla I-Mage, oggi è una serie tv.”

“Low Budget”, così, con un linguaggio moderno ed episodi della durata di una web-series, prova a mostrare il cinema dal punto di vista di chi lo segue con passione, giocando con i film che tutti conosciamo e cercando di strappare qualche risata.