Homeland, le prime anticipazioni sulla seconda stagione

Alex Gansa, showrunner di Homeland, anticipa qualche dettaglio sulla seconda stagione della serie

La seconda stagione di “Homeland”, uno dei drama rivelazione dell’ultima stagione televisiva (l’ultima puntata della prima stagione è andata in onda lunedì su Fox), arriverà in America il 30 settembre. Alex Gansa, showrunner della serie, ha però rivelato a TvLine alcuni dettagli sui nuovi episodi.

-Attenzione: spoiler-
Innanzitutto, la seconda stagione partirà sei mesi dopo gli eventi dell’ultima puntata trasmessa, ovvero il tentativo di Brody (Damian Lewis) di uccidere il vicepresidente Walden (Jamey Sheridan) e la decisione di Carrie (Claire Danes) di sottoporsi all’elettroshock per risolvere il suo disturbo bipolare.

Carrie, spiega Gansa, non rientrerà subito nella Cia essendo stata sospesa dopo le sue ultime gesta. Eppure, troverà un modo per continuare ad investigare su Abu Nazir (Navid Nagahban), nonostante sarà molto cambiata. Al pubblico che si domanda se la protagonista si ricorderà del figlio di Abu Nazir e del suo legame con Brody, cosa che metterebbe il militare in pericolo, Gansa spiega:

“C’è un’incredibile sensazione che il pubblico voglia che Carrie sappia di avere ragione, che non è pazza e che è brava in quello che fa, ed è quel momento a cui vogliamo arrivare. Se accadrà nella seconda stagione, non ve lo posso dire”.

Dalla parte di Brody, invece, seguiremo, oltre al suo tentativo di uccidere il vicepresidente, anche la relazione con la moglie Jessica (Morena Baccarin), di cui rivedremo l’amante Mike (Diego Klattenhoff), personaggio che sarà determinante:

“Mike sarà un fattore importante. Dal momento che è nell’intelligence militare, dovrà lavorare all’indagine sul tentativo di uccisione del vicepresidente, e ci saranno degli elementi che non gli torneranno”.

Infine, Gansa spiega la decisione di promuovere a regular Sheridan e Nagahban:

“Walden è al centro dell’ira di Brody, è l’uomo che ha cercato di uccidere, così quando metti questi due personaggi uno a fianco dell’altro, ne viene fuori un’interessante dinamica, che vogliamo mantenere anche nella prossima stagione. Abu Nazir (visto nella prima stagione solo attraverso flashback e messaggi video, ndr), avrà un peso maggiore”.

I Video di Blogo

Sarah parla con Caitlin della sua identità sessuale: una scena di We Are Who We Are

Ultime notizie su Homeland

Homeland è thriller drammatico basato sulla serie israeliana Hatufim creata da Gideon Raff, che è stata adattata e sviluppata per Showtime da Howard Gordon e Alex Gansa.

Tutto su Homeland →