Europee 2014, tribune politiche in tv in mano al direttore di Rai Parlamento Gianni Scipione Rossi

Il voto in Italia è in programma il 25 maggio prossimo

Con l’avvicinarsi della elezioni europee in programma in Italia il 25 maggio prossimo, la Rai si prepara ad ospitare le sempre interessantissime e coinvolgenti tribune politiche. Secondo quanto scrive da Dagospia, a Viale Mazzini si sarebbe deciso di lasciare al direttore di Rai Parlamento Gianni Scipione Rossi le tribune politiche per le elezioni del parlamento di Strasburgo. Bocciata dunque l’ipotesi di nominare un coordinatore esterno ad hoc.

La soluzione potrebbe risultare banale, ma non lo è. Infatti i vertici Rai avevano espresso qualche perplessità su Scipione Rossi, voluto da Maurizio Gasparri e dal consigliere di amministrazione in quota ex An, Guglielmo Rositani, (Dagospia scrive che “è considerato talmente di destra che nemmeno Silvio Berlusconi lo voleva su quella poltrona”), quando ha emanato un ordine di servizio che affidava ai suoi giornalisti più fidati l’organizzazione e la conduzione delle tribune elettorali stesse.

Dagospia denuncia il fatto che tale questione sia sottovalutata dalla Commissione parlamentare di Vigilanza Rai, compreso il Movimento 5 Stelle (che peraltro la presiede attraverso Roberto Fico), che pure avrebbe per natura il compito di controllo.

Gianni Scipione Rossi, classe 1953, è in Rai dal gennaio del 1992. È stato inviato al Gr3, caporedattore e conduttore del Gr2 Radiomattino e dal 1999 è vicedirettore di Rai Parlamento.
Nel 2007 e nel 2010 ne ha retto la direzione ad interim, fino a quando nell’ottobre 2011 è stato nominato direttore.