The Apprentice 2: tutti i concorrenti (foto)

Conosciamo i quattordici concorrenti che parteciperanno alla seconda edizione del talent di Sky Uno.

di

Da venerdì 17 gennaio andrà in onda su Sky Uno la seconda edizione di The Apprentice. Grazie ai video caricati sul sito ufficiale del programma possiamo già presentarvi i quattordici concorrenti che per dieci puntate si confronteranno sotto l’occhio vigile di Flavio Briatore sperando di non sentirsi dire: “Sei fuori!

Alcune annotazioni: il corrente più giovane, Marco Martinelli, ha 23 anni, il più vecchio, Simone Piadena, ne ha 42; i quattordici concorrenti sono divisi equamente per sesso (7 maschi e 7 femmine); ci sono concorrenti stranieri; la maggior parte dei concorrenti ha esperienze nel campo dell’economia e della finanza.

The Apprentice 2 Concorrenti

Fabio Cascione

Fabio Cascione ha 34 anni è nato a Conversano in provincia di Bari, vive a Monopoli. Si occupa della direzione commerciale per l’estero di una cantina vinicola.

Il sogno nel cassetto di un uomo con lo spirito come il mio è sicuramente quello di diventare imprenditore di se stesso. Alcuni mi hanno già suggerito questo percorso. Io ho le idee molto chiare, voglio fare esperienza. Mi incuriosisce la convivenza: spazi stretti, tante persone. Molto spesso gli animi possono accendersi per nulla. Non sono una persona che credo possa dar fastidio, anzi sono molto di compagnia. Mi chiamano la Macchietta, perché riesco a strappare un sorriso o a tirare su il morale quando c’è bisogno. Non penso possa generare malcontento

Flavio Briatore? Potrebbe essere il mio mentore. Sicuramente cercherò di stupirlo con la mia dinamicità e con il mio modo di fare.

The Apprentice 2: Simone Piadena

Simone Piadena ha 42 anni e lavora come imprenditore nei locali notturni.

Gli obiettivi che mi sono prefissato nella mia vita li ho raggiunti praticamente tutti, quindi mi ritengo, oltre che una persona fortunata anche una persona molto determinata.

Flavio Briatore mi spaventa … nulla

Per l’ingresso nel programma e nel loft non mi sto preparando, nel senso che voglio essere il più possibile me stesso, quindi cercherò si essere me stesso… punto

The Apprentice 2: Marco Martinelli

Marco Martinelli ha 23 anni (compiuti il 7 agosto), è nato a Lucca, ma ha sempre vissuto a Pisa. Ha fatto il liceo classico, poi ha provato il concorso alla scuola superiore Sant’Anna ed è entrato come allievo ordinario nel settore di Scienze Agrarie e Biotecnologie.

“Mi ritengo un vulcano di idee e penso di essere veramente mirato: punto all’obiettivo e lo voglio raggiungere.”

Sinceramente non sono spaventato. Penso che Flavio Briatore sia una persona molto tosta. Sa quello che vuole e pretende da chi lavora con lui.

The Apprentice 2: Francesco Del Pesce

Francesco Del Pesce ha 31 anni, è nato in un paesino in provincia di Avellino, ma vive da dieci anni a Milano, dopo aver passato alcuni anni all’estero. Francesco è avvocato d’affari, ovvero un avvocato anche in parte manager.

Potrei non tollerare degli altri concorrenti il volersi mettere in mostra senza contenuti e senza sostanza”.

Penso che Flavio sia una persona in gamba e quando sei una persona in gamba poi devi trovarti al posto giusto al momento giusto, però devi essere una persona in gamba e lui l’ha dimostrato perché ha fatto diverse cose”.

Nella vita se ti riesce una cosa può essere fortuna, due cose puoi essere stato due volte fortunato, quando sei sulla terza e vai oltre forse forse non sei più solamente fortunato, ma prima di tutto una persona in gamba

The Apprentice 2: Alice Maffezzoli

Alice Maffezzoli ha 29 anni, è di Mantova, ma vive a Milano. Alice è ingegnere elettrico e lavora come responsabile vendite nel settore oil & gas di una multinazionale che si occupa del settore energia e automazione.

“Per lavorare in un ambiente prettamente maschile come il mio ad una donna serve precisione, puntualità e determinazione e soprattutto autostima”.

“Il mio sogno nel cassetto è quello di poter conciliare sia la vita privata che la vita professionale e avere successo in entrambe”.

“Di Flavio Briatore mi spaventa la schiettezza e la grande esperienza che ha”.

“Un errore che non vorrei commettere durante le prove è quello di utilizzare troppo il gusto personale nel fare le cose, ma avere sempre un orientamento verso al cliente o alla situazione che si presenta.”

“Il boss dovrebbe scegliere me perché sono precisa, perché se mi do un obiettivo faccio di tutto per raggiungerlo – e generalmente lo raggiungo – perché sono motivata e metto entusiasmo nelle cose che faccio”.

The Apprentice 2: Eleonora Smith

Eleonora Smith ha 24 anni, è nata a Mosca, ha vissuto 14 anni in America, ha una laurea in finanza, un master in Business Administration ed esperienze lavorative in finanza.

“Nel 2008 crisi mondiale, la prima sfida che ho affrontato è trovare lavoro e l’ho trovato un mese dopo la laurea.”

“Da questa esperienza mi aspetto di imparare tantissimo e di avere una esperienza formativa che mi possa aprire nuove opportunità nel futuro”.

“Per come sono fatta io penso che sarò molto amichevole verso le altre concorrenti, perché innanzitutto almeno all’inizio è un gioco di squadra”.

“Sono venuta qua perché credo nell’Italia. Scegliendo me si può dare un forte messaggio: se sei giovane e hai voglia di fare puoi riuscire ad ottenere tutto ciò che vuoi”.

The Apprentice 2: Anais Rean

Anais Rean ha 24 anni, è di Aosta, ha studiato Scienze Internazionali e da un anno e mezzo vive a Roma per lavoro. Uno dei suoi interessi principali è la geopolitica.

“Uno dei miei sogni è quello di intraprendere la carriera diplomatica”.

“Spero di portare in questa edizione un briciolo di brio in più e anche di mettersi in gioco sempre anche nelle prove dell’inizio”.

“Penso che potrei sorprendere Flavio Briatore con la mia determinazione e la mia voglia di mettermi sempre in gioco, perché spesso da una studentessa non ci si aspettano tutte queste caratteristiche e si pensa che siamo più timidi, più riservati e non è così”.

The Apprentice 2: Muhannad Al Salhi

Muhannad Al Salhi ha 25 anni, è laureato in economia e da un anno e mezzo lavora per una compagnia di Telecomunicazioni di Abu Dhabi.

“Sono un ragazzo molto ambizioso”.

“La frase che porto sempre con me di una persona cara è quella di mia sorella piccola che mi ha detto che non devo fare altro che essere me stesso”.

“Ho diverse esperienze all’estero, ho due culture per educazione”.

“Cerco sempre di avere una mentalità vincente. Sono una persona agguerrita”.

“Sono convinto che questo qui non è un gioco per me, ma che è esattamente l’opportunità che voglio cogliere, quindi la prendo come una sfida lavorativa da vincere”.

The Apprentice 2: Fulvio Cugno

Fulvio Cugno ha 30 anni e vive a Torino. Da 2 anni ha avviato una startup via web che intende rivoluzionare il concetto di pubblicità.

“Sono una persona estremamente testarda. Se mi metto in testa una cosa la devo assolutamente ottenere.”

“The Apprentice per me non è né un punto d’arrivo né un punto di partenza. Lo vedo, per usare un termine legato alle startup, come un acceleratore”.

“Poter avere l’opportunità di lavorare per un anno con Flavio Briatore sono disposto davvero a tutto”.

“Non sarà dura per me convivere con altri estranei, anzi sarò curioso di conoscerli”.

“Penso di poter sorprendere Flavio Briatore con la creatività e la fantasia in quanto dall’esterno sembro una persona molto fredda, analitica e calcolatrice, però riesco a trovare sempre, in ogni momento, la soluzione creativa”

The Apprentice 2: Mario Crea

Mario Crea ha 34 anni, è nato e cresciuto a Cosenza, ha lavorato per un po’ nell’azienda di famiglia dopo essersi laureato al DAMS, poi si è trasferito a Tokyo e ha vissuto lì per 4 anni.

“In Giappone ho imparato a lavorare e ad essere professionale. Sto imparando ad essere professionale basandomi sugli insegnamenti giapponesi”.

“Il mio desiderio è di aprire una azienda che faccia da tramite tra le aziende italiane e quelle straniere in Italia o all’estero, cioè tornare alla mia esperienza creativa in Giappone, cioè creare uno startup italiano in Giappone, oppure creare uno startup straniero in Italia”

“In questa esperienza mi aspetto di mettere alla prova tutto ciò che ho imparato in Italia e all’estero e di imparare nuove abilità, nuove attitudini”.

“Il team leader non deve usare le migliori qualità di ogni collega, deve trovare l’obiettivo finale e amalgamare il gruppo per raggiungere il miglior scopo possibile”.

The Apprentice 2: Ingrid Altomare

Ingrid Altomare ha 34 anni, è nata a Milano, vive a Sesto San Giovanni e fa l’account in una agenzia di pubblicità. In nove anni è passata da Junior a Executive, a Supervisor, fino a Director.

“Il mio percorso l’ho fatto, ma adesso vorrei andare ancora oltre”.

“Un consiglio che mi è stato dato di più e che vivo quasi come se fosse un karma per questo periodo di esperienza a The Apprentice è: ti devi divertire e devi apprendere il più possibile”.

“La cosa che mi spaventa di più rispetto al boss è deluderlo, perché deludere lui significherebbe deludere me stessa e le persone che credono in me e che mi hanno sempre vista al lavoro come una persona dedita e che cerca sempre di dare il massimo”.

The Apprentice 2: Anna Zhitnikova

Anna Zhitnikova ha 27 anni, è nata in Kazakistan e ha fatto l’università laureandosi in finanza a Varsavia. Ha fatto le sue esperienze nel mondo della finanza, ha lavorato in case di brokeraggio, ha lavorato in banca come analista dei rischi, poi si è trasferita in Italia. Attualmente lavora in una società che fa general contractor per negozi di lusso seguendo la parte finanziaria.

“Sono contenta di aver fatto tutte queste esperienze all’estero, perché ho visto le caratteristiche delle persone nel mondo del lavoro e ho capito come approcciarle”.

“Dall’esperienza di The Apprentice sicuramente mi aspetto di approfondire tutto ciò che precedentemente ho imparato in teoria”.

“E’ una esperienza che vedo come una sfida, quindi non vedo l’ora”.

“Flavio Briatore non mi spaventa. Lo stimo tantissimo. E’ una persona che ha fatto la sua strada e ha raggiunto dei livelli importanti”.

The Apprentice 2: Milena Pagani

Milena Pagani ha 34 anni, viene da Ravenna e lavora a Mirabilandia come responsabile vendite. Dopo 10 anni di parco divertimenti ha deciso di cambiare e di provare nuove strade.

“La sto vivendo bene. Sono una persona serena”.

“Da questa esperienza una crescita professionale”.

“Il boss dovrebbe scegliere me perché sono una persona responsabile, che non ha paura di mettersi in gioco e che darà sicuro al 100% tutto quello che potrà dare”.

The Apprentice 2: Serena Marzucchi

Serena Marzucchi ha 34 anni, è nata a Siena, ma da 10 anni vive a Roma e lavora come avvocato. Attualmente si occupa di regulation ovvero scrive norme per le imprese.

“Anche le mamme e le mogli possono giocare nella serie A lavorativa, essere attaccanti, essere punte, senza per questo essere delle madri o delle mogli peggiori”.

“Flavio Briatore non è certo conosciuto per il suo buon carattere. E’ una persona che dice le cose come stanno, in faccia. Molto spesso è duro nei suoi giudizi. Ho paura della sfuriata anche se giustificata. Ho paura della sua aggressività, perché anch’io sono una persona piuttosto aggressiva e ho paura di un eventuale scontro”.

Ultime notizie su The Apprentice

The Apprentice è il nuovo talent show di Cielo sul mondo del business.

Tutto su The Apprentice →