True Blood, la settima stagione sarà l’ultima

La settima stagione di True Blood sarà l’ultima: ad annunciarlo la Hbo. Brian Buckner sarà lo showrunner

Ultime passeggiate in quel di Bon Temps per i fan di “True Blood”: come anticipato due settimane fa, la settima stagione della serie tv della Hbo, composta da dieci episodi, sarà l’ultima. La decisione arriva molto in anticipo, in modo da permettere agli autori di scrivere un finale per le avventure tratte dalla saga di romanzi di Charlaine Harris.

“True Blood è quasi uno show che definisce la Hbo”, ha detto Michael Lombardo, presidente del network. Alan Ball ha preso i libri di Charlaine Harris, ha messo su un cast brillante guidato da un’eccellente Anna Paquin nel ruolo di Sookie Stackhouse, ed ha realizzato uno show che ha portato i suoi fan in un viaggio indimenticabile. Alan ha passato il testimone a Brian Buckner, che ha guidato i nostri fantastici autori e staff in una spettacolare sesta stagione, e ci guiderà verso la settima ed ultima stagione di questo show. Sarà difficile salutare gli abitanti di Bon Temps, ma guardo avanti a quella che promette essere una fantastica stagione finale”.

Lo stesso Buckner aveva spiegato che la settima stagione della serie sarebbe potuta essere l’ultima. A lui toccherà il compito di chiudere il telefilm, dopo aver preso il controllo da Alan Ball:

“Mi sento enormemente orgoglioso di aver fatto parte della famiglia di True Blood dall’inizio. Garantisco che non c’è una troupe ed un cast migliore là fuori, e vorrei estendere un personale ringraziamento a queste persone per la loro dedizione e tenacia nel corso degli anni, specialmente l’ultimo, nel quale ho assunto un ruolo importante. Grazie anche alla Hbo per il suo supporto ed ovviamente ad Alan Ball, il cui genio ci ha permesso di condividere questo incredibile viaggio. Infine, un grosso ringraziamenti ai fantastici fan. Faremo del nostro meglio per portare la storia di Sookie ad una conclusione con cuore, immaginazione ed, ovviamente, divertimento”.

Anche Ball, che ha portato in tv la serie, rendendola tra le più apprezzate dalla critica e seguite dal pubblico, ha voluto dire la sua:

“Dal momento che ho letto i libri di Charlaine, ho pensato che ci fosse del potenziale per qualcosa di davvero speciale. Poi i nostri incredibili autori, cast e troupe hanno portato in tv il suo mondo in un modo che ha superato le mie aspettative. Sono profondamente grato alla Hbo ed, ovviamente, ai telespettatori che hanno scelto di passare la domenica sera a Bon Temps con noi”.

“True Blood” fin dal debutto si è fatto notare per la sua miscela di fantasy, humor, azione ed erotismo, diventando un cult in poco tempo. La storia di Sookie, umana col dono di leggere nel pensiero, e di Bill (Stephen Moyer), vampiro dall’animo nobile, ha appassionato milioni di fan in tutto il mondo, regalando alla Hbo ascolti in salita e diventando un fenomeno di massa che ha portato, dopo tanto tempo, i vampiri in tv.

Alan Ball, che ha lasciato lo show alla fine della quinta stagione, restando come produtture esecutivo, l’anno scorso aveva espresso il desiderio di tornare a lavorare per lo show in occasione del finale. Nonostante Buckner non abbia deluso il pubblico, i fan sarebbero contenti se sul finale di “True Blood” potesse contribuire anche lui.

[Via DeadlineHollywood]

I Video di TvBlog

Ultime notizie su True Blood

True Blood è un fantasy drama, creato da Alan Ball, basato sui romanzi del Ciclo di Sookie Stakhouse, scritti da Charlaine Harris.

Tutto su True Blood →