Lucignolo 2.0 puntata 23 marzo 2014: tutti i servizi

I servizi in onda nella puntata di domenica 23 marzo 2014 di Lucignolo 2.0

Tanti servizi questa sera a Lucignolo 2.0. Come sempre, un approfondimento su alcuni casi di cronaca e attualità che hanno imperversato sulle prime pagine in questi ultimi giorni. Dalla storia delle baby squillo (con un’intervista alla madre e alla sorella di Mirko Ieni) fino alla drammatica aggressione nei confronti di Jessica, la ragazza 23enne che ha mostrato le sue immagini dopo la violenza su Facebook.

Argomenti anche più leggeri come la classica rubrica “Morta di fama” con Eliana Cartella come protagonista e un viaggio nell’Austria a luci rosse. Qui sotto la puntata, minuto per minuto

Lucignolo 2.0, puntata 23 marzo 2014, liveblogging

4

23.51. Eccoci nel castello di Klagenfurt, il più chic d’Europa. Molto elegante a dire il vero. Ma le inquiline non vogliono parlare. Volete sapere il prezzo? Si parte dai 350 euro.

“Le ragazze sono eccezionali perché non ti disturbano assolutamente, sono molto discrete. Se ti siedi con una ragazza sembra di essere con la tua fidanzata. Mi fermo qua tre o quattro giorni. E’ dispendioso ma non sei affatto obbligato ad andare con una ragazza”

Finisce qui la puntata di questa sera di Lucignolo 2.0.

3e

23.36. Siamo a Klagenfurt per il bor*ello a Sud dell’Austria. Uomini (anche tanti italiani) che lasciano la moglie o le fidanzate per andar a spassarsela. Uno di loro gongola: “Ho detto a mia moglie che ero ad una grigliata!”. Spero che la moglie fosse con l’idraulico, nel frattempo. Un altro se la spassa dicendo che ha finto di essere andato a sciare. Confido nel muratore per la compagna, in questo caso.

3d

23.28. La Pennetta dopo aver giurato eterno amore al fidanzato modello ha postato uno scatto intimo con Fabio Fognini. Lucignolo è andato alla ricerca dell’ex fidanzato della Pennetta, Andrea. Non ne sapeva niente: “Io purtroppo non gioco col sentimento degli altri”. Zam, zam! E poi si passa ad una sorta di bignami di amori, tradimenti e fine di relazioni sparse.

3b

23.22 Una professoressa di Ivrea porta i suoi alunni in un club per scambisti. E nasce lo scandalo. Era il 2010 quando l’insegnante in un corso per estetiste, accompagna alcune allieve al locale e una di queste era minorenne. La maggiorenne era rimasta turbata da alcune scene e l’insegnate le avrebbe detto “Se lo raccontate vi boccio”. Lucignolo è andato nel locale (che si trova a Torino) ma non parla nessuno. In teoria non la ricordano nemmeno.

3A

23.16 Si passa alla finta rapina. Patrizia è la vittima e il mio omonimo Alberto è il ladro. Intervengono subito. Pubblicità ma prima “Se la mia vita fosse un film”. E voglio stringere la mano al ragazzo che ha imitato Paperino. Sei un GENIO.

3

23.08. Prova indifferenza a Firenze. Un ragazzo interviene immediatamente. Bravo! Una donna addirittura interviene e chiede alla ragazza, sconosciuta, di andare a prendere un caffè insieme. Ma che bella figura che sta facendo questa città! Finalmente! Un signore di settant’anni ferma la discussione tra i due in una perfetta lezione di civiltà. In un altro caso, purtroppo, una quindicina di persone non hanno detto o fatto nulla. Arriviamo in Piazza Santo Spirito: un negoziante agisce dopo pochi secondi.

23.06. Però non tutti sono stupidi:” Sono un cogl*ione”. Perché? “Perché non sto studiando”. Intanto, vengono mostrate altre zone della città decisamente diverse dal caos pariolino. “Non è da tutti, è lusso” specifica un ragazzo della Roma Bene.

2f

23.01. Eccoci a Quelli di Roma Nord. La zona chic della città. Ah, essere Pariolini è un modo di essere. E per qualcuno la crisi è tipo una leggenda metropolitana. Attenzione agli infiltrati perché ce ne sono secondo alcuni Pariolini: “Ma si vede che sono della borgata!”. Una ragazza ha dubbi che l’inviato possa entrare perché non è vestito elegantemente. Ma riesce a farcela (ingresso 30 euro con open bar). Un ragazzo del bar ha spiegato di essere andato ad una festa “troppo bella” a casa di una sua amica e che poi si è buttato nell’acquario. Ma c’è la tragedia perché è morto un pesce nel tuffo.

2e

22.50. “Non sento più Renzo da un annetto. Quando mi chiedevano le interviste non voleva che io parlassi di lui e c’è stata una litigata forte. Poi era geloso non voleva che andassi in giro…” Ma attenzione…

“Nel frattempo che ero amica con Renzo, ero fidanzata con Mario Balotelli. Poi interviste radio, poi alle Iene, da Bonolis… (…) Aveva l’Audi, Mario. L’avevo conosciuto a 17 anni, non era il Balotelli di adesso. Me l’hanno presentato ed è nata una bella amicizia. A 19 anni c’è stato il primo bacio, non ricordo come era successo e abbiamo iniziato ad uscire”.

Si alza alle 7.30 tutte le mattine, va in palestra, ha una pagina fan, quattro profili Facebook tutti esauriti e di notte risponde ai fan. E poi qualche ospitata in discoteca. Serve per pagare vizi come capelli e vestiti. Il suo sogno è fare l’attrice ma accetterebbe di fare anche la showgirl o la valletta. E tutti ci chiediamo perché non sia in televisione adesso. Ma lei si tiene sempre sul chi va là. “Solo cinema… anche tv!” specifica. Ah però vorrebbe anche cantare eh.

22.49. “Quando c’era qualche problema correva sempre. E’ arrivato da Salò per portarmi le medicine mentre ero malata e tornava indietro”. Ha detto di no ad alcune trasmissioni, comunque. Quali non si sono. Oggi però si è pentita di aver rifiutato.

2d

22.46 Ecco Eliana Cartella per la rubrica Morta di fama. Lei è l’ex di Renzo Bossi e di Balotelli. E’ tanto felice perché è ospite come ex fidanzata famosa. La riconoscono per strada ma lei non si sente famosa nonostante abbia fatto anche un reality.

2c

22.36. Eccoci a Playboy. Berry se la ride con i passatempi legati al giornale. Chissà quali. Mah! Alla base di Playboy, non ci crederete, ma … c’è la passione! Una modella racconta di aver subito accettato l’offerta di posare da parte del suo agente. La vedete qua sopra in foto ed è laureata con 108/110. E’ stata playmate dell’anno, mica bruscolini. Ci sono migliaia di richiesta per apparire sulla rivista e auto candidature. Book fotografici come piovessero ma spesso rifiutati. La regola è una sola “Donna con la F maiuscola”. Non D. Effe. Ah, F per femmina.

“Essere una playmate significa rispecchiare il sogno del maschio universale e curiosità e attenzione anche nel mondo femminile”

22.30. Mi sto perdendo. Comunque viene usata l’eroina (fumata) per placare gli effetti della cocaina. Serve anche se hai preso un acido, raccontano. Immagini dal parco delle Rose di Milano. E’ un ragazzo ad accompagnare Lucignolo in questo luogo. Ci sono molte vedette che girano per controllare i movimenti. Addirittura vengono a chiederti chi sei e cosa cerchi. E se non sei convincente è meglio te ne vai perché rischi di prendere botte o ti prendano i soldi. Ora segno dove non andare a fare jogging. Si analizzano gli effetti dell’eroina: diarrea, nausea, vomito, male alle ossa.

2b

22.28. Dalle canne all’eroina. Il racconto di alcuni ragazzi che hanno visto amici morire davanti ai loro occhi proprio per droga. Uno di loro ha spiegato che suo padre si era iniettato una dosa davanti a lui quando aveva solo dieci anni. Sedicimila ragazzi la consumano abitualmente. Un ex tossicodipendente ammette che da lui arrivavano anche ragazzini di quindici anni a cui non la vendeva.

2a

22.26 Fertilizzante e lampade per aumentare la potenza delle piantine e poi delle successive piante. Un negoziante consiglia anche l’uso di enzimi.

2

22.24. Ok, sedetevi. Il ragazzo che vedete in foto è un tossicodipendente che ha smesso e sta facendo sensibilizzazione nelle scuole. E racconta di aver ricevuto anche telefonate dalle elementari. ELEMENTARI. Avete capito? Io manco sapevo cos’era una canna, per capirci.

1g

22.19 Un gruppo di ragazzi del liceo Galilei di Milano si fanno una canna nel cortile della scuola. Poi si sentono male e vengono portati in ospedale. Potrebbe essere quella la causa? Ci pensa Lucignolo a indagare. Viene ricostruito l’accaduto. A portare la marijuana è stata una ragazza che però voleva tenersela per sé. Ma gli amici l’hanno costretta a darla anche a loro. La fumano. E poi iniziano a sentirsi male. Il ricordo di quell’evento da parte del preside ma alcuni ragazzi parlano di una possibile aggiunta di ammoniaca. No, altri esperti parlano del flash, la parte finale della canna, il filtro per intenderci.

22.13 Pubblicità e poi vedremo il servizio su Playboy. Ah, per info in sottofondo hanno scelto Shake Your Bootie Cutie di Geri Halliwell per lanciare l’anteprima. Lo so che era vitale come particolare…

1f

22.10. Quei fogli che ha in mano li vedete? Ecco sono le conversazioni stampate dei loro dialoghi e discussioni via Facebook. Chiamava i genitori per sapere se era a letto quando non erano insieme. La faceva sentire grassa e brutta. E’ uscita con il naso fratturato, tutore al collo e sorda in un orecchio. E anche di notte ha fatica a dormire e si sveglia di colpo, come racconta la madre: “L’ho vista piena di lividi, gonfia, una cosa che non auguro a nessuna donna e a nessuno, con il cuore di mamma”

1e

22.09. Jessica: “Da lontanissimo ha visto la macchina di lui che arrivava. Mi è venuta subito la tremarella, mi batteva il cuore forte, mi sentivo male a rivederlo. Ho paura. Lui può andare in tutti i posti e magari io me li ritrovo lì se esco una sera con amici. Non posso più uscire libera come prima”

1d

22.06. Mostra alcuni messaggi ricevuti dal suo ex compagno. Si rivede il video di qualche secondo in cui lui urla “T’ammazzo” durante la discussione. “Non voleva assolutamente farmi uscire dalla macchina, quando ho messe poi il piede fuori si è dovuto fermare”. C’era un camioncino con dei giardinieri e l’hanno allontanata dal giovane.

1b

22.04. La storia di Jessica, 23enne che ha postato su Facebook le foto che mostravano la violenza da parte del fidanzato. Il caso ha fatto discutere nei giorni scorsi. La ragazza ammette di aver ricevuto messaggi da parte di altre donne che hanno subìto un abuso e la ringraziano per il coraggio.

1a

22.01. “Mirko non è il mostro, il capobanda…” assicura un amico. La madre non vuole nemmeno lontanamente pensare all’ipotesi che il figlio possa andare in carcere se condannato.

0i

22.00 Ecco quello che faceva Mirko in carcere con le molliche di pane.

1

21.56. La sorella dice di aver conosciuto una ragazza (minorenne) ma che era convinta che fosse maggiorenne, una delle sue solite amiche. E spiega che il fratello le aveva incontrate su un sito esclusivamente per maggiorenni. E la scuola di cui si parla nei discorsi telefonici? Università, secondo la donna.

0h

21.51. Parla Simona, la sorella di Mirko, la cui famiglia è ovviamente travolta da questo scandalo. “Lui non ha sfruttato le azioni di altre. Se io ti porto lì e metto la benzina e tu ti metti le tette, dividiamo”. La madre ricorda la mattina in cui sono arrivati i carabinieri in casa “Mi ha detto Non ti preoccupare torno subito’ e poi l’ho rivisto dopo venti giorni”. Si era trasferito da poco in Via Parioli, un appartamentino. La madre spiega: “Ripete sempre che lui di questa ragazzine non sapeva niente, non sapeva l’età. Noi gli crediamo ovviamente e vogliamo che esca fuori la verità”

0g

21.49. Niki e Lori rivelano che le prime volte era preoccupata e poi ha capito che erano tutti deficienti. Alla fine svuotavano la testa: “Tanto è un’ora, poi è finito”.

21.47. Una ragazzina coinvolta racconta che la madre sospettava lei si prostituisse. Ma arrivava la rassicurazione: no, no sbagli, spaccio droga. Nonostante questo, la madre non ne era entusiasta perché non sembrava la strada giusta. Addirittura una madre aveva detto: “Ma la smetti di prostituirti?”. Eh.

0f

21.45. Dopo la pubblicità, continua l’inchiesta sulle baby squillo. Sono cinquanta i clienti riconosciuti, mille i contatti via cellulare. In settimana, la Mussolini è tornata in Senato ed è stata vista con il marito Mauro, coinvolto nello scandalo. E ci tiene a sottolineare che non l’ha cacciato di casa ed è comunque il padre dei suoi figli.

21.40. Oltre ad frequentare le baby squillo, alcuni di questi clienti addirittura minacciavano le ragazzine per non dire nulla ai genitori. Uno di loro aveva finto di essere un investigatore privato chiedendo cento euro per il suo silenzio.

0e

21.37 Prossimo servizio sullo scandalo delle Baby Squillo. Con Mirko Ieni le ragazze parlano di amicizia e una sorta di confidente. Così dicevano loro. E tra una confidenza e l’altra, era lui a decidere le tariffe per gli incontri. A volte c’era un incontro al giorno, altre anche quattro. E ci sono ovviamente nomi noti della Roma bene.

0d

21.33. “Le provoca fastidio tutta questa attenzione?” Nessuna risposta. Nemmeno seguendolo per le vie di Roma. Però saluta, dai. “Ciao”. Ciao.

0b

21.27. Inizia la puntata con il servizio su Paolo Sorrentino e La Grande Bellezza. Dove avrà messo l’Oscar? Incontro a sorpresa con il regista a cui l’inviato chiede se la Roma apparsa nel film rappresenta quella reale: “Eh mica l’ho ricostruita in studio eh”. Ce ne eravamo accorti… Un’altra giornalista gli chiede se gli dispiace fare una battuta (con microfono in mano): “Abbastanza”. Insomma, è entusiasta di rilasciare commenti. Dove avrà messo l’Oscar? “A casa di tua sorella”. Bon. Direi che è chiara la gioia, no?

Lucignolo 2.0 Logo CMYK

Come ogni domenica, anche questa sera Marco Berry ed Enrico Ruggeri saranno i conduttori della nuova puntata di Lucignolo 2.0, tra inchieste di cronaca e attualità, strizzando l’occhio al mondo dello spettacolo.

Ma ecco alcuni dei servizi di cui si parlerà questa sera. Ci saranno nuove rivelazioni sul caso tanto discusso delle baby squillo del Parioli. Verrà mostrata un’intervista esclusiva alla famiglia di Mirko Ieni, uno dei principali indagati nell’ambito dell’inchiesta sul giro di prostituzione minorile.

Nei giorni scorsi, invece, ha tenuto banco il racconto di Jessica, la ragazza di 23 anni picchiata dall’ex fidanzato che ha postato su facebook le immagini choc del suo volto coperto di lividi.

L’inchiesta della serata: l’eroina torna nelle grandi città italiane ed è boom di nuovi giovani consumatori. Ci sarà anche un “A tu per tu” con il regista Premio Oscar con La Grande Bellezza, Paolo Sorrentino. Lucignolo incontra anche l’ex fidanzato di Flavia Pennetta. La tennista brindisina e il modello si sono lasciati e ora si parla di una presunta love story con il collega Fabio Fognini.

Infine, reportage su come reagiscono i passanti di fronte a una persona in difficoltà. Sono disposti a fermarsi ad aiutarla o continuano dritti per la loro strada? Continua l’inchiesta di Lucignolo sull’indifferenza, questa volta nella città di Firenze dopo Milano e Napoli nelle scorse settimane.

Appuntamento questa sera a partire dalle 21.30 su Italia 1 con “Lucignolo 2.0”. Vi aspettiamo per il nostro consueto liveblogging!

    “Non dimenticate di scaricare la Blogo App, per essere sempre aggiornati sui nostri contenuti. E’ disponibile su App Store e su Google Play ed è gratuita”.