• Tv

Tvblog Awards: Personaggio maschile / Personaggio femminile

Proseguiamo la rassegna delle candidature ai Tvblog Awards con le nomine di personaggio maschile e femminile dell’anno. Tra gli uomini più in vista dell’ultima annata catodica non poteva che svettare Pippo Baudo, risorto dalle ceneri che lo vedevano aver fatto il suo tempo e promosso a nuova[…]

Proseguiamo la rassegna delle candidature ai Tvblog Awards con le nomine di personaggio maschile e femminile dell’anno.

Tra gli uomini più in vista dell’ultima annata catodica non poteva che svettare Pippo Baudo, risorto dalle ceneri che lo vedevano aver fatto il suo tempo e promosso a nuova vita mediatica grazie ai fasti dell’ultimo Festival di Sanremo.
Segue a ruota il suo fido collega Piero Chiambretti, che ha fatto dell’irrisione scanzonata il contraltare del baudismo istituzionale nell’ultimo DopoFestival, riscuotendo un altrettanto caloroso consenso sulla scia della geniale banda di Markette.
E poi ancora Fiorello, l’uomo che fa di necessità virtù giocandosi la popolarità televisiva sul godimento mordi e fuggi dell’incursione tempestiva, più o meno a tradimento salvo intenti promozionali. Spesso e volentieri, infatti, le sue apparizioni si riducono a vetrine speciali della trasmissione radiofonica Viva Radio Due.
Ben diverso l’inaspettato exploit di Flavio Insinna, che regge senza contraccolpi il passaggio dalla recitazione alla conduzione non rinnegando il suo primo amore. Non è un caso che Affari Tuoi sia rimontato da quando il suo talento vi ha apportato un’impronta di teatralità davvero coinvolgente.
E per finire le rocce di Canale5, Teo Mammucari che è reduce dal programma rivelazione Cultura Moderna e dimostra ottime doti istrioniche senza eccedere nella volgarità di una volta, e infine Gerry Scotti. Quest’ultimo è il vero salvatore del preserale Mediaset, che è riuscito a riportare in testa grazie all’inconfondibile marchio del Milionario e la sua irrinunciabile bonomia catodica.
Parlando, invece, di donne a contendersi il ruolo di reginette dell’anno sono prima di tutto Daria Bignardi e Vittoria Cabello che, dalle retrovie della tv generalista come La7 e Mtv, si ritagliano degli spazi di personalità e humour davvero godibili.

Immancabile una presenza fissa come Maria De Filippi, che è riuscita a far parlare di sè anche quest’anno tra il successo inarrestabile di Amici, il curioso esperimento Unan1mous e una grande conferma al sabato con l’inaffondabile C’è posta per te.
Nominata a sorpresa tra le donne della tv Milena Gabanelli che, sobrietà e discrezioni a parte, si merita dei riconoscimenti ufficiali per aver riportato in auge il programma di approfondimento e di inchiesta (e non di talk senza nè capo nè coda).
Seguono a ruota Michelle Hunziker, appena tornata da Sanremo e pronta a rivendicare il suo statuto di conduttrice solista, e Luciana Littizzetto, che ha trovato i salotti di Fabio Fazio il luogo ideale di espressione, se non di culto.
Chi si aggiudicherà la vittoria di queste due categorie? Continuate a votare in attesa dell’esito finale!

I Video di TvBlog