Palinsesti La7 2013: Paragone e Sottile nel primetime, riconfermato il mattino, il pomeriggio è un'incognita

Palinsesti La7 2013: tutte le novità in diretta dalla conferenza stampa.

Tiriamo le fila di quello che è stato detto oggi durante la conferenza stampa di presentazione dei palinsesti di La7 per il 2013, vi va? Ecco, per farlo bisogna partire da una premessa: non è cambiato moltissimo, quindi non aspettatevi grandi colpi di scena (i due principali cioè l'arrivo di Sottile e Paragone si sapevano ben prima della mattinata di oggi, per dire). Comunque, per quanto riguarda il day time l'unica differenza con la stagione passata è che L'Aria che tira di Myrta Merlino si allunga fino alle 13.30, facendo da traino all'edizione del TgLa7. Quel TgLa7 che, pare, non vedrà tra suoi volti anche quello di Salvo Sottile come inizialmente si vociferava. Per il resto, la mattinata della rete sarà affidata anche alla riconfermata Tiziana Panella con Omnibus e Coffee Break. Il pomeriggio è la grossa incognita di questi palinsesti. Pare infatti che ad oggi, per quanto assicurato dallo stesso Urbano Cairo in conferenza, si stia pensando a ben tre progetti per riempire quella fascia oraria ma l'editore non ha voluto pronunciarsi oltre. Il primetime non porta grandissime sorprese: ritroveremo Corrado Formigli con Piazza Pulita al lunedì sera mentre al martedì ci ritufferemo nell'intricato mondo rosa di Grey's Anatomy con gli episodi della nona stagione (per quanto Cairo abbia affermato che il martedì sera fosse lo spazio più papabile per il debutto di Salvo Sottile). Mercoledì sarà la serata cinema con titoli di tutto rispetto come The Social Network, Drive, I ragazzi stanno bene e Oltre le regole - The Messenger in attesa del ritorno de Le Invasioni Barbariche in primavera. Certo, il mercoledì potrebbe diventare la serata ideale per il programma in primetime di Gianluigi Paragone ma, ad oggi, la cartella stampa dice altro. Giovedì sarà ancora Michele Santoro show con Servizio Pubblico, mentre il venerdì sera sarà affidato nuovamente a Maurizio Crozza. Il grande assente per ora sembra essere L'Ispettore Barnaby di cui, naturalmente, la rete non si è dimenticata: ce lo ritroveremo infatti il sabato sera. Domenica, invece, sarà la volta di una non meglio precisata nuova produzione. Dieci prime serate speciali saranno affidate poi al direttore del TgLa7 Enrico Mentana che troveremo di nuovo alle prese con i vari Bersaglio Mobile e Faccia a Faccia ogni volta che l'attualità gliene darà spunto. E Cristina Parodi? Di sicuro il suo contratto la vede legata alla rete, ma senza un programma all'attivo o, quantomeno, nulla di annunciato per adesso. Annunciate invece sono state alcune serie tv in prima visione free: da In Treatment con Sergio Castellitto e Kasia Smutniak, Un Natale coi Fiocchi con Silvio Orlando e Alessandro Gassman e Faccia d'Angelo con Elio Germano.

Palinsesti La7 2013 live su TvBlog: Le Invasioni Barbariche in primavera, Sottile non farà il tg con Mentana

12.43 La conferenza stampa è terminata.

12.40 Cairo: "Non ho avuto pressioni particolari da nessun politico, probabilmente pensano che non conti nulla (ride)".

12.32 Cairo: "La campagna acquisti si può dire quasi terminata, abbiamo tantissima carne al fuoco ma anche qualche progetto in più. Vedremo, stiamo lavorando molto per la primavera quando, ad esempio, tornerà Daria Bignardi con Le Invasioni Barbariche". Ma quella della scorsa stagione non doveva essere l'ultima edizione?

12.29 Cairo: "Paragone andrà in prima serata, ma non si sa che giorno andrà in onda. Anche Sottile andrà in primetime e una serata papabile è il martedì. Per il momento non abbiamo programmi in vista per la domenica sera. Comunque su sette giorni avremo cinque serate con produzioni in diretta e ciò non accade spesso nelle reti televisive italiane".

12.26 Dieci serate affidate a Mentana durante l'anno per approfondire i temi forti dell'attualità. Quindi rivedremo Bersaglio Mobile, Faccia a Faccia e gli speciali sui film.

12.21 A furor di popolo, vi riferisco che, direttamente dalla cartella stampa, non risultano enormi cambiamenti nel daytime. Se, come ha affermato Cairo poco fa, si sta ancora lavorando al pomeriggio della rete con ben tre progetti al vaglio, per il mattino la situazione resta all'incirca invariata: Omnibus e Coffee Break saranno affidati alla riconfermatissima Tiziana Panella, mentre l'Aria che Tira sarà sì nuovamente nelle mani di Myrta Merlino ma con una novità: accompagnerà telespettatori fino all'edizione del tg delle 13.30.

12.19 Cairo: "Nessun tipo di contatto con Victoria Cabello".

12.14 Comunque, mentre Cairo parla del Torino e di come ha intenzione di gestire la squadra, mi rendo conto che in sala non ci sia mezzo volto di rete. L'anno scorso mi ricordo qualcosa di molto diverso...

12.08 Cairo su Formigli e l'ipotesi Sottile al tg: "Per quanto riguarda Formigli, riteniamo che la tivvù si basi su una serie di appuntamenti fissi. L'intenzione nostra, indipendentemente dall'arrivo della Gabanelli al lunedì sulla Rai, è quindi quella di far rimanere Formigli al lunedì, Santoro al giovedì e Crozza al venerdì".

12.03 Cairo su La7d: "Riesce a fare numeri molto significativi, l'altro giorno è arrivata allo 0, 82 per cento. Se ci viene qualche buona idea per un format, sicuramente ci lavoreremo anche perché gli ascolti sono in costante crescita".

12.00 Cairo e lo sport a La7: "Amo molto lo sport pur non praticandolo. Però in televisione è davvero molto difficile competere con un'azienda come Sky con tutto il budget che ha. Credo che noi dobbiamo cercare di trovare una nostra via, quella dell'informazione. Lo sport non è un settore su cui io investirei perché non si può competere con i budget che ha Sky. Il 90 per cento dei guadagni di Sky arriva dagli abbonati, il 10 dalla pubblicità. Noi abbiamo solo quel 10 da gestire".

11.57 Cairo su Santoro e obiettivi di rete: "Sono davvero onorato che Santoro abbia deciso di rimanere con noi, ha fatto una media del 14 per cento, con un picco del 33 per cento. Per noi avere Santoro è molto positivo e importante. Per il resto non c'è un atteggiamento di taglio costi generalizzato. Le cose che vanno bene vanno mantenute, le altre vanno cambiate. Sugli obiettivi oggi sarei prudente: sicuramente avendo mantenuto le cose buone del palinsesto e rafforzato il resto, speriamo di fare un passo avanti ma, appunto, preferisco non pronunciarmi. Mantenere il più 40 per cento della scorsa stagione già sarebbe una soddisfazione".

11.53 Cairo smentisce che Lerner se ne sia andato per ragioni economiche. Sulla linea editoriale: "Non è detto che ci sia alcun tipo di contatto tra La7 e i nostri giornali, non c'è l'intenzione di fare un mix tra le due cose. Ho giornali popolari, ma La7 avrà lo stesso taglio avuto finora. Comunque, tanto per fare un esempio, su RaiTre coesistono Chi l'ha visto? e Ballarò. Per quel che riguarda Sottile e Paragone, l'obiettivo è quello di aumentare il pubblico".

11.50 Cairo su Paragone: "Proprio da contratto potrà tenere orecchino e chitarra. Non voglio essere troppo invadente per quanto riguarda la fattura dei programmi, la parola spetta comunque a chi va in onda e a chi ci lavora in generale".

11.46 Urbano Cairo su Sottile e il pomeriggio della rete: "Sottile ha fatto benissimo a Rete4 con Qarto Grado: è partito a poco a poco per arrivare a numeri molto interessanti. E' uno che buca il video. Farà un programma di cronaca ma bisogna vedere che taglio dargli comunque sia io che lui abbiamo un'idea ben precisa in merito. Per quanto riguarda il pomeriggio ho un paio di idee, anzi tre: non ve le posso dire perché ci stiamo lavorando ma è ancora in embrione e non ho la certezza che sii farà. Sono arrivato due mesi e mezzo fa, non sono Mago Merlino. Però abbiamo in cantiere dei progetti anche per la prima serata. Al momento mi spiace di non poter dire di più".

11.42 Cairo su chi non ci sarà nella prossima stagione: "Le Parodi? Cristina è ancora con noi e stiamo pensando a un programma per lei in cui possa esprimersi al meglio come non è successo nel Cristina Parodi Live. Per Benedetta, invece, il suo contratto era già in scadenza. Gad Lerner è un grande innovatore e credo che anche lui senta l'esigenza di tornare in tivvù con un Infedele 2.0. Oggi è anche molto impegnato con LaEffe Tv, siamo anche soci al 20 per cento, quindi se va bene ne sarei ancora più contento".

11.39 Urbano Cairo: "La linea editoriale della rete non cambia: manterrà lo stesso tipo di profilo. Abbiamo confermato e siamo onorati di poter avere con noi Michele Santoro con Servizio Pubblico e anche Formigli e Crozza. Confermata anche la Gruber con Otto e mezzo che abbiamo allungato fino a sabato. Il nostro Mentana con tutte le dirette e il tg più gli speciali sarà come sempre una presenza importante. Vogliamo aumentare il pubblico femminile, in quest'ottica Sottile potrebbe darci una grossa mano perché Quarto Grado su Mediaset aveva un 70 % di pubblico femminile. I numeri di Paragone erano intorno all'11 % nonostante la seconda serata, quindi significa che ha una presa notevole sul pubblico".

11.36 Urbano Cairo: "La7 è improntata a investire su quelle cose che danno dei ritorni quindi tutto ciò che era sotto la media di rete, dai programmi alle serie tv, è stato tolto ma si pensava di farlo già prima di me"

11.32 Urbano Cairo: "Non abbiamo riconfermato i palinsesti in toto, solo quelli che avevano risultati d'ascolto al di sopra della media di rete. Abbiamo oltre 400 dipendenti più una serie di altri progetti che gravitano intorno a La7, non faremo tagli ma alleggeriremo di costi una rete che oggi forse ne ha un po' troppi".

11.27 Urbano Cairo apre la conferenza stampa: "In questi due mesi abbiamo voluto capire quello che era La7 e siamo entrati nel vivo dell'attività dell'azienda grazie alle persone molto disponibili che ci lavorano. Partivamo da una situazione economica molto pesante ma ciò non significa che non ci siano soluzioni. L'arrivo di Sottile e Paragone? La ratio che ha ispirato i palinsesti è stata quella di confermare in toto un palinsesto vincente".

Manca pochissimo all'inizio della conferenza stampa che ci racconterà i palinsesti di La7 per il 2013. Cosa succederà alla rete di Urbano Cairo dopo la recente fuga (Gianluigi Nuzzi ormai a Mediaset per Quarto Grado) e i nuovi arrivi (Paragone che ha ufficialmente lasciato la Rai e lo stesso Salvo Sottile che ha detto addio al Biscione per motivi ancora piuttosto nebuulosi)? Stiamo per scoprirlo insieme, se siete curiosi, non perdete di vista questo post. Dalla cartella stampa si apprende già che la prossima stagione tivvù di La7 non vedrà la presenza delle sorelle Parodi e di Geppi Cucciari (come già si vociferava da tempo) ma anche Gad Lerner leverà le tende. Per tutto il resto, ci riaggiorniamo fra pochissimo!

  • shares
  • Mail
77 commenti Aggiorna
Ordina: