Mi manda Raitre con Elsa Di Gati, la prima puntata si 'impalla' sull'Imu. Serve più ritmo

Da oggi parte l'appuntamento quotidiano e mattutino con la storica tramissione di servizio pubblico.


Elsa Di Gati alla conduzione di Mi manda Raitre non convince del tutto, anche se il difetto più evidente del debutto della nuova stagione dello storico programma del servizio pubblico è imputabile più in generale all'impostazione e alla gestione dei tempi in scaletta.
Si potrebbe discutere anche sulla scelta di aprire con un tema, quello dell'Imu, di cui tanto si è parlato in tv nell'ultimo anno; qualche perplessità la abbiamo forse perché guardando Mi manda Raitre ci si aspetterebbe di ascoltare storie riguardanti casi più particolari (e più caldi) e meno 'politici' di quanto non sia l'Imu (sappiamo benissimo che comunque esso ha una sua valenza assolutamente concreta e pratica).
Premesso questo, sono da apprezzare l'intenzione di approfondire il tema e la capacità della conduttrice di incalzare i rappresentanti sotto accusa con stile e mai con violenza dialettica. Da bocciare, invece, la clamorosa assenza di ritmo che si è evidenziata soprattutto nella prima parte della diretta, quando la Di Gati non è riuscita a scandire il racconto delle vittime.
Il secondo caso trattato, invece, è stato solo un espediente per aprire una parentesi di puro servizio pubblico con i consigli forniti dal rappresentante della Polizia Postale rivolti a chi compra online.
Resta comunque da capire nelle prossime puntate quanto inciderà sul format la trovata del camion itinerante per le piazze di Italia e se il ruolo di Sergio Leszczynski si avvicinerà davvero a quello di un 'disturbatore' così come inizialmente annunciato.


Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO

Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO

Mi manda Raitre con Elsa Di Gati, il live di TvBlog


11.05Finisce la puntata

, linea a Elisir, che - a quanto pare - va in onda nello stesso studio di Mi manda Raitre.
11.01 Siamo al talk vero e proprio con la Di Gati che chiede all'agente di raccontare quale è stata la truffa online più curiosa di cui si è occupato. Nessuna soluzione pratica, invece, per la signora un po' troppo ingenua (e sfortunata) evidentemente.
10.57 La Di Gati ospita in studio un rappresentante della Polizia postale, ma fa capire che non è la persona più adatta per aiutare la signora, visto che la sanzione è stata stabilita dalla Forestale.
10.56 La signora Ivana, che è finita nel guaio, chiede di essere protetta dai rischi del web.
10.53 Nuova storia, in extremis: comprare su ebay. La signora che ha fatto l'acquisto (per 19 euro) del caviale ammette candidamente di non frequentare il web e per questo ha ignorato del tutto i feedback che sono presenti sul portale. In ogni caso il paradosso è che per questo acquisto la signora dovrà pagare una multa di 2065 euro perché viola una convenzione che tutela la biodiversità.
10.49 Collegamento via Skype, con Elisabetta Lombardi e Alessandro Galassi, alla guida del camion che girerà l'Italia per raccogliere testimonianze e storie. Da domani a Grosseto.

10.45 Ecco, finalmente, la terza storia. Una signora prende 730 euro di pensione e per vivere in una casa protetta ne spende 780. È il figlio a raccontare la storia in studio: la madre è proprietaria di un immobile.
10.42 Leszczynski cita il caso del detenuto al quale è stato richiesto il pagamento dell'Imu sulla seconda abitazione.
10.39 Prima telefonata in diretta. Un signore ha pagato la prima rata dell'Imu prima del decreto che ne ha sancito la abolizione. Per questo ne chiede la restituzione. E la notizia è che potrà essere rimborsato (siamo intorno ai 50 euro).

10.37 Si passa alla seconda storia, già raccontata, quella di Ettore e della figlia. Mancano venti minuti alla fine della puntata e un signore non ha ancora svelato la sua esperienza per la quale è in studio.
10.35 In onda un vox populi sull'Imu. Ma il focus riguarda quanto avvenuto a Sinigliano, in provincia di Rieti, dove c'è stata perfino la restituzione del pagamento dell'Imu.
10.30 La dirigente di fatto rimbalza il pensionato al sindaco del suo Comune. Interviene Leszczynski per osservare che l'Imu sul comodato d'uso garantisce al ministero 37 milioni di euro.
10.28 La Di Gati effettivamente incalza la dirigente, che divaga.
10.27 Entra in studio una dirigente del ministero dell'Economia. Pisani espone la sua richiesta, lamentando di non avere nemmeno un ritorno in termini di servizio dal Comune.
10.25 Carino il titolo scelto per riassumere la prima questione trattata in puntata: Odi et Imu.
10.21 Lunghissima parte dedicata alle previsioni sulla presenza di qualche rappresentante del Ministero dell'Economia. Ovviamente ci sarà, ma la Di Gati lo svelerà solo dopo la pubblicità.

10.18 Si divaga, con la Di Gati che non riesce a dare ritmo al racconto e soprattutto a condurlo al punto nevralgico.
10.17 Sinceramente non pare un grande avvio di trasmissione, con i cittadini che esprimono pareri sulla necessità di pagare l'Imu. Un tema talmente attuale da essere saturato.
10.11 Si passa alla storia di Ettore, portavoce della vicenda della figlia. La quale risiede nella casa in cui effettivamente non vive, eppure paga l'Imu (860 euro) come seconda casa. Perché? Perché non ha la dimora abituale.
10.10 Pisani, che prende 600 euro di pensione, spiega che per quattro ha pagato l'Imu, eppure l'imposta è in vigore da meno di due anni (prima c'era l'Ici). Si fatica a trovare il nocciolo della questione, che comunque è il seguente: abolita la rata di giugno, Pisani dovrà pagare una seconda rata molto sostanziosa.
10.08 In studio c'è l'avvocato Santacroce, tributarista che spiega tecnicamente cosa significare dare un appartamento in comodato d'uso.

10.06 Il signore abita a Catania.

10.04 Inizio molto lento per la Di Gati. La prima vicenda riguarda il signor Raffaele Pisani, poeta con qualche problema di Imu.

Il ritorno di Mi manda Raitre, nelle nuova collocazione quotidiana e mattutina, sarà legato ad uno temi più discussi nei talk politici dell'ultimo anno. Infatti nella prima puntata del programma di servizio pubblico, condotto da Elsa Di Gati, si parlerà di Imu e di come la abolizione della sua prima rata rappresenti per molti che continuano a pagarla, nonostante siano proprietari di un solo appartamento, un paradosso. Inoltre oggi ci sarà spazio anche per trattare il tema degli acquisti online, non sempre sicuri.
L'appuntamento è per le ore 10 su Rai3 con il liveblogging di TvBlog.
Tra le novità annunciate un furgone che girerà l'Italia a mo' di sportello mobile per raccogliere denunce e segnalazioni. In studio, invece, ci sarà la nuova figura del 'disturbatore', ruolo affidato a Sergio Leszczynski: dalla sua postazione multimediale dovrà promuovere il confronto tra le parti.

Ricordiamo che l'ultima edizione di Mi manda Raitre è andata in onda in prime time nel 2011 con la conduzione di Edoardo Camurri (chiusa per bassi ascolti). Prima di lui al timone della storica trasmissione che difende i consumatori c'erano stati Piero Marrazzo e Andrea Vianello (oggi direttore di rete), mentre il format ebbe origine con Antonio Lubrano.

Segnaliamo infine che la nuova padrona di casa, Elsa Di Gati, fino alla scorsa stagione ha condotto Codice a barre, altro programma di Raitre con evidente funzione di servizio pubblico.

In chiusura osserviamo che il nuovo daytime mattutino di Rai3 - che si apre con Agorà (live su TvBlog) e Mi manda Raitre - oggi si completa con il ritorno di Elisir con Michele Mirabella e il debutto di Pane quotidiano, condotto da Concita De Gregorio.

Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO
Mi manda Raitre, prima puntata con Elsa Di Gati - FOTO

  • shares
  • Mail