Mara Maionchi parla di Io canto 4 a “3 minuti con…”

Ascolta tre minuti di dichiarazioni di Mara Maionchi e poi partecipa al sondaggio. Hai apprezzato ciò che ha detto? Guarderai Io canto?

di


Mara Maionchi è con noi per parlare di Io Canto e del suo ruolo nella trasmissione…

Devo dirti che nel caso di Io canto non sarò propriamente un giudice. Io farò delle scelte. Sono un capo squadra, insieme al grande Cecchetto e a Flavia Cercato che è una grande DJ di una radio importante. Io sono insieme a loro la triade dei capi squadra di questi ragazzini. Devo dire che sono molto piacevolmente colpita dalla capacità di questi ragazzi, da questo piacere di cantare che loro hanno. Alcuni rimarranno nel piacere del canto, mentre qualcun altro potrebbe intraprendere una carriera di questo genere.

Io li ho trovati molto piacevoli. Sono liberi, cantano e gli piace cantare. E’ molto vitale stare con loro. Sono vitali, sono giovani e cantano per il piacere di cantare, poi si vedrà…. L’importante è che in questo momento ci sia questa libertà di canto, il piacere di cantare, di giocare cantando.

Cosa cambierà rispetto a X Factor e Amici, le tue precedenti partecipazioni televisive?

Ma sono due cose differenti. Là erano ragazzi già pronti che volevano già fare il mestiere del cantante, dell’autore. Qui diciamo che sono dei ragazzi che si affacciano giocando a un’ipotesi. Per cui è molto differente anche per me, sceglierli, non dico giudicarli, ma ascoltarli. E’ molto piacevole perché non ho l’incubo di quello che poi devono fare domani. Io credo che in questo momento loro devono cantare, devono divertirsi, andare sul palco. Giocano facendo un gioco che un domani per alcuni potrebbe essere un’ipotesi di lavoro. Per cui è diverso anche l’atteggiamento con cui mi pongo a questi ragazzini.

Non c’è il rischio di illuderli, magari?

Secondo me nessuno si deve illudere. In questo momento credo che l’illusione sarebbe un errore grave. Ma non credo … io ho parlato con alcuni di loro e non credo che abbiano questa illusione. Gli piace, gli piace fare quella cosa lì. Non credo e soprattutto loro non devono illudersi …

3 minuti con… che cosa è?

La rubrica vuole essere una sorta di tribuna politica versione televisiva. L’ospite ha 3 minuti di tempo per parlare in totale libertà del programma e del proprio ruolo nel programma. L’intervistatore ha solo il compito di introdurre l’ospite, ricordare l’appuntamento tv e, qualora l’intervistato non usasse tutto il tempo a sua disposizione, porre una o al massimo due domande in maniera neutra, senza giudizio di sorta.

Obiettivi: capire se l’intervento dell’intervistato ha un peso sulla scelta finale del lettore; capire se l’intervento dell’intervistato è stato apprezzato dal lettore.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Io canto

Io Canto è un varietà televisivo in onda su Canale 5, condotto da Gerry Scotti.

Tutto su Io canto →