• Tv

Area paradiso, su Canale 5 il film-tv che segna il debutto alla regia di Diego Abatantuono

Su Canale 5 Area paradiso, il film-tv che segna il debutto alla regia di Diego Abatantuono, che ne ha anche scritto la sceneggiatura


Diego Abatantuono debutta alla regia con “Area paradiso”, il film-tv in onda stasera alle 21:10 su Canale 5 e prodotto da Rti e da Colorado Film. In questa nuova esperienza, Abatantuono è stato affiancato da Armando Trivellini, che con l’attore ha anche scritto la sceneggiatura (ed in questo caso ai due si è aggiunto Giovanni Bognetti).

“Area paradiso”, girato in cinque settimane sulle colline livornesi, è la storia di un’area di ristoro del Nord Italia, dove i protagonisti, dipendenti del Grill e loro familiari, viaggiano “al contrario”: invece di muoversi per vedere il mondo, infatti, è quest’ultimo che passa da loro. Un modo alternativo per conoscere nuove realtà che però piace a Furio (Abatantuono), responsabile delle pompe di benzina dell’area, che da sempre ha una strana paura di uscire dall’ “Ovo Grill” in cui lavora.

Furio è sempre in contrasto con Poldo (Francesco “Franz” Villa), direttore del ristorante, giocatore d’azzardo e pieno di debiti, che rimpiange il suo passato nelle corse di cavalli. Litiga spesso con Marisa (Karin Proia), sua moglie, affascinante barista del Grill e madre di Sting (Alessio Zampetti), esperto di musica punk e di critica gastronomica.

Area paradiso
Area paradiso, il film-tv di Canale 5 Area paradiso, il film-tv di Canale 5 Area paradiso, il film-tv di Canale 5

In Area paradiso c’è poi Aurelio (Ricky Memphis), che si occupa dell’officina, innamorato delle donne dei calendari che tiene nei suoi spazi, e che ama conoscere virtualmente donne di ogni parte del mondo. Saman (Alessandro “Ale” Besentini) è invece il benzinaio pasticcione ma che sa far ridere, mentre Romeo (Gianluca “Scintilla” Fubelli) è il cuoco dell’area e Wanda (Rosalia Porcaro) è la custode dei bagni.

Questo gruppo rischia di essere diviso da una notizia improvvisa: la Direzione Generale ha deciso che, per contenere i costi dell’azienda, uno tra Area paradiso ed il Grill poco distante da esso deve chiudere. Per decidere quale delle due aree tenere aperta arriverà un emissario sotto mentite spoglie, che dovrà valutare quanto fatturano i due Grill e che servizi offrono.

Furio ed i suoi amici dovranno quindi lavorare per impedire la chiusura di Area paradiso, attraverso una serie di situazioni esilaranti che, nonostante le divergenze all’interno del gruppo, lo rafforzeranno e renderanno ancora più unito.

Un clima di amicizia che sfida la crisi per ritrovare sè stesso: questa, in sintesi, “Area paradiso”, che ha sfruttato la buona complicità sia tra i due registi che tra i membri del cast per realizzare una storia leggera ma specchio dell’attualità, costretta a far fronte alla crisi tutti i giorni. Ecco come Abatantuono e Trivellini hanno raccontato il loro esordio alla regia:

“Area paradiso è una commedia, un film corale che racconta la storia di un gruppo variegato di persone in lotta per mantenere il posto di lavoro al tempo della crisi economica. E’ gente particolare, ognuno con la sua forza comica e umana, ma quel che abbiamo cercato di fare è raccontare in chiave divertente la storia di persone vere, convinti che la potenza della commedia sia quella di raccontare la verità facendo sorridere. E quando si ha un cast come il nostro, l’impresa diventa decisamente un piacere. E’ stato bello dirigere insieme attori così bravi in un clima di allegria e di amicizia. Ed è stato bello adattare un vecchio casale ad autogrill con tanto di ristorante, officina e pompe di benzina, immersi per cinque settimane tra le colline della Toscana.

Speriamo che molto del clima vibrante che aleggiava sul set possa arrivare al pubblico attraverso il nostro film. E sappiate che, anche se tutto quello che succede nel film è frutto d’invenzione, noi vorremmo tanto che fosse vero. Per poterci immaginare un mondo in cui le persone – diverse tra loro per carattere, storia personale e umanità – abbiano il desiderio di mettersi a lavorare insieme per un obiettivo comune. Un po’ come abbiamo fatto noi due sul set: alla fine del ciak uno diceva: ‘buona’. L’altro diceva: ‘facciamone un’altra’. Ma, sotto sotto, sapevamo tutti e due che un po’ di ragione ce l’aveva anche l’altro.”

“Area paradiso” è un film-tv che, però, se sarà apprezzato, potrebbe diventare una serie tv: gli elementi, tra personaggi fissi e guest star di puntata (ovvero i “visitatori” del Grill), ci sono.



Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5
Area paradiso, il film-tv di Canale 5