Camerini, su Sky Arte HD il teatro e i suoi attori dietro le quinte

Sky Arte HD sceglie una prospettiva inedita per raccontare il teatro e la sua magia. Protagonisti gli attori ‘visti’ nel loro camerino.

Debutta questa sera, 7 marzo, alle 21.10 su Sky Arte HD (Sky, 110, Camerini, 6 puntate per entrare, almeno per un giorno, nelle vesti di un attore sul punto di andare in scena. Sei protagonisti della scena attoriale italiana che si raccontano e si ‘confessano’ nel ‘sancta sanctorum’ dell’azione teatrale, il proprio camerino, che ogni sera accoglie ansie, preoccupazioni, tensioni, soddisfazioni, sfoghi prima e dopo una performance mai identica a se stessa.

A far da ‘cicerone’ in questo viaggio nei meandri dell’interpretazione e della passione degli attori, ma anche nelle piccole manie e nelle curiosità che ciascun protagonista nasconde nella sua tana, troviamo Marco Baliani, a sua volta attore, scrittore e regista che assume invece le vesti dell”investigatore delle quinte’, testimoniando le prove e i riscaldamenti, intervistando i protagonisti, raccogliendo le loro impressioni pre e post replica, svelandone anche le paure e le fantasie, i rituali scaramantici e le tecniche per affrontare l’ansia da prestazione. In basso il promo.

 

(function(d, s, id) { var js, fjs = d.getElementsByTagName(s)[0]; if (d.getElementById(id)) return; js = d.createElement(s); js.id = id; js.src = “//connect.facebook.net/it_IT/all.js#xfbml=1”; fjs.parentNode.insertBefore(js, fjs); }(document, ‘script’, ‘facebook-jssdk’));

Si parte questa sera con Stefano Accorsi e per Marco Baliani è come giocare in casa, visto che è regista, drammaturgo e interprete insieme ad Accorsi di “Giocando con Orlando”. E’ stato proprio Accorsi, appassionato lettore dell’Orlando Furioso di Ariosto, a chiedere a Baliani una riduzione teatrale del testo,che ha debuttato al Teatro della Pergola di Firenze. I due ci raccontano la genesi dello spettacolo e svelano i segreti del “fare memoria” e del lavoro sul corpo.

Si prosegue venerdì prossimo con Pierfrancesco Favino, in scena all’Ambra Jovinelli di Roma con “Servo per due”, che interpreta con Paolo Sassanelli. Lo spettacolo, tratto da “Arlecchino Servitore di due padroni” di Goldoni nel riadattamento dalla pièce inglese “One Man, Two Guvnors”, svela la natura più brillante di Favino, che racconta se stesso e il suo amore per il teatro, per i tempi comici, per Totò e per la recitazione senza filtri.

Terza puntata al femminile con Emma Dante, in scena al Mercadante di Napoli con “Le sorelle Macaluso”. Una delle più intense registe italiane rivela a Marco Baliani la sua prima folgorazione per il teatro, il passaggio dal linguaggio classico all’avanguardia e il lavoro con gli attori durante le prove, uno dei momenti più interessanti dell’esperienza teatrale.

Una coppia, invece, è la protagonista della quarta puntata con Elio De Capitani e Ferdinando Bruni, che danno vita a “Frost/Nixon” al Teatro Stabile di Torino. Attori e registi, De Capitani e Bruni formano un sodalizio quarantennale che raccontano a Baliani, insieme al gran lavoro lavoro di travestimento e di interpretazione necessario per diventare i due politici americani.

Quinta puntata con Valerio Mastrandrea, in scena all’Ambra Jovinelli con “Qui e ora” di Mattia Torre, metafora di due mondi che si incontrano e scontrano in un incidente stradale: l’uomo semplice di borgata interpretato da Valerio Aprea, e quello di successo che ha il volto di Valerio Mastandrea. E l’attore svela a Baliani e al pubblico la sua “sana insofferenza” per il teatro.

Si chiude con Pippo Delbono, attore e regista di fama internazionale, ora in “Orchidee” al Teatro Argentina di Roma che spazia tra aneddoti sull’incontro tra Pina Bausch e Bobò, il suo attore feticcio, un uomo sordomuto e analfabeta, incontrato da Delbono nel manicomio di Aversa, dove era stato rinchiuso per 45 anni.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Now tv

Tutto su Now tv →