Analisi Auditel - Ballarò vs Tutti Pazzi per Amore 3 e Baciati dall'amore

Analisi Auditel - Ballarò tra Tutti Pazzi per Amore 3 e Baciati dall'amore

La serata del mercoledì si conferma ancora una volta a dominio di Rai3 che, con una nuovo appuntamento di "Ballarò" condotto da Floris, vince la serata. Le due nuove puntate di "Tutti pazzi per amore 3" non appassionano tanto quanto il talk politico di Rai3 ma riescono a superare la sfortunata sorte della fiction di Canale5 "Baciati dall'amore", in onda ieri con la sesta ed ultima puntata.

Partenza di analisi con la sfida dei Tg delle ore 20 dove vediamo come il nuovo Tg1 di Alberto Maccari respiri di più, vincendo bene la gara con la curva arancione del Tg5, partendo dal 22% e portando a fine edizione la linea blu di Rai1 a toccare la soglia del 25% di share. La curva del Tg5 parte invece più bassa, al 18% e chiude al 20%. La curva nera del Tg La7 rimane sostanzialmente stabile rispetto alle ultime sere, toccando la linea del 10% di share, fa un pochino meglio la linea rossa del Tg2 delle ore 20 e 30 arrivando all’11% di fine edizione. Nell’access time vince ancora agilmente la curva arancione di Striscia la notizia che tocca sul finale la linea del 25% di share, mentre la curva blu dei Soliti ignoti si ferma a fine puntata sulla linea del 20%.

Prime time vinto bene dalla curva verde di Rai3 con Ballarò che tocca il proprio apice in prima serata durante l’intervento di Maurizio Crozza toccando il 22%, mentre poi si appoggia sulla linea del 20%, in calo nel corso della serata fin verso il 17%. La curva blu di Tutti pazzi per Amore 3 fa invece il percorso inverso, partita infatti al di sotto della linea del 15%, nel corso della serata, sempre rimanendo sotto alla curva di Rai3, si porta fin verso la linea del 20%, con al curva arancione di Baciati dall’amore sempre bassa appena sopra alla linea del 10%. Seconda serata con il picco del finale di Ballarò e la curva verde che tocca il 27% di share. La seconda serata prosegue poi con la prevalenza della curva blu di Porta a porta sulla linea del 15%, fermo restando il netto dominio della curva marrone che rappresenta il totale delle altre reti digitali non rappresentate nei nostri grafici, sommate alle pay tv, che vola fin verso il 30% di share.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: