Sanremo 2014, Salvatori contro la Giuria di Qualità: “Sono degli incompetenti”

Dario Salvatori continua a sparare a zero contro Sanremo 2014 da Rai 1: questa volta l’obiettivo è la Giuria di Qualità.

“Stasera iniziano i veri problemi al Festival: entra in gioco la Giuria di qualità”

Esordisce così Dario Salvatori nel suo primo collegamento del mattino su Rai 1, per la precisione con Uno Mattina, per commentare la serata di ieri. Dopo aver definito Luciana Littizzetto “una cessa arrapata che dice parolacce”, Salvatori prende ora di mira la Giuria di Qualità, che da stasera entra nella valutazione dei brani in gara con un peso del 50% che si aggiunge alla valutazione del televoto per la gara delle Nuove proposte.

A Salvatori non va giù la composizione della Giuria, presieduta da Paolo Virzì e formata da Paolo Jannacci, Silvia Avallone, Maranghi, Aldo Nove, Lucia Ocone, Silvio Orlando, Giorgia Surina, Rocco Tanica e Anna Tifu.

“La Giuria di Qualità è formata per sette/decimi da incompetenti: ci sono due scrittori, Aldo Nove e Silvia Avallone… vorrei proprio sapere se a loro farebbe piacere essere giudicati da chi non apre mai un libro…Poi c’è Paolo Virzì, che ora è anche direttore del Festival del Cinema di Torino. Ma visto che la musica è da pecoroni…”

tutti possono parlarne, polemizza nella sostanza Salvatori.

Dallo studio di Uno Mattina la Isoardi cerca di interromperlo, mentre Francesca Reggiani borbotta qualcosa contro la tesi pregiudiziale di Salvatori.

Certo è che i principali attacchi al Festival arrivano esclusivamente dai programmi di Rai 1. Neanche la stampa sembra così critica verso Sanremo: si potrebbe dire che Rai 1 se la canta e se la suona da sola.

Ultime notizie su Festival di Sanremo

Tutto su Festival di Sanremo →