• Tv

Tvblog Awards: Delusione/ Programma peggiore/ Programma più trash

Abbiamo appena aperto le danze della prima edizione dei TvBlog Awards e il riscontro del nostro pubblico è già molto positivo. Per accompagnare a mo’ di viatico questi giorni di votazioni ripercorriamo insieme le singole categorie e i relativi nominati. A cominciare dai candidati alla nomina di[…]

di

Abbiamo appena aperto le danze della prima edizione dei TvBlog Awards e il riscontro del nostro pubblico è già molto positivo.
Per accompagnare a mo’ di viatico questi giorni di votazioni ripercorriamo insieme le singole categorie e i relativi nominati.
A cominciare dai candidati alla nomina di programma delusione dell’anno, tra cui non poteva non esserci Formula Segreta, il quiz show di Amadeus targato Triangle Production che ‘avevamo voluto a tutti i costi’ per poi decretarne la chiusura al più presto. Gli ascolti registrati dal programma spesso al di sotto dei 3.000.000, cifra record al negativo accompagnata da una disastrosa media del 15% di share, hanno fatto sì che le aspettative iniziali investite sul neo-acquisto Amadeus siano state decisamente disattese.

Le cose non sono andate meglio con l’erede Fattore C che, pur acquistando qualche punto in più, ha innanzitutto subito una retrocessione dal prime time al preserale per poi invocare il ritorno anticipato di Chi vuol essere milionario.
Altra scommessa non riuscita quella del Festival di Panariello, che ha scontato la svolta minimalista e la rinuncia alla comicità del conduttore finendo per rinnegare lo spirito caloroso della kermesse.
E infine i tre reality flop che hanno fatto gridare alla crisi del genere televisivo, Circus, Unan1mous e Wild West, che hanno peccato rispettivamente di scarso appeal dell’arte circense sul pubblico del reality tradizionale, cattiva riproposizione del format originario snaturato con ingredienti pecorecci e mancanza di professionalità alla conduzione di un adventure show fallito in partenza. E’ per questo che il reality selvaggio di Alba Parietti si merita altre due nominations nelle sezioni peggior programma e programma più trash dell’anno.

Candidati al titolo di peggior programma dell’anno e al tempo stesso di trasmissione trash sono anche i contenitori domenicali, L’Arena e Buona Domenica, sempre più avidi di sensazionalismo e trovate scandalistiche a scapito della qualità.
Non sono da meno Buon Pomeriggio e Lucignolo che, velleità giornalistiche a parte, vengano penalizzati probabilmente per la loro vena pruriginosa. A campeggiare in questa categoria, stranamente, una fiction in costume come La Freccia Nera, che si trova a scontare il paragone con lo storico sceneggiato di Loretta Goggi e i giudizi impietosi sulla recitazione di giovani divi allo sbaraglio come Scamarcio e la Stella.
Da qui all’etichetta dura a morire di trash il passo è breve, che viene affibbiata persino a un telegiornale: Studio Aperto è in lizza tra i nominati di questa categoria per via dei troppi riferimenti ammiccanti a gnocche e pupe dello star system nostrano. Ma è decisamente in buona compagnia con il reality della rete giovane Mediaset, La Pupa e il Secchione, che ha preso a modello la commedia all’italiana producendo i tipici risultati da emulazione fallita. E a chiudere il cerchio è Distraction, che prima con Teo Mammucari e poi con Enrico Papi percorre strade inesplorate, mirando alla trasgressione e alla provocazione senza esclusione di colpi.

Chi si aggiudicherà la leadership in questi tre settori? Sta a voi decretarlo, votate!

I Video di TvBlog