Baciati dall’amore: stasera su Canale5 la fiction dedicata a Pietro Taricone

Trama e foto di Baciati dall’amore, la fiction di Canale5 dedicata a Pietro Taricone



Baciati dall’amore, fiction dalla messa in onda abbastanza difficoltosa inizialmente intitolata La famiglia Gambardella, da questa sera sarà in prima serata su Canale5. Si tratta di una commedia sentimentale che prende spunto da un casuale “scontro” tra due giovani destinati in realtà ad incontrarsi: Carlo, napoletano e padre di 5 figli e Valentina, milanese in procinto di sposarsi con Tommaso. Inutile dire che tra i due sarà un amore tormentato, come in una versione moderna di Romeo e Giulietta.

Nel presentare la fiction, viene precisato che:

Questa serie è dedicata a Pietro Taricone

Si tratta infatti dell’ultimo lavoro del giovane attore ed ex gieffino, prima della sua tragica scomparsa, avvenuta meno di anno e mezzo fa. La serie è stata girata tra gennaio e aprile 2010 e si compone di 6 episodi da 100 minuti l’uno, trasmessi a partire da questa sera. La regia è di Claudio Nora, per una produzione RTI – DAP Italy.

Il protagonista è Carlo Gambardella (Giampaolo Morelli), un quarantenne con una famiglia complicata. La moglie Maria è sparita nel nulla, lasciandolo con cinque figli a carico: la sedicenne Luisa, calciatrice in erba; Camilla, introversa quattordicenne; Luigi e Marco, due pesti di dodici e nove anni ed il piccolo Ninnì, inspiegabilmente di colore. I Gambardella vivono insieme ai nonni paterni, i litigiosi Gaetano (Lello Arena) e Concetta (Marisa Laurito) ed allo zio, il cantante neomelodico Antonio (Pietro Taricone), ancora alla ricerca del successo.

Baciati dall\’amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5


Carlo ha messo nel cassetto la laurea in architettura per gestire, insieme al padre, il negozio di fiori di famiglia, che ha come maggior cliente Calogero Bellosguardo (Mauro Pirovano), titolare di un’agenzia di pompe funebri. Carlo, padre allegro ed affettuoso, ha messo nel cassetto anche il sogno di innamorarsi ancora quando, inaspettatamente, una mattina si scontra con la bella biologa Valentina Trevisol (Gaia Bermani Amaral). Tra i due è il colpo di fulmine.

Valentina è la figlia maggiore del serio magistrato Italo Trevisol (Marco Columbro), sbarcato da poco a Napoli con tutta la famiglia, ovvero la moglie Adele (Carola Stagnaro), l’adolescente Junior (Alan Cappelli) e la precisissima Luce (Alessandra Barzaghi), anche lei magistrato. Trevisol è arrivato dal nord per imbastire il processo contro il temibile boss Tano Bambardella (Lello Arena) che, però, riesce ad evadere dal carcere. Il magistrato incarica allora la commissario Rosa Dell’Acqua (Maria Amelia Monti) di ritrovare il criminale.

Racconta Claudio Nora, il regista:

Sotto la leggerezza della commedia si sviluppano vicende familiari profonde e complesse come quella di Carlo, padre abbandonato dalla moglie, che deve crescere cinque figli che vanno dai sei ai diciotto anni, con tutte le problematiche legate all’età adolescenziale, a cui si aggiunge la difficoltà di far loro accettare la possibilità che il padre possa innamorarsi di un’altra donna. O quella di Valentina, con un padre che avrebbe voluto una figlia più simile a lui, che non ha mai incoraggiato le sue scelte e che la fa sentire destinata a quel matrimonio, con Tommaso, in cui sembra credere più lui che Valentina stessa. Se aggiungiamo che i padri di Valentina e di Carlo, per uno strano caso del destino, diventeranno nemici la storia è completa, attuale e classica allo stesso tempo.

Il regista parla anche della sceneggiatura, che lui stesso ha adorato:

Quando ho letto per la prima volta le sceneggiature è stato un vero e proprio colpo di fulmine, letta la prima non sono più riuscito ad arrestarmi. Ogni volta che finivo una puntata volevo sapere cosa sarebbe successo nella successiva, mi chiedevo, adesso la scrittrice non riuscirà a rilanciare gli eventi e invece puntualmente venivo stupito. Già perché commedie sentimentali ad accadimenti non capita spesso di leggerne, in ogni scena succede qualcosa e gli eventi incalzano fino alla fine in un crescendo straordinario.

Non manca un ricordo di Pietro Taricone, che aveva lavorato con Nora anche ne La Nuova Squadra:

Avevo incontrato Pietro Taricone a Napoli, giravo un episodio della “Nuova Squadra”, e mi aveva colpito molto. […] Era stato relegato ai ruoli più facili, legati alla sua fisicità, ma non aveva tirato fuori il suo potenziale esplosivo. Pietro aveva la commedia nel sangue, aveva un ingenuità e una capacità di rendere vero qualsiasi cosa interpretasse. Sul set, oltre all’attore, ho scoperto l’uomo, che univa l’essere leggero e guascone ad una sensibilità e delicatezza rari. Era gentile, fragile, recitava in punta di piedi con grande rispetto per tutti, cercando sempre di migliorare, veniva continuamente a chiedere consigli e confronto come solo i grandi sanno fare, con una simpatia, una modestia e una professionalità che lo facevano amare da tutti. E per questo è stato un dolore enorme separarsi da lui e per questo abbiamo deciso di rendergli omaggio, dedicandogli la serie.

L’appuntamento con Baciati dall’amore è per questa sera alle 21.10 su Canale5.

Baciati dall\'amore, fiction di Canale5

Baciati dall\’amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5
Baciati dall\'amore, fiction di Canale5

I Video di Blogo

Sarah parla con Caitlin della sua identità sessuale: una scena di We Are Who We Are