• Tv

Montezemolo: “La Rai perde i diritti della Formula 1? Un danno per la tv e per la Ferrari”

Il presidente della Ferrari Montezemolo parla dei diritti tv della Formula 1: “E’ fondamentale che la Rai possa trasmettere almeno nove Gran Premi in diretta”

Al di là della qualità del prodotto televisivo offerto (telecronache spesso noiose, interviste non di rado approssimative, commenti talvolta banali), la Formula 1 sulla Rai rappresenta un appuntamento fisso per milioni di spettatori ogni domenica.

Per questo, l’annuncio che dall’anno prossimo sulla tv pubblica potranno essere trasmesse in diretta solo nove Gran Premi ha fatto storcere il naso ai tifosi. Ma non solo. Anche Luca Cordero di Montezemolo, infatti, ha fatto intendere che avrebbe preferito che le gare continuassero a essere trasmesse integralmente sulla Rai.

Il presidente della Ferrari, intervistato da Maurizio Losa per Raisport, ha sottolineato:

“Noi abbiamo tanti tifosi, milioni di tifosi in Italia: è fondamentale che la Rai mantenga i diritti della Formula 1 con almeno nove o dieci Gran Premi in diretta e con la possibilità di avere gli altri in differita. Credo che sarebbe molto negativo in termini di immagine per la Rai perdere la Formula 1, e anche a noi non farebbe bene”.

E’ evidente, insomma, che il pubblico che ha la possibilità di vedere Sky rappresenta una fetta limitata della popolazione italiana: il ritorno mediatico del Cavallino potrebbe subire un calo.

Foto | © TM News

Montezemolo ha poi aggiunto:

“Essendo la Ferrari – insieme alla Nazionale – la bandiera sportiva di questo Paese, che trascina milioni e milioni di spettatori, noi contiamo molto come sempre sul supporto della Rai, fermo restando il benvenuto a chi ha i diritti come televisione a pagamento (Sky, ndr)”.

Rimane, a questo punto, la curiosità di capire quali saranno i Gran Premi che potremo vedere in diretta su Rai Uno: per ora l’unica certezza riguarda il GP d’Italia che si disputa a Monza.

I Video di TvBlog