Analisi Auditel – Non è mai troppo tardi fra Benvenuti al Nord e Ballarò

La seconda parte della miniserie Non è mai troppo tardi è stata la proposta televisiva per la serata di ieri, lunedì 24 febbraio 2014 della prima rete del servizio pubblico radiotelevisivo a cui Canale5 ha contrapposto il film Benvenuti al Nord.

di Hit

Analisi Auditel –  Non è mai troppo tardi fra Benvenuti al Nord e Ballarò

La seconda rete della Rai ha trasmesso il film Pretty Princess, mentre Rai3 ha passato Ballarò. Su Italia1 è andato in onda il film Funny Games, mentre Rete4 ha diffuso la pellicola Don Camillo e l’onorevole Peppone e La7 il programma Linea Gialla. Vediamo ora con le nostre curve dello share minuto per minuto l’andamento degli ascolti fra queste 7 proposte televisive.

La sfida dei Tg delle ore 20 è vinta dalla curva blu del Tg1 che scorre subito sotto la linea del 25% di share, mentre la curva arancione del Tg5 si posiziona a cavallo della linea del 20% e quella nera del Tg La7 scorre fra il 5 e l’8% di share. Nell’access time vediamo un testa a testa serrato fra la curva blu di Affari tuoi e quella arancione di Striscia la notizia fra il 16 ed il 25% di share, con piccolo picco finale del game di Rai1.

Prime time con la vittoria della fiction di Rai1 Non è mai troppo tardi, con la curva blu che scorre fra il 20 ed il 29% di share, mentre la curva arancione di Canale5 con il film Benvenuti al Nord fibrilla fra il 15 ed il 21% di share, con picco finale in solitaria al 26%. Terza posizione per la curva verde di Ballarò che dopo il picco al 15% del momento con Virginia Raffaele, si posiziona appena sopra la linea del 10% di share. Seconda serata con la vittoria della curva blu di Porta a porta su Rai1, curva questa che si posiziona nei pressi della linea del 15% di share.

Curve share minuto per minuto totale individui

Analisi Auditel

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Amici di Maria De Filippi

Amici è un talent show ideato e condotto da Maria De Filippi, andato in onda, per la prima volta, nel 2001.

Tutto su Amici di Maria De Filippi →