• Tv

Aspettando il Live8 /1

Torno ora dalle prove e dal soud check del Live8 di Roma. Ci sono un po’ di problemi organizzativi per quanto riguarda l’iniziativa di Technorati per cui sono stati scelti alcuni blogger, fra cui il sottoscritto, per scrivere, fotografare, filmare e bloggare live dal Live8: in sostanza ancora non[…]

live8.gif Torno ora dalle prove e dal soud check del Live8 di Roma.
Ci sono un po’ di problemi organizzativi per quanto riguarda l’iniziativa di Technorati per cui sono stati scelti alcuni blogger, fra cui il sottoscritto, per scrivere, fotografare, filmare e bloggare live dal Live8: in sostanza ancora non si vedono i pass. Peccato, pare che alcuni dei selezionati non andranno nemmeno. Fortuna che sono previdente – e fortunato – e me ne sono procurati tre per vie traverse.
La cosa che colpisce di più è il fatto che moltissime persone non sanno di cosa si tratti, nonostante sia – come scritto sui volantini che il comune di Roma ha distribuito solo oggi – il più grande concerto del mondo. Per un’ottima causa. Si fermano per curiosità. C’è poca attesa.
Però. L’atmosfera è particolare, i mezzi in campo imponenti e non riesco a immaginare miglior teatro per un evento del genere del Circo Massimo a Roma. Peccato che i nomi internazionali siano decisamente pochi.
Ma sentire Tim Mc Graw e poi Renato Zero in splendida forma, duettare e scherzare con Laura Pausini, lascia pensare che sarà comunque un evento.
Continua.
Technorati Tag: live8 bloggers.
[English Version Follows]

Just back from Rome Live8 sound check.
Some problems for Technorati’s idea: the chosen bloggers in Berlin, Paris, Rome, Tokyo still haven’t received good news about the pass press. It’s a pity, and it seems that someone is going to abandon his live blogging. I’ve been prevident and very lucky and I was able to get some pass for the stand, not for the backstage.

It’s impressive that a lot of people doesn’t know anithing about Live8, thought it’s – just like some Comune di Roma’s flyers, distributed just today – the biggest concert in world’s history.
And fighting the good fight. People came because they got curios about music. There’s not so much hype, here.
Anyway, there’s a good feeling, lots of technological resources and I can’t imagine a better place than Circus Maximus in Rome, for such an event.
It’s a pity we have so few international artists.
But I’ve listen Tim Mc Graw and Renato Zero (an Italian well-known singer) in wonderful form singin’ and jokin’ with Laura Pausini: it would be a great event anyway.

To be continued.