Spot, il volume finalmente si abbassa

Erano mesi, anzi, anni che volevo leggere questa notizia:

Stop al volume troppo alto degli spot. L'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni stabilisce i limiti. Le emittenti avranno trenta giorni per adeguarsi, per non andare incontro alle sanzioni.

Non capita anche a voi di brontolare ogni volta che una rete manda la pubblicità? Pensate solo per un momento a La7. La pubblicità del tonno Asdomar - quella che "apre" la pausa pubblicitaria, per intenderci - è forse l'esempio più eclatante di volume alto negli spot. Basta essere un po' sovrappensiero e...zack, l'infarto è assicurato.
Guardare un programma senza avere il telecomando in mano è impossibile, perché la differenza di volume tra film/telefilm/reality/varietà e spot è talmente tanta che o sei pronto ad abbassare prima che i vicini vengano a bussare alla tua porta con aria minacciosa, oppure ti rassegni a tenere il volume così basso da non riuscire a sentire la trasmissione (ma la pubblicità la senti bene, quella sì).

Ora le cose finalmente cambieranno...o almeno si spera.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: