Io Canto 4, Gerry Scotti: “Introduciamo un regolamento per dare più gusto allo stare insieme”

Il musical coinvolgerà tutti i ragazzi, anche coloro che non supereranno la fase dei casting.

Qualche giorno fa su TvBlog abbiamo raccontato nei dettagli il nuovo meccanismo alla base della quarta edizione di Io Canto, che quest’anno va in onda la domenica in prime time su Canale 5. Il programma, in partenza l’8 settembre prossimo (contro Pechino Express su Rai2 e Un caso di coscienza 5 su Rai1) con la consueta conduzione di Gerry Scotti, vira verso il talent show, diventando più gara e allo stesso tempo più spettacolo per famiglie, recuperando elementi da X Factor, Amici e anche Glee. Zio Gerry al settimanale Tv Sorrisi e Canzoni ha assicurato che in ogni caso “lo spirito resta inalterato” considerato che “è sempre una festa in musica per giovanissimi aspiranti cantanti”. Il conduttore quindi ha spiegato l’intento ‘morale’ alla base delle novità introdotte:

Finora avevamo evitato l’idea di un regolamento. Poi ci è sembrato di rivivere quelle giornate in cui da ragazzini, all’oratorio si giocava ognuno per sé. Anche allora, introdurre delle regole dava più gusto allo stare insieme. Essere in una squadra è bello: crea alleanze, rivalità, adrenalina.

Come noto i tre capisquadra sono Claudio Cecchetto, Mara Maionchi, Flavia Cercato. Solo due squadre approdano in finale: quella che vince il maggior numero di puntate (le prime tre sono dedicate ai casting; dalla quarta all’ottava è gara vera) e quella che ha la meglio nello ‘spareggio’ della nona puntata.
Per quanto riguarda i musical (altra novità della nuova edizione), essi coinvolgeranno tutti i 54 ragazzi, anche quelli che non sono stati scelti nelle squadre. Insomma, il musical come momento di unione che va oltre la competizione.

I Video di TvBlog

Ultime notizie su Gerry Scotti

Virginio Scotti, conosciuto da tutti come Gerry Scotti, è uno dei conduttori di punta di Mediaset.

Tutto su Gerry Scotti →