• Tv

@DipendenteRai, cosa Twitterai?

Un account anonimo da un insider del servizio pubblico televisivo.

di


Mi perdoneranno tutti – sia i lettori sia il dipendente Rai – per il pessimo gioco di parole, mutuato, volutamente, da alcune trovate Rai che si possono contare numerose (tipo VedRai e amenità del genere): la trovata di questo post nasce dal fatto che, da un po’ di tempo, su Twitter, è apparso un account “anonimo”. Il nickname che “protegge” il suo autore è – molto banalmente, ma altrettanto significativamente – Dipendente Rai, e l’account è proprio @DipendenteRai.

Nelle poche righe che il social network consente per autopresentarsi si legge:

« Ho visto cose che voi utenti… è il momento che cominciate a sapere. Un non carrierista nato che la TV la fa con dignità da 25 anni pentendosene».

Chiariamo una cosa da subito: il fatto che l’account sia anonimo non è affatto un limite, per il sottoscritto (io stesso scrivo da tempo sotto pseudonimo, prima per banale scelta, poi semplicemente per mantenere il “personaggio”, anche se di recente, per rispondere a un paio di personaggi televisivi che “imperversano” su Twitter, ho deciso di associare al nickname anche un nome e un cognome): sarà che provengo dalle vecchie modalità di utenza della rete, ma che qualcuno decida di esternare anonimamente non mi turba affatto.

Cercando su Google, si trova qualche info in più, che l’anonimo ha lasciato e poi tolto: nella copia cache del motore di ricerca si legge, infatti, qualcosa in più su di lui.

Informazioni che poi sono state rimosse. Anche qui, sia chiaro: non mi interessa smascherare l’identità del Dipendente Rai – se ha lasciato informazioni su di sé sul web e ha motivi seri per non farsi identificare, è stato incauto, ma poco importa – ma mi interessa, piuttosto, scoprire se abbia o meno qualcosa da dire, da Twittare, di veramente interessante. Il problema è che al momento, a parte qualche retweet, qualche battuta tipo: «oggi mi è capitato di incontrare paola ferrari lungo il corridoio, quasi non la riconoscevo, stava fulminata», qualche opinione, qualche pubblicazione di articoli usciti a mezzo stampa che criticano il carrozzone Rai, non sono ancora arrivate “notizie” davvero rivoluzionarie, davvero interssanti, che ci facciano davvero spalancare gli occhioni e che aiutino tutti a capire cosa sia veramente la Rai oggi.

E allora, le aspettiamo, caro DipendenteRai. Se hai visto cose che “noi utenti” non possiamo neanche immaginare, pubblicale, rendici partecipe, mostraci documenti, raccontaci questioni che non arrivano abitualmente

Su TvBlog – e su molte altre realtà indipendenti sul web – troverai senz’altro una sponda per le tue esternazioni.

Alberto Puliafito (Malaparte)
(@albertopi)

I Video di TvBlog