• Tv

Europei di Basket 2013, Margiotta (Pd): “La Rai non privi gli italiani di un evento così importante”

Viale Mazzini assicura che è in corso una trattativa e invita Petrucci a “limitare la sua esuberanza verbale”.

UPDATE 22.20 – Sul caso degli Europei di basket in programma dal 4 al 22 settembre in Slovenia interviene anche Salvatore Margiotta, vicepresidente della commissione di vigilanza Rai. Il senatore del Pd sostiene che “non si possono privare milioni di italiani di un avvenimento importante come gli Europei di basket”. Poi aggiunge:

Va trovato un equilibrio tra i costi dell’operazione e il sacrosanto diritto dei cittadini che pagano il canone. Nel caso del servizio pubblico non possono essere esclusive logiche commerciali a dettare i palinsesti anche se, nel caso dei diritti sportivi, è evidente la necessità di calmierare il mercato.

Parole che per dovere di cronaca abbiamo qui riportato. Ma che, per la ovvietà dei contenuti, avrebbe potuto pronunciare davvero chiunque abbia un briciolo di buonsenso.

Europei di Basket 2013, la Rai tratta ma Petrucci attacca: “Comportamento offensivo”

L’avvenuta italiana ai campionati Europei di basket in programma in Slovenia dal 4 al 22 settembre si apre con la polemica tra la Federazione Italiana Pallacanestro, nella persona del suo Presidente Gianni Petrucci, e la Rai. L’ex numero del Coni infatti durante la presentazione della spedizione azzurra nella sede di Edison a Milano ha duramente attaccato la tv pubblica che snoberebbe da mesi la competizione e che al momento non ha acquistato i diritti per trasmetterla in chiaro in diretta.
Così, dopo aver ringraziato SportItalia “senza la quale non avremmo visto le medaglie dell’Under 20 e l’Europeo femminile”, Petrucci si è scagliato contro la Rai, che “mi lascia basito”:

Il loro comportamento è offensivo, non rispondono nemmeno al telefono da mesi. Dicevano che l’Europeo costasse troppo inserito nel pacchetto coi Mondiali 2014, abbiamo trovato con la Fiba la possibilità di ridurre drasticamente il prezzo ma loro sono un punto interrogativo. Andremo per la nostra strada e li faremo pentire.

Così proprio nell’anno in cui l’Italia del basket può contare su tre stelle dell’Nba Andrea Bargnani, Marco Belinelli e Luigi Datome (mentre Danilo Gallinari è infortunato) e viene da 8 vittorie consecutive nel girone di qualificazione, la Rai appare disinteressata, rischiando di privare tifosi e appassionati di un evento così tanto atteso.
Viale Mazzini con una nota ha risposto alle parole di Petrucci ricordando prima che “da sempre la Rai è vicina alla maglia azzurra impegnata in qualsiasi competizione sportiva” e spiegando poi:

Nel mese di aprile e successivamente nel mese di giugno è stata presentata un’offerta per l’acquisto dei diritti, ma a tutt’oggi non c’è stata fornita alcuna risposta.

Al momento dunque sarebbe in corso una delicata trattativa che l'”esuberanza verbale” di Petrucci “rischia di compromettere”. Il Presidente della Fip ha controreplicato:

Sarò stato esuberante ma stranamente solo oggi hanno ufficializzato che si stanno interessando dell’Europeo. Sono usciti dal letargo.

A quanto pare ci sono soltanto 100 mila euro di differenza tra ciò che la Rai offre e ciò che la Fiba richiede. La sensazione è che alla fine i tifosi potranno godersi l’Eurobasket in chiaro in diretta e che quindi la tv pubblica stia soltanto tirando il più possibile per le lunghe le trattative per poter ottenere un ulteriore sconto sui diritti.

I Video di TvBlog