TgLa7 e Calciopoli - Mentana dimentica la condanna ai Della Valle e a Lotito. Rimedia l'edizione delle 13:30

    Aggiornamento: Per completezza - si diceva appunto che le notizie e le segnalazioni vadano verificate attentamente -, nel servizio in onda nel giorno successivo, edizione delle 13:30, viene fatto un elenco di tutti i condannati. Con particolare attenzione per Luciano Moggi, naturalmente.

Un'omissione molto interessante al TgLa7. E' vero, arriviamo un po' tardi, ma non ci si può occupare di tutto con la tempestività che ci vorrebbe. E comunque le notizie vanno date in ogni caso, dopo averle verificate. Dunque, cosa succede? Succede che, in una delle più frenetiche giornate politice del Paesello, nell'edizione delle 20 dell'8 novembre 2011, dopo 35 minuti e 51 secondi di TgLa7, Enrico Mentana annuncia la sentenza calciopoli (una sentenza che per molti era scontata, ma che ha lasciato davvero molti dubbi in chi ha studiato attentamente le carte processuali, come i colleghi di CalcioBlog. In attesa delle motivazioni della sentenza, che dovranno essere depositate entro 90 giorni, l'invito è, come sempre, a leggere le carte e costruirsi un proprio pensiero critico).

E cosa combina, il direttore del TgLa7? La annuncia così, come una brevissima:

Calciopoli: condanna molto dura, 5 anni 4 mesi, a Luciano Moggi. Condannati anche gli ex designatori Bergamo e Pairetto.

Mentana omette, dimentica completamente di dire che, in primo grado, sono stati condannati anche i fratelli Diego Della Valle (l'imprenditore moralizzatore, presidente della Fiorentina, già ospite della prima puntata di Italialand - Nuove attrazioni) e Andrea Della Valle, a 1 anno e 3 mesi, e la condanna al presidente della lazio Lotito. Nell'edizione delle 20 del giorno successivo, ovviamente, non c'è più tempo di tornare sull'argomento.